Teatro Borgo San Lorenzo

martedì 18 Novembre 2014

Su il sipario al Teatro Giotto. Si apre la stagione con Lucia Poli

Lucia Poli

Lucia Poli

Si apre domani, 18 novembre, a Borgo San Lorenzo la stagione teatrale 2014-2015. E l’apertura al Teatro Giotto (alle 21,15) è con Lucia Poli, Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli in “L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde.

L’importanza di chiamarsi Ernesto, ultima delle sette commedie scritte da Oscar Wilde, debuttò a Londra nel febbraio 1895 e registrò subito un grande successo. Lo scandalo che però poco dopo travolse l’autore, accusato pubblicamente di sodomia, ne causò l’immediata sospensione e non fu più rappresentata finché Wilde rimase in vita. Quando la commedia tornò sulle scene non ebbe difficoltà a confermare il proprio valore. Senza dubbio si tratta di un testo dal meccanismo perfetto, colmo di battute fulminanti, dialoghi brillanti, paradossi e nonsense tipici dello stile di Wilde. L’opera è una critica alla società vittoriana con le sue rigide imposizioni sociali, l’ipocrisia, le buone maniere, il rincorrere l’apparenza, il moralismo formale. Tutti i personaggi, non solo i protagonisti, si esprimono attraverso virtuosismi verbali, battute ciniche e sarcasmo e un grande pregio della nuova versione messa in scena da Geppy Gleijeses è proprio il voler rispettare l’impostazione data dallo stesso Wilde: una recitazione che nello stesso tempo risulta non farsesca e neppure realistica.

Per info: biblioteca comunale, tel. 055 8457197.

Fonte: Ufficio Stampa Unione Montana dei Comuni del Mugello

Eventi simili