Stagione teatrale 2021-2022 del Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno

Stagione teatrale 2021-2022 del Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno

Il Teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno, finalmente, può tornare ad alzare il suo sipario. E lo fa in grande stile presentando un cartellone di otto spettacoli con autori di primo piano, e che vanta un notevole “cast” di interpreti.
Le attività di programmazione, produzione, formazione e promozione sono sostenute dal comune di Santa Croce sull’Arno, con il supporto della Regione Toscana nell’ambito del progetto di Residenza della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro.

La stagione di prosa, Il baule dei sogni e Stasera Pago io sono programmati e sostenuti da Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Giallo Mare Minimal Teatro e Comune di Santa Croce sull’Arno.

Sul palco, infatti, ci saranno Silvio Orlando, Giuseppe Cederna, Vanessa Gravina, Laura Curino, Antonio Cornacchione, Rita Pelusio, Max Pisu, Chiara Francini, Maria Cassi, Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Ugo Pagliai, Paola Gassman, Paolo Pierobon e Ottavia Piccolo.

Come da tradizione spazio ai bambini e alle loro famiglie, con la trentasettesima edizione del Baule dei Sogni, promosso dalla più longeva rete regionale dedicata al teatro per le nuove generazioni, che vede collaborare in sinergia i Comuni di Castelfranco di Sotto, Montopoli val d’Arno, Santa Maria a Monte e San Miniato. Una rete che genera uno dei più importanti programmi, progetti di teatro per ragazzi, scuole e famiglie a livello nazionale.

La rassegna il Baule dei Sogni, che è stata quasi integralmente realizzata a distanza nella stagione 2020/2021 e premiata per questa sua capacità di reinvenzione creativa durante la pandemia, torna in presenza con i suoi dieci appuntamenti per il pubblico delle famiglie. Gli appuntamenti saranno nel fine settimana, il sabato al teatro comunale di Santa Maria a Monte e la domenica a Santa Croce, proponendo anche un ricco progetto di programmazione e formazione rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio.

Sempre per quanto riguarda il pubblico delle famiglie in programma c’è l’undicesima edizione di Stasera pago io, l’originale rassegna inventata in questo teatro, dove sono i bambini che con la loro creatività “pagano” l’ingresso a teatro ai loro parenti. Per il pubblico giovane, non solo in termini anagrafici, ma anche in termini di curiosità verso la composizione scenica multidisciplinare e contemporanea si conferma la rassegna Primo tempo.

Le attività di programmazione, produzione, formazione e promozione sono sostenute dal comune di Santa Croce sull’Arno, con il supporto della Regione Toscana nell’ambito del progetto di Residenza della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro.

La stagione di prosa, Il baule dei sogni e Stasera Pago io sono programmati e sostenuti dal Comune di Santa Croce Sull’Arno, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Giallo Mare Minimal Teatro.

• Le dichiarazioni
«La programmazione di quest’anno è davvero un evento straordinario che abbiamo aspettato, sognato e che finalmente ha preso corpo e ormai è alle porte, perché proprio in questi giorni il sipario del nostro teatro Verdi si sta riaprendo per grandi e piccini- dichiara soddisfatta la sindaca di Santa Croce Giulia Deidda -Con caparbietà e convinzione politica abbiamo messo in piedi una stagione anche lo scorso anno, quando, invece, gli eventi si sono rivelati più grandi di noi e ci hanno costretto a fare un passo indietro. Avevamo preparato tutto: titoli di qualità, anche se in numero ridotto, e un teatro che rispondeva alle norme tecniche richieste per garantire la salubrità degli ambienti e dell’aria. Oggi ripartiamo da lì: con un teatro messo in sicurezza per quanto concerne le norme anti Covid e con una stagione di qualità che torna ad un numero di spettacoli vicino alla programmazione storica e che vede intatta anche la programmazione per bambine e bambini. Una grande soddisfazione e un’ulteriore riprova che Santa Croce sull’Arno non ha mai smesso di progettare la cultura per le sue cittadine e i suoi cittadini. Un ringraziamento doveroso anche ai nostri partner di questa grande avventura perché senza di loro, e mi riferisco a Fondazione Toscana Spettacolo onlus e a Giallo Mare Minimal Teatro, tutto questo non sarebbe stato possibile».

«Torniamo a teatro con una performance originale del nostro direttore Boldrini, che in queste sere torna a vestire gli abiti dell’attore, un regalo che abbiamo voluto fare al nostro pubblico per dare a tutte e tutti un caloroso bentornate e bentornati a teatro. Una sfida tornare-precisa Elisa Bertelli, assessore alla cultura del comune- dopo un anno e mezzo di chiusura, con una programmazione importante e con tutto l’impianto degli spettacoli che storicamente animano il nostro teatro, dal Baule dei sogni a Stasera pago io.

Siamo ripartiti anche con l’attività pensata per le scuole, nonostante le regole a scuola impongano ancora alcune restrizioni, ma continuiamo a pensare che sia importantissimo che il teatro entri dentro le scuole e, quindi, anche quest’anno saremo capaci di trovare le giuste strade affinché questo possa continuare ad accadere, d’altra parte la sfida di continuare a fare teatro anche a distanza è stata ampiamente vinta lo scorso anno, con progetti innovativi che si sono distinti in tutta Italia».

«Il teatro Verdi – sottolinea la presidente della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – è pronto ad accogliere di nuovo i suoi affezionati spettatori per la stagione2021-22. In cartellone autori ed interpreti di primo piano, oltre a un programma di appuntamenti pensati per i più piccoli e le loro famiglie. La cultura riparte e può finalmente tornare ad essere elemento centrale anche nella vita sociale di Santa Croce sull’Arno».

«Presentiamo con gioia e grande soddisfazione – spiega il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta – una stagione che segna la ripartenza dello spettacolo dal vivo al Teatro Verdi. Un luogo fondamentale per la cultura a Santa Croce sull’Arno, che finalmente torna ad ospitare la propria comunità di spettatori. La collaborazione con l’amministrazione comunale e Giallo Mare Minimal Teatro ha prodotto un cartellone di prosa e un programma di appuntamenti per i più piccoli di assoluta qualità».

«Dalla chiusura dei teatri nel marzo 2020, non abbiamo mai smesso di lavorare per essere pronti a riaprire il sipario- afferma Renzo Boldrini, direttore del Teatro Verdi- Siamo riusciti, come nessuno in Italia, a fare spettacoli, formazione a distanza con tutte le scuole del territorio, nella scorsa estate abbiamo proposto performance per famiglie in piazze e giardini nel centro di Santa Croce sull’Arno e a Staffoli, a Santa Maria a Monte e nelle frazioni. Ora, finalmente, possiamo offrire ai nostri pubblici di ogni età una stagione di prosa e un progetto complessivo di grande livello».

La stagione di prosa
Sono otto gli spettacoli che animano la stagione di prosa del Verdi, si comincia giovedì 2 dicembre con lo spettacolo La vita davanti a sé con Silvio Orlando, che ci conduce, con leggerezza e l’ironia, tra vite sgangherate che vanno alla rovescia, un’improbabile storia d’amore toccata dalla grazia, e le pagine del commovente e ancora attualissimo romanzo di Romain Gary Emile Ajar.

Venerdì 14 gennaio 2022 un grande classico Tartufo di Moliére con Giuseppe Cederna, Vanessa Gravina e Roberto Valerio; domenica 30 gennaio Pigiama per sei con Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu e Rita Pelusio. Una divertente commedia, che non rinuncia però a fare uno spaccato impietoso della vacuità che caratterizzava i rapporti personali nel pieno degli anni ’80 in cui il testo è nato, ma che non è migliorata ai nostri giorni.

Martedì 8 febbraio Chiara Francini e Alessandro Federico sono i protagonisti di Coppia aperta quasi spalancata di Dario Fo e Franca Rame. Una classica commedia all’italiana che racconta la tragicomica storia di una coppaia di coniugi, figli del Sessantotto e del mutamento della coscienza civile del Bel Paese.

Martedì 22 febbraio Maria Cassi e Leonardo Brizzi in Diamine adattamento dell’opera di Camille Saint-Saëns per piano, contrabbasso e voce. Uno spettacolo che riunisce lo storico duo “Aringa e Verdurini”, avvalendosi di Nino Pellegrini al contrabbasso.

Giovedì 10 marzo Ditegli sempre sì di Eduardo De Filippo con Gianfelice Imparato e Carolina Rosi diretti da Roberto Andò. Una commedia in bilico tra la pochade e un vago pirandellismo, un congegno bizzarro in cui Eduardo si applica a variare il tema della normalità e della follia, consegnando al personaggio di Michele Murri, il protagonista, i tratti araldici della sua magistrale leggerezza.

Ugo Pagliai e Paola Gassman sono i protagonisti di Romeo e Giulietta di William Shakespeare riscritto dalla compagnia Babilonia Teatri. Lo sguardo profondo e irriverente che caratterizza la compagnia ha inquadrato il grande classico con un radicale ribaltamento di prospettiva. In scena giovedì 31 marzo.

Finale di stagione il 12 aprile con Eichmann- Dove inizia la notte scritto da Stefano Massini e interpretato da Ottavia Piccolo e Paolo Pierobon. Il testo è un atto unico di squassante semplicità, un’intervista della filosofa, scrittrice e politologa Hannah Arendt a colui che più di tutti incarna la traduzione della violenza in calcolo, in disegno, in schema effettivo.

Inizio spettacoli ore 21.00, se non diversamente indicato.

Stasera pago io!
Undicesima edizione della rassegna dedicata alle famiglie Stasera pago io! un progetto speciale pensato e strutturato da Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Giallo Mare Minimal Teatro.
Torna la formula del fantassegno (denaro virtuale che non comporta nessuna spesa), ovvero pagano solo i bambini, che con un biglietto da 5 euro portano a teatro i propri familiari, i quali muniti di fantassegno possono entrare gratis e godere dello spettacolo. Il progetto mira a coinvolgere i bambini, le scuole e le famiglie, affinché il teatro sia vissuto non come un’occasione speciale, ma come una necessità, una buona abitudine per tutti.

Stasera pago io! propone quattro spettacoli in orario serale (ore 21): venerdì 12 novembre Pollicino Pop con Luca Radaelli di Teatro Invito, venerdì 19 novembre Il più furbo-disavventure di un incorreggibile lupo con Andrea Coppone, produzione Teatro Gioco Vita; venerdì 26 novembre Fiabe jazz-Hansel e Gretel con Roberto Caccavo, Francesco Giorgi, Marco Natalucci di Teatro popolare d’arte e venerdì 3 dicembre Pinocchio con Maurizio Casali e Mariolina Coppola di Accademia perduta/Romagna Teatri.
I fantassegni vengono conquistati dai bambini a scuola nelle classi che hanno aderito al progetto o durante le animazioni nei centri commerciali Coop di Santa Croce sull’Arno, San Miniato, Castelfranco di Sotto e il centro commerciale Coop a Empoli.

Il baule dei sogni

Sono previsti 10 appuntamenti per i sabati e le domeniche previsti nei Teatri Comunali di Santa Maria a Monte e Santa Croce.
Sei appuntamenti il sabato pomeriggio alle 16.30 a Santa Maria a Monte, a partire da novembre, sabato 20, sabato 27 e sabato 4 dicembre, la rassegna riprende poi a gennaio i sabati 15-22 e 29. Sul palco burattini, attori, scenografie virtuali per raccontare tante storie per ragazzi. Gli appuntamenti al Verdi saranno quattro, la domenica alle 17.00. Si comincia il 5 dicembre, poi il 12 e si riprende domenica 16 e 23 gennaio 2022. In scena le più importanti compagnie nazionali del settore con spettacoli dedicati ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Primo tempo

Fra le proposte di Primo tempo si evidenzia l’azione radio-scenica Il portafogli, su un testo di Marco Vichi, che fa parte di una sua raccolta letteraria edita con il titolo di Perché Dollari?. La performance, strutturata in tre atti, fonde in modo originale la drammaturgia sonora, tipica dei radiodrammi, e l’azione scenica. I primi due atti sono usufruibili a distanza grazie a due iniziali puntate in stile radiofonico da ascoltare, tramite un link che ogni spettatore riceverà dalla rete. Il terzo atto invece lievita tridimensionalmente, i personaggi conosciuti virtualmente, solo immaginati, diventano presenza fisica. La storia quindi, nel suo atto finale, diventa un percorso scenico che parte dal teatro ma si sviluppa, in modo itinerante, anche al suo esterno, trasformando la città in una scena diffusa. Lo spettacolo debutterà il 17 maggio, con repliche il 18 e 19 maggio.

La formazione

Giallo Mare Minimal Teatro è un’importante agenzia e, da anni, esperti professionisti della scena operano sul territorio per formare nuovi attori. Al Teatro Verdi, da oltre venti anni, è attivo il laboratorio teatrale Achab, che si rivolge a giovani e adulti e utilizza il linguaggio teatrale come strumento di conoscenza delle proprie capacità comunicative e relazionali. Si attiveranno in questa stagione anche due laboratori dedicati a i ragazzi, uno per bambini ed uno per adolescenti.

In questa stagione al Teatro Verdi si attiverà anche un’aula didattica dell’istituto “Cattaneo” di San Miniato, 13 classi, terze e quinte, faranno scuola al Teatro Verdi, docenti operatori teatrali e attori delle compagnie teatrali Giallo Mare Minimal Teatro e Gogmagog. Le lezioni saranno incentrate sul teatro declinato come storia del teatro, letteratura teatrale, ed esperienza propedeutica al “fare teatro”. Una intera mattinata a teatro, in cui si integrano i vari aspetti di una fruizione culturale non superficiale o di consumo, ma di intenso scambio fra il VEDERE il FARE il RIFLETTERE sulla proposta culturale di cui si fruisce. La proposta si articola in DUE MODULI Le donne di Dante per le classi terze; Pirandello: la questione dell’Identità per le classi quinte. S’inizia con le classi terze il 3-4-5 novembre e il 9-10 e 11 dicembre, che durante le mattinate oltre al lavoro di propedeutica teatrale ed educazione alla visione sulla Divina Commedia vedranno lo spettacolo di Giallo Mare Minimal Teatro La donna mia la donna sua. A febbraio, 16-17 e 18 sarà la volta delle quinte che oltre alla parte storico letteraria sull’opera di Pirandello vedranno la produzione Gogmagog/Giallo Mare Minimal Teatro La trappola.

Timing abbonamenti e prezzi

Da sabato 13 novembre inizia la campagna abbonamenti con prelazione degli abbonati alla stagione 2019-2020 con queste modalità: sabato 13 dalle 9.00 alle 12.00; da lunedì 15 a giovedì 18 novembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

Per i nuovi abbonamenti sabato 20 novembre dalle 9.00 alle 12.00 e lunedì 22 novembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

Sabato 27 novembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00 aperta prevendita dei biglietti per tutti gli spettacoli presso il teatro Verdi.

Da lunedì 29 novembre la prevendita dei biglietti per gli spettacoli sarà effettuata presso Giallo Mare Minimal Teatro a Empoli (via P. Veronese, 10) dal lunedì al venerdì in orario 10-13 e 14.30-18.30.

Per informazioni si può telefonare a Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629 – o scrivere a biglietteria@giallomare.it e info@giallomare.it .
I biglietti ancora disponibili saranno messi in vendita il giorno dello spettacolo presso il Teatro Verdi dalle 20.30 fino a inizio spettacolo.

I prezzi sono rimasti invariati rispetto alla scorsa stagione: abbonamento intero € 140; ridotto € 120; per i biglietti per la prosa platea e palchi 1° e 2° ordine intero € 20 ridotti € 16, palchi 3° ordine; intero € 15 ridotti € 12.
I biglietti per la rassegna Primo tempo posto unico € 10; Primo Tempo speciale medie superiori posto unico €6, con trasporto € 10.

Per Stasera pago io! posto unico per i bambini 5 €; adulti ingresso gratuito dietro la presentazione di un fantassegno (denaro virtuale che non comporta nessuna spesa).

Per il Il Baule dei Sogni adulti 4.50€, bambini 3.00 €.

Previste riduzioni per under 26 e over 65 anni, portatori di handicap o soggetti con invalidità riconosciute, per soci Arci, Acli, Endas, Fenalc e Agesci e per possessori di Carta Giovani; carta Studente della Toscana biglietto ridotto € 8 studenti universitari.

Per i soci Coop è prevista l’applicazione della riduzione del costo del biglietto limitatamente ai posti del 3° ordine.
Per ottenere le riduzioni è necessario presentare apposita documentazione.

Per informazioni comune di Santa Croce 0571 389853 o www.comune.santacroce.pi.it; Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629 – info@giallomare.it; Teatro Comunale Verdi di Santa Croce sull’Arno tel. 0571/33267.

Ufficio stampa Giallo Mare Minimal Teatro
Leonardo Canestrelli
Cell.339 4113802 ufficiostampa@giallomare.it