rettangolo

Cultura San Miniato

da martedì 10 marzo 2020 a venerdì 3 aprile 2020

Sospensione di tutte le attività dell’Associazione La Conchiglia di Santiago come le serate al Circolo Cheli di San Miniato

A seguito delle disposizioni per limitare la diffusione del Coronavirus, La conchiglia di Santiago sospende le sue attività pubbliche, in particolare le serate al Circolo Cheli di San Miniato, riunite sotto il nome di “Il libri diventano spettacolo”. Ce ne scusiamo con gli spettatori, ma anche con i protagonisti delle vaie iniziative, legate ognuna alla presentazione di libri, come quella su “La nostra Urbanina. Avanguardia d’altri tempi”, con tra l’altro don Andrea Cristiani, figlio dell’inventore di questa straordinaria mini car elettrica. Cornelio e Alberto Rossi (l’attore di “Un posto al sole”), che insieme a Simone Giglioli avrebbero presentato il bellissimo libro di un sanminiatese di fine 800, come Cornelio Rossi e il suo libro di racconti “Ritorno al Nocecento”. Poi ancora i due libri sull’Africa, con il Movimento Shalom che ha partecipato a tutte e due le edizioni, cioè “Senegal” e “Orestea Africana”. Infine, con Marzio Gabbanini, presidente della Fondazione Istituto del Dramma Popolare, il libro di Antonio Giordano, “Il silenzio dell’angelo”, la storia di un padre medico e del suo rapporto con un figlio affetto da autismo.

Unica serata realizzata, quella di venerdì 6 marzo, con Jaurés Baldeschi e il libro da lui curato su Mario Martone. Durante l’iniziativa, anche questa naturalmente al Circolo Cheli, è stato proiettato, fuori programma, uno dei film brevi di Martone (circa 40 minuti), dedicato alle opere di Caravaggio, magnificamente montate sulle immagini di una città degradata come soprattutto allora (siamo solo nel 2004) era Napoli.

I particolari dei volti di Caravaggio, soprattutto in “Le sette opere di Misericordia”, conservate al Pio Monte della Misericordia di Napoli, sono il miglior augurio per la soluzione della gravissima crisi sanitaria che l’Italia e il mondo stanno attraversando. Caravaggio mostrava come attraverso la poesia e la cultura ci si possa rialzare, e questo splendido film ne è la dimostrazione più evidente, anche nel degrado più assoluto si annida la luce e la bellezza.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili