rettangolo

Spettacoli Firenze

sabato 9 novembre 2019

Tinariwen in concerto dal deserto del Mali al palco dell’Auditorium Flog

Provengono dal Mali, più precisamente dal deserto sahariano, e il loro nome Tinariwen significa “deserti” in dialetto Tamasheq (al singolare il termine è Téneré). Santana e i Rolling Stones li hanno ospitati in apertura ai loro concerti e sabato 9 novembre il collettivo Tuareg che unisce blues e rock si esibisce sul palco dell’Auditorium Flog (apertura porte alle ore 21).

La loro musica racconta la nostalgia per la patria e la violenza della guerra e della resistenza. Il gruppo si è formato in seguito ad un periodo di esilio in Algeria dovuto allo scoppio della guerra civile nel 1979, qui hanno creato un repertorio fortemente influenzato dalla tradizionale musica pop algerina tuareg, dalla musica di protesta chaabi del Marocco e dal rock classico.

Durante il loro ultimo road trip di 12 giorni in Nordafrica, attraverso il Sahel verso la capitale della Mauritania, hanno improvvisato ogni sera intorno al fuoco di fronte a “un pubblico di scorpioni”. Da questa esperienza è nato l’album Amadjar (viaggiatore straniero), con brani registrati sotto le stelle senza cuffie né effetti. In questo LP ospitano artisti quali Warren Ellis dei Bad Seeds, il mandolino e il charango di Micah Nelson (figlio del leggendario Willie Nelson e chitarrista di Neil Young), le chitarre di Stephen O’Malley (Sunn O), di Cass McCombs e Rodolphe Burger.

Il loro esordio discografico risale al 2001 con l’uscita dell’album “The Radio Tisdas Sessions”, e ai loro primi concerti importanti tra cui il Festival di Roskilde, il Womad e il Festival au Desert. Queste sono solo le prime tappe di un percorso musicale che li porterà a suonare in molti altri importanti Festival internazionali, a registrare 8 album, a vincere nel 2012 un Grammy e un Songlines Music Awards per il loro disco “Tassili”.

Tra i loro fans più illustri ci sono Robert Plant, Thom Yorke (Radiohead), Elvis Costello, Brian Eno, Carlos Santana, Damon Albarn (Blur), Chris Martin (Coldplay) e i TV On The Radio.

“Listening to Tinariwen is like dropping a bucket into a deep well.” – Robert Plant
(Ascoltare i Tinariwen è come gettare un secchio dentro un pozzo molto profondo)

L’edizione 2019 di Musica dei Popoli è supportata da Comune di Firenze, Regione Toscana e Città metropolitana di Firenze.

I prossimi appuntamenti di Musica dei Popoli (apertura porte ore 20.45)

Prevendite Boxoffice e Ticketone

Sabato 9 novembre
Tinariwen
ticket 20 € (in prevendita 15 € + d.p)

Giovedì 14 novembre
Bilal
ticket 20 € (in prevendita 15 € + d.p)

Giovedì 28 novembre
Fatoumata Diawara
ticket 22 € (in prevendita 17 € + d.p)

tinariween

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili