Teatro Buti

sabato 1 Novembre 2014

“Vocazione” di Danio Manfredini in scena al Francesco di Bartolo per “Teatri di confine”

Danio Manfredini in "Vocazione" (foto: Manuela Pellegrini)

Danio Manfredini in “Vocazione” (foto: Manuela Pellegrini)

Per “Teatri di confine” al Teatro Francesco di Bartolo di Buti (PI) sabato 1 novembre va in scena Vocazione di Danio Manfredini.

Vocazione (ora in veste definitiva dopo la presentazione costruita appositamente per il festival di Santarcangelo del 2013) è il viaggio introspettivo di un attore con le proprie angosce e i propri fantasmi.

Danio Manfredini evoca una serie di figure di teatranti che prima di lui hanno intrapreso la carriera teatrale e con i quali confronta la paura del fallimento, la follia e il desiderio di evasione. Queste psicosi fanno sì che l’attore dubiti la propria “vocazione”.

Con lui sulla scena un attore fa da partner all’artista, incarna il ruolo della ragione e lo accompagna nel momento della consapevolezza del declino del proprio mestiere.

La produzione dello spettacolo è de La Corte Ospitale; parte dei fondi necessari per portare a termine l’allestimento sono stati raccolti attraverso una campagna di crowdfunding. 

Danio Manfredini è una delle voci più intense del teatro contemporaneo.

Formatosi con César Brie e Iben Nagel Rasmussen, è cresciuto nell’ambito dei centri sociali autogestiti milanesi ed ha lavorato a lungo in strutture psichiatriche.

Manfredini ha vinto tre Premi Ubu: il primo nel 1989 con Miracolo della rosa, dieci anni più tardi con Al presente (miglior attore) e ancora nel 2004 per Cinema Cielo (miglior regia).

Nel 2013 riceve il Premio Lo Straniero con la motivazione: “Maestro di tanti pur restando pervicacemente ai margini dei grandi circuiti e refrattario alle tentazioni del successo mediatico”.

Nello stesso anno riceve il quarto premio Ubu, sezione Speciale: “per l’insieme dell’opera artistica e pedagogica, condotta con poetica ostinazione e col coraggio della fragilità, senza scindere il piano espressivo dalla trasmissione dell’arte dell’attore. Questa costante ricerca,[…] gli ha consentito di diventare uno dei rari maestri in cui diverse generazioni del teatro si possono riconoscere”.

Biglietti a partire da 8,00 euro.

 

Info

Teatro Francesco di Bartolo

via Fratelli Disperati 4, 56032 Buti (PI) – tel. 0587 724548 – teatrodibuti@teatrodibuti.it

Fonte: Fondazione Toscana Spettacolo

Eventi simili