Cultura Monsummano Terme

martedì 6 Gennaio 2015

“Notturno di donna con ospiti”: grande teatro all’ Yves Montand con Giuliana De Sio

Giuliana De Sio in "Notturno di donna con ospiti" (foto: Federico Riva, 2014)

Giuliana De Sio in “Notturno di donna con ospiti” (foto: Federico Riva, 2014)

Ancora grande teatro per la giornata dell’Epifania al Teatro Yves Montand di Monsummano Terme, nella stagione di prosa promossa dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione Teatrale Pistoiese.

L’occasione per apprezzare il talento di una primadonna come Giuliana De Sio, diretta da Enrico Maria Lamanna, è offerta martedì 6 gennaio alle ore 21 da NOTTURNO DI DONNA CON OSPITI, il dramma di Annibale Ruccello, autore prematuramente scomparso nel 1986 a soli trent’anni, tra i più rappresentativi della drammaturgia napoletana ‘post-Eduardo’.

Tra i suoi titoli più famosi, ricordiamo Ferdinando e Le cinque rose di Jennifer.

Il dramma andò in scena per la prima volta nel 1983, fu riproposto nel 1997 con la regia di Enrico Maria Lamanna proprio con Giuliana De Sio nel ruolo della protagonista Adriana, affiancata da Rino Marcelli e Rosaria De Cicco (attrice più volte nei film di Ozpetek).  Torna quindi ora in scena, a distanza di 17 anni, nella stessa edizione con l’ingresso, al posto di Marcelli di Gino Curcione (interprete di Nummere, una ‘scostumatissima tombola napoletana’). Nel cast anche Rosaria De Cicco, Andrea De Venuti, Mimmo Esposito, Luigi Iacuzio.

Il testo (tra dramma, commedia e thriller) ripropone  il viaggio di Ruccello nel panorama desolato della periferia urbana. I canoni sono sempre gli stessi: il luogo isolato, il protagonista barricato all’interno, la minaccia esterna che semina orrore e sgomento fino al finale catartico.

Un percorso apparentemente triste, che però viene ravvivato ora da una miscellanea di sentimenti, ora da involontaria comicità. Una serie di colpi di scena con un occhio al cinema “thrilling”; ma mentre Le cinque rose ha come riferimento il cinema di Hitchcock, di Argento, di Polanski, nel Notturno domina quello anni ’70, per intendersi di Scorsese e di Kubrik.

L’azione si svolge in una casa a due piani nella periferia di una metropoli: Adriana porta avanti la sua esistenza, nel caldo afoso, tra canzoni e note di un pianoforte, tra televisione ed una terza gravidanza, con un marito, Michele, che lavora di notte e ritorna a casa all’alba.

Una sera accade che strani individui, temuti e desiderati da troppo tempo, si introducano in casa. Improvvisamente riaffiorano senza una logica i ricordi, angoscianti fantasmi del passato, che provocheranno in Adriana una reazione atroce, insensata, ma a lei necessaria per fuggire da quella prigione grigia e ossessiva.

Un progetto in definitiva che segna l’ideale ricostruzione del discorso su Ruccello, sulla violenza e modernità delle metropoli. La mano del regista ha saputo cogliere gli aspetti più significativi di un testo percorso, come è nello stile dell’autore, da un coacervo di sentimenti contrastanti.

Un particolare ringraziamento alla Sig.ra Giuseppina De Nonno Ruccello, madre dell’autore, ancora oggi rigorosamente vicina alla “vicenda drammaturgica” dell’indimenticabile Annibale.

La stagione è realizzata anche grazie al sostegno di Polli, Tiger Flex, BCC – Credito Valdinievole e  Arredamenti Goti.

 

Prevendita BIGLIETTERIA Teatro Yves Montand 0572 954474

(il giorno prima e il giorno stesso dello spettacolo) 16,30/19,30 – il giorno di spettacolo anche dalle 20,30

I biglietti potranno essere acquistati e prenotati anche alla Biglietteria del Teatro Manzoni di Pistoia 0573 991609 – 27112 dal mart al giov 16/19, ven e sab 11/13 e 16/19 (chiusura per le festività natalizie dal 25 dicembre al 1 gennaio compresi).

 

COMUNE DI MONSUMMANO TERME tel. 0572 959236 – 959237

www.comune.monsummano-terme.pt.it

e.vigilanti@comune.monsummano-terme.pt.it

 

ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE tel. 0573  991609-27112

www.teatridipistoia.it

Fonte: Associazione Teatrale Pistoiese

Eventi simili