Cultura Prato

sabato 18 Aprile 2015

“My vanity chair”: presentazione del libro di Cinzia Chiarini

La locandina

La locandina

Sabato 18 aprile alle ore 21:30 presso il Laboratorio & Marginalia di Prato (via Santa Chiara, 38/12 – nei pressi del Museo del Tessuto) sarà presentato il libro autobiografico di Cinzia Chiarini: MY VANITY CHAIR con Presentazione e Introduzione di Andrea Bocelli.

La serata sarà condotta da Susanna Cappello e interverranno molti ospiti che hanno partecipato all’avventura editoriale di Cinzia Chiarini. Tra gli ospiti spicca il nome di Filippo Moretti, scrittore di Prato, di Elena Borgognoni, giovane ragazza assai conosciuta dai giornali locali. Tra musiche, momenti di lettura e attimi conviviali, la serata vuole trasformarsi in un appuntamento di dialogo reciproco, dai toni leggeri e familiari, dall’atmosfera ironica e divertente, che faccia arricchire nel confronto e nella conoscenza.

Una serata che aiuta a fare del bene e a sentirsi meglio, poiché il ricavato sarà interamente devoluto alla Ricerca sulle Lesioni midollari. Un’esperienza che ci aiuti ad abbattere LE BARRIERE DEL DIVERSO e ad eliminare i LIMITI ARCHITETTONICI e MENTALI: conoscerli e riconoscerli aiutano a vivere meglio. MY VANITY CHAIR è un libro che racconta la risposta creativa di Cinzia ad una condizione fisica, psicologica e sociale. MY VANITY CHAIR rivela la speranza, il desiderio, l’energia e la possibilità di raggiungere la rottura e il superamento dei limiti prodotti dallo stereotipo e dalle paure.

Cinzia racconta con allegria ed energia i suoi 20 anni a Ruote, dove la personalità e l’entusiasmo trasformano una condizione obbligata, in un favoloso tappeto volante che ci sposta da un sogno all’altro, da un progetto all’altro, tra avventure artistiche e frizzanti capriole acrobatiche che coinvolgono artisti di ogni campo nella scena creativa italiana. Cinzia si descrive con ironia e simpatia, per mostrare al mondo che la risposta migliore che
si possa dare alle avversità della vita è vivere: continuare a inseguire i propri sogni, a realizzare i propri progetti, a lottare e a mettersi in gioco è importante.

Cinzia Chiarini rappresenta l’esempio di una rinascita. Cinzia è, prima di tutto, una donna che ha saputo accettarsi e che è riuscita ad adattarsi alla sua nuova condizione, riconoscendo le diversità e rimettendosi in gioco. Cinzia, dunque, calamita di una vitalità inaspettata, Cinzia contro l’immobilità… Cinzia che muove sogni e idee. «HO UNA DIPENDENZA: FACCIO USO DI SEDIA A RUOTE»: Cinzia Chiarini così esordisce nel suo MY VANITY CHAIR. MY VANITY CHAIR è una rivista, un libro, una raccolta fotografica, un’opera artistica, un estratto della sua esperienza.

Cinzia ci insegna a lottare e a vivere con ottimismo e positività. Ci racconta la sua storia con disinvoltura e attento realismo. Tratta di argomenti forti e reali senza appesantire il lettore, con naturalezza e in maniera armonica. Cinzia, tra racconti, articoli, scatti fotografici e molto altro ancora, ci spinge a riflettere, a lottare, a sperare. «Anche Cinzia propone, attraverso differenti percorsi, attraverso i mezzi espressivi da lei prescelti, uno slancio creativo, un atteggiamento curioso e appassionato nei confronti della vita e dei doni che offre, che non può che trovarmi accanto, suo convinto sostenitore» scrive di lei Andrea Bocelli nella Prefazione.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili