rettangolo

Spettacoli Firenze

da sabato 9 novembre 2019 a sabato 21 dicembre 2019

Pinocchio Jazz XXVI edizione 2019-2020

Esordio con Yuhan Su, la vibrafonista taiwanese cresciuta artisticamente a New York (9.11); il Pop dadaista del duo “Oopopoiooo” alias Vincenzo Vasi & Valeria Sturba (16.11); la potenza del pianismo di Antonio Faraò col suo trio americano (23.11) e il bellissimo omaggio a Bessie Jones firmato dagli “Young Shouts” guidati da Silvia Bolognesi (30.11.2019)

Sabato 9 novembre 2019, Associazione Vie Nuove, in collaborazione con Comune di Firenze, presenta l’esordio della XXVI edizione del Pinocchio Live Jazz.

Un primo mese di programmazione molto particolare che vedrà salire sul palco dello storico club fiorentino artisti molto diversi tra loro come la vibrafonista taiwanese Yuhan Su , una delle nuove “Rising star” secondo il prestigioso Down Beat Critics Poll che sabato 9 novembre firmerà la data d’esordio insieme a Simone Alessandrini ai sassofoni, Ferdinando Romano al contrabbasso, e Valerio Montaggio alla batteria. Sabato 16 novembre sarà poi il turno del mago del theremin, alias Vincenzo Vasi (che abbiamo più volte sentito al fianco di Vinicio Capossela) che presenterà con il duo “Oooopopoioo”, costruito insieme a Valeria Sturba, un luna park sonoro davvero unico per quella che sarà la prima vera presentazione fiorentina del progetto “Elettromagnetismo & Libertà”; il potente Antonio Faraò al pianoforte, torna a Firenze(sab 23/11) dopo tanti anni di assenza per presentare il suo nuovo trio americano che si completa con Mike Baker e Pat Senatore, e la sempre più stupefacente contrabbassista Silvia Bolognesi insieme ai suoi Young Shouts (sab 30/11) presenterà l’omaggio a Bessie Jones, la cantante gospel americana che Alan Lomax definì “la “Madre coraggio delle tradizioni afroamericane”. Nel mese di dicembre 2019 Pinocchio ospiterà invece il trio di Francesco Maccianti con Roberto Gatto e Ares Tavolazzi (sab 7 dicembre); il nuovo inedito progetto di Zeno De Rossi “Elpis (sab 14 dic) e gli esplosivi “Bread & Fox” guidati da Piero Bittolo Bon per un concerto nell’ambito di “Nuova Generazione Jazz” promosso da I-Jazz, con il contributo del Micbat.

La stagione di concerti, come da tradizione ogni sabato sera, proseguirà fino al prossimo 29 febbraio 2020 per un totale di 15 appuntamenti live. Come ormai da alcuni anni a questa parte l’ingresso è gratuito per gli under 25 (con tessera Arci), altrimenti posto unico 12,00 €. Tante le occasioni speciali anche in quella che sarà la seconda parte di stagione, che possiamo anticipare qui, quando saliranno sul palco del Pinocchio, insieme alle nuove giovani stelle, artisti straordinari come Enzo Pietropaoli (san 11 gennaio 2020); Franco D’Andrea (sab 18 gennaio 2020); Jesper Bodilsen con Antonio Zambrini e Martin Andersen (sab. 01 febbraio 2020); Erik friedlander con un quartetto superbo nel quale figura anche Uri Caine al pianoforte (sab 8 feb 2020); Alexander Hawkins con Marco Colonna (sab 15 feb) e tanti tanti altri. www.pinocchiojazz.it facebook: pinocchio jazz

Per il primo appuntamento di stagione (09/11/2019) è prevista anche un’apericena di benvenuto e le porte dello spazio concerto verranno aperte straordinariamente alle ore 20.30. Posto unico con apericena inclusa (15,00 €) e per gli under 25, solo 5,00 € ( per il costo dell’apericena) – In entrambe i casi riservato soci Arci.

sabato 9 novembre 2019
Inaugurazione della stagione con buffet dalle 20.30
YUHAN SU QUARTET
Presenta “City Animals”(Sunnyside Records)

YUHAN SU vibrafono/SIMONE ALESSANDRINI sax alto/FERDINANDO ROMANO contrabbasso/VALERIO VANTAGGIO batteria

Per la prima volta in tour in Italia, la giovane vibrafonista taiwanese Yuhan Su, apre la 26° edizione della rassegna con un ensemble di giovani talenti italiani che come lei si sono distinti nell’attuale scena jazzinternazionale. Trasferitasi negli USA nel 2008 per studiare alla Berklee, Yuhan Su, è già al suo terzo disco da leader che, insieme ai precedenti, le è valso importanti riconoscimenti da parte della critica specializzata, come il recente inserimento nel prestigioso Down Beat Critics Poll quale “Rising Star” del vibrafono.
La sua musica è radicata nella tradizione e innovativa al tempo stesso, lirica e riflessiva, ma anche emozionante e spericolata quando si avventura in territori più free, dove spiccano le sue formidabili doti tecnico-espressive sostenute da una vibrante energia creativa.

(Concerti ore 21.45. Ass.ne Vie Nuove – Viale Donato Giannotti, 13 Firenze info@pinocchiojazz.it Gratis per gli under 25 (fino ad esaurimento posti dedicati con tessera arci) / posto unico 12,00 € riservato soci Arci/Uisp – tel 055.683388)

Il cartellone di Novembre e Dicembre 20019 proseguirà poi con:

sabato 16 novembre 2019
VINCENZO VASI & VALERIA STURBA OoopopoiooO
Presentano “Elettromagnetismo e Libertà” (Oopart)

VALERIA STURBA voce, theremin, violino, elettronica, giocattoli, effetti, looper/ VINCENZO VASI voce, theremin, basso, elettronica, giocattoli, percussioni, effetti, looper

Gli OoopopoiooO, alias i vulcanici ed “elettro”- magnetici Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, presentano il loro secondo disco intitolato “Elettromagnetismo e Libertà”, come uno dei brani in scaletta firmato dal violoncellista free Tristan Honsinger. Il lavoro, una sorta di manifesto surreal-pop -dadaista per voci, theremin e cianfrusaglie elettroacustiche e si dipana attraverso ludici ribaltamenti di forme musicali consuete, creando una miscela pop costruita su armonie e combinazioni stilistiche distanti fra loro: musica contemporanea, minimalismo, tarantelle, techno rap, musica popolare e filastrocche visionarie. Una sorta di luna park sonoro, caratterizzato da un originalissimo e dissacrante polistilismo ludico focalizzato sulla forma canzone, dove si respira un’aria di anarchica e stravagante libertà creativa.

sabato 23 novembre 2019
ANTONIO FARAO’ TRIO
ANTONIO FARAO’ piano/PAT SENATORE contrabbasso/MIKE BAKER batteria
“Non mi capita spesso di essere sorpreso da registrazioni di musicisti, come lo sono stato quando per la prima volta ascoltai uno degli ultimi CD di Antonio Faraò.(…) Mi ha immediatamente attratto la sua concezione armonica, la gioia dei suoi ritmi e il suo senso di swing, la grazia e il candore delle sue linee melodiche improvvisate. Antonio non è solo un ottimo pianista, è un grande”. Herbie Hancock
Scorrendo le biografie di questi tre musicisti si incontrano Herbie Hancock, che da anni è un dichiarato estimatore di Antonio Faraò, Witney Huston, per la quale l’americano Mike Baker è stato direttore musicale e batterista per 18 anni, l’Orchestra di Stan Kenton, dove ha militato il contrabbassista Pat Senatore, classe 1935 (!). Ma sono molte altre le illustri collaborazioni e riconoscimenti che costellano la carriera dei componenti di questo “super” trio, guidato da una punta di diamante del jazz italiano tra le più apprezzate all’estero. Antonio Faraò ha plasmato il suo stile inconfondibile, confrontandosi con jazzisti del calibro di Joe Lovano, Miroslav Vitous, Jack Dejohnette, Chris Potter, Benny Golson…raggiungendo una brillantezza tecnica, carica di pathos, e una vena compositiva fluente, dal travolgente senso ritmico.

sabato 30 novembre 2019
SILVIA BOLOGNESI YOUNG SHOUTS
Presenta “aLive Shouts”an homage to Bessie Jones (Fonterossa Records)

SILVIA BOLOGNESI contrabbasso, voce/ATTILIO SEPE sax alto/EMANUELE MARSICO tromba, voce/SERGIO BOLOGNESI batteria

Bessie Jones (1902-1984), cantante gospel e folk afroamericana che Alan Lomax definì “The Mother Courage of American Black Traditions”, è rievocata da Silvia Bolognesi e i suoi Young Shouts in questo nuovo progetto e disco di composizioni originali, firmate dalla leader. Il lavoro, realizzato con tre giovani talenti fioriti fra le aule di Siena Jazz, dove la musicista è docente, ritrae, con un linguaggio moderno e avvincente, l’anima di una delle protagoniste di quelle radici blues, folk, spiritual che stanno all’origine di tutti i percorsi della musica nero americana, una musica da sempre al centro di progetti e collaborazioni della contrabbassista toscana, come dimostra anche la sua attuale – prestigiosa – militanza negli Art Ensemble of Chicago.

sabato 7 dicembre
FRANCESCO MACCIANTI TRIO
Presenta “Path”(Abeat Records)

FRANCESCO MACCIANTI piano/ARES TAVOLAZZI contrabbasso/ ROBERTO GATTO batteria

Il pianista fiorentino Francesco Maccianti racconta nelle note di copertina di “Path” di aver concepito questa sua ultima incisione, durante l’esperienza del Cammino di Santiago. Un percorso di raccoglimento da cui sono poi scaturite una serie di nuove composizioni, come la title track dell’album, alternate a brani già conosciuti del suo repertorio, riarrangiati e riesplorati per, e “con”, questo ensemble. Per realizzare il progetto Maccianti ha scelto una splendida ritmica di veterani del jazz made in italy come Ares Tavolazzi e Roberto Gatto, che hanno empaticamente arricchito le idee del pianista, dando vita a un trio elegante e coeso che fonde il gusto melodico del leader con la sensibilità e fantasia ritmica dei suoi sodali.

sabato 14 dicembre 2019
ZENO DE ROSSI TRIO
Presenta in anteprima “ELPIS”
FRANCESCO BIGONI sax tenore, clarinetto/GIORGIO PACORIG fender rhodes/ZENO DE ROSSI batteria

Zeno De Rossi è tornato a incidere/giocare con una delle sue “squadre” del cuore, e presenta in anteprima il nuovo lavoro del trio che uscirà a breve per la Skirl, etichetta americana dell’amico e collega Chris Speed. Il disco, dal titolo mitologico (in greco antico Elpìs era la personificazione dello spirito della speranza), contiene una serie di brani originali, composti dal leader e da Francesco Bigoni, parte dei quali concepiti come omaggi ad artisti quali lo stesso produttore del disco, l’attrice Jean Seberg,, il musicista Sam Avidon, ma anche reinterpretazioni di brani di Bill Frisell, Erik Satie, Daniel Johnston. Una musica densa, intrisa di poesia, inquietudini, radicalità e delicatezza, che scardina le regole del trio jazz tradizionale, aprendosi alla imprevedibilità collettiva delle emozioni.

sabato 21 dicembre 2019
Christmas Party con buffet dalle 20.30
Concerto nell’ambito di “Nuova Generazione Jazz” promosso da I-Jazz, con il contributo del Micbat.

PIERO BITTOLO BON “BREAD&FOX”
Presenta “Big Hell On Air”(Auand/El Gallo Rojo)

PIERO BITTOLO BON sassofoni, clarinetti, flauto/ALFONSO SANTIMONE piano/FILIPPO VIGNATO trombone/Glauco benedetti tuba/ANDREA GRILLINI batteria

Per il suo nuovo, estroso e spericolato progetto, il polistrumentista veneto si è circondato di alcuni dei maggiori musicisti della scena italiana del jazz di ricerca. Le composizioni che Bittolo Bon ha scritto per il quintetto sono una summa delle sue passioni: dagli incastri ritmici di un certo jazz chicagoano e newyorchese, all’immediatezza del funk, con ampi spazi di libera improvvisazione in cui il suono puro è protagonista assoluto. Il tutto corredato da un’attitudine ironica e gioiosa che contraddistingue l’approccio musicale e la personalità del leader che restituisce una musica elettrizzante, radicata nel filone dell’avant jazz, ma ricca di riferimenti e immediatamente decifrabile e coinvolgente.

PINOCCHIO JAZZ – XXVI edizione 2019-2020
Dal 9 novembre 2019 al 29 febbraio 2020

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili