rettangolo

Cultura Empoli

da lunedì 27 aprile 2020 a domenica 31 maggio 2020

Novità dalla biblioteca comunale Renato Fucini: al via il servizio di prestito a domicilio

La biblioteca comunale “Renato Fucini” è attualmente chiusa ai sensi delle vigenti disposizioni per il contenimento del contagio da COVID-19, ma da lunedì prossimo, 27 aprile, libri, film e audiolibri raggiungeranno gli abitanti di Empoli direttamente a casa propria!

Dopo che l’utente avrà effettuato la richiesta per telefono, mail o tramite Skype, i materiali desiderati saranno preparati nel rispetto di tutte le misure igienico-sanitarie indicate dalle vigenti disposizioni legislative e saranno consegnati in sicurezza dal personale comunale e dai volontari dello scoutismo empolese presso l’abitazione dell’utente nella data concordata. Il servizio si effettua solo nel territorio del Comune di Empoli.

«In queste giornate di quarantena l’amministrazione comunale si è impegnata per organizzare e incentivare tanti servizi di supporto e di assistenza, un risultato – spiega l’assessore alla cultura Giulia Terreni – raggiunto grazie alla collaborazione delle tante associazioni cittadine. Anche la cultura non si è mai fermata: ogni giorno vengono pubblicati video multidisciplinari con la storia della città, letture per i ragazzi, laboratori e tanto, tramite i canali social istituzionali. Il servizio di prestito a domicilio dei libri credo sia una novità importantissima per un’istituzione culturale come la nostra Biblioteca Comunale, frequentata da tanti utenti, non soltanto empolesi.Grazie anche all’aiuto e supporto del gruppo scout Agesci, lo staff della Biblioteca potrà così proseguire un lavoro di prestito fondamentale».

CHI PUO USUFRUIRE DEL SERVIZIO.

Sono destinatari del progetto tutti gli abitanti del territorio comunale di Empoli, regolarmente iscritti presso una delle Biblioteche della Rete REA.net.

Per chi non fosse già iscritto, è possibile iscriversi online, seguendo i passaggi riportati al link:

reanet.empolese-valdelsa.it/index.php/bacheca-news-empoli/703-skype-per-la-biblioteca

Al momento della richiesta gli utenti non devono avere prestiti scaduti in data antecedente il 2 marzo 2020, né precedenti situazioni di morosità o inadempienza.

COME RICHIEDERE I DOCUMENTI. La richiesta di documenti da parte dell’utente dovrà essere effettuata alla Biblioteca Comunale, telefonicamente, mediante posta elettronica o mediante Skype, con queste modalità:
-telefonare ai numeri 0571/757840 o 0571/757873 (sezione ragazzi) nei giorni martedì e mercoledì dalle ore 9.30 alle 12.30
-Skype: contatto “Biblioteca Fucini Empoli” nei giorni martedì e mercoledì dalle ore 9.30 alle 12.30
-inviare una mail a: biblioteca@comune.empoli.fi.it. La mail deve avere come oggetto “Prestito a domicilio” e nella mail devono essere indicati chiaramente nome e cognome dell’utente, codice fiscale, indirizzo per la consegna e recapito telefonico.

Prima di fare la richiesta si invitano gli utenti, quando possibile, a consultare la disponibilità in biblioteca del documento desiderato collegandosi al catalogo online della Rete REA.net al link: reanet.comperio.it/

Al momento della richiesta di prestito domiciliare la biblioteca verificherà lo stato dell’utente sul software gestionale e la disponibilità dei documenti richiesti, confermando o meno la richiesta di prestito e indicando la data di consegna.

La consegna a domicilio avverrà nei giorni di venerdì e lunedì con orario 9.00-13.00. In caso di assenza o di impossibilità nella consegna dei materiali all’utente, il plico verrà riportato in biblioteca e reinserito nel ciclo di prestito per una sola consegna successiva.

IL PRESTITO. TIPOLOGIA E NUMERO DI MATERIALI, DURATA.
Ogni utente potrà effettuare al massimo due richieste mensili e, per ogni richiesta, possono essere prestati al massimo sei documenti, ovvero:
– 2 libri
– 2 audiolibri
– 2 DVD
Potranno essere prestati solo documenti presenti presso la biblioteca di Empoli, essendo al momento sospeso il prestito interbibliotecario. La durata dei prestiti sarà di 30 giorni per tutti i materiali, automaticamente prorogata fino alla riapertura dei servizi.

La restituzione del materiale avuto in prestito NON avverrà tramite il servizio di prestito domiciliare, ma avverrà a cura dell’utente alla riapertura della biblioteca.
L’utente è responsabile dei documenti ottenuti in prestito e si impegna a renderli nelle condizioni iniziali; eventuali danneggiamenti verranno valutati secondo quanto stabilito nella Carta dei Servizi della Biblioteca.

MODALITA DI CONSEGNA
Il servizio di consegna a domicilio verrà effettuato dal personale comunale e dai volontari dello scoutismo empolese che, muniti di tesserino di riconoscimento, porteranno nel giorno concordato i documenti presso il domicilio della persona interessata. I volontari Scout si occuperanno della consegna nelle vie del centro storico.
Al fine di evitare truffe e abusi il cittadino potrà richiedere al personale di identificarsi con nome e cognome. L’identificazione del personale potrà essere fatta anche telefonando al n. 0571757840.
Il personale comunale si fermerà al di fuori dell’abitazione e consegnerà una busta di plastica contenente i materiali, depositandola sulla soglia dell’abitazione in presenza dell’utente stesso o di altra persona delegata in fase di prenotazione del servizio. Il personale indosserà guanti monouso e mascherina.
La biblioteca garantisce che i materiali consegnati sono trattati con l’adozione delle procedure di profilassi richieste dalle vigenti disposizioni legislative.

Prime consegne di libri nelle case di lettori empolesi. Dopo le richieste partite lunedì scorso, 27 aprile, fra ieri e stamani si sono registrati i primi prestiti a domicilio operati dalla biblioteca comunale ‘Renato Fucini’ di Empoli.

«Il prestito a domicilio è frutto di un ottimo lavoro di squadra – ha detto l’assessore alla cultura Giulia Terreni -. Da una parte il personale della biblioteca, sempre attento e disponibile alle esigenze dei cittadini; da mesi ormai lavorano costantemente, attraverso i social, per non abbandonare i propri utenti. Dall’altra parte il volontariato, in questo caso rappresentato dai gruppi scout Agesci. Ancora una volta i nostri giovani si son dimostrati all’altezza della situazione.
A ieri gli utenti che hanno fatto richiesta del prestito sono stati 44, con ben 53 documenti prestati. Un’ottimo risultato che, come amministrazione comunale, ci inorgoglisce e ci avvicina alle tante esigenze dei cittadini».

Un plauso è arrivato anche dal sindaco di Empoli Brenda Barnini: «Aggiungiamo ai 10 diritti del lettore inventati dal nostro amico Daniel Pennac l’undicesimo diritto: leggere in quarantena. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo risultato a cominciare dall’assessore alla cultura Giulia Terreni».

SICUREZZA – Va ricordato che la biblioteca garantisce che i materiali consegnati siano trattati con l’adozione delle procedure di profilassi richieste dalle vigenti disposizioni legislative. In base alle linee guida dell’Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro del Mibact tutti i materiali in uscita sono stati all’interno della biblioteca fuori dal contatto con operatori e pubblico per tutto il periodo di chiusura della biblioteca, cioè dal 9 marzo. I materiali richiesti sono consegnati in buste di plastica trasparenti e sigillate.

I pacchi sono preparati dal personale bibliotecario nel rispetto di tutte le misure igienico-sanitarie indicate dalle vigenti disposizioni legislative, indossando mascherina e guanti monouso durante tutte le procedure necessarie.

Il servizio di consegna a domicilio viene effettuato dal personale comunale e dai volontari Scout che, muniti di tesserino di riconoscimento, porteranno i documenti presso il domicilio della persona interessata. Tutti indosseranno guanti monouso e mascherina. Il personale si fermerà al di fuori dell’abitazione e consegnerà la busta di plastica contenente i materiali, depositandola sulla soglia dell’abitazione in presenza dell’utente stesso o di altra persona delegata.

Al momento non verrà effettuata la restituzione del materiale già in prestito agli utenti, in quanto sono allo studio le linee guida per la quarantena dei materiali che rientreranno dal prestito.

PER INFORMAZIONI:

Biblioteca comunale “Renato Fucini” di Empoli
telefono: 0571757840
email: biblioteca@comune.empoli.fi.it

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili