rettangolo

Sagre e Feste Montelupo Fiorentino

lunedì 20 gennaio 2020

Montelupo Fiorentino ospita la celebrazione di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale

Il prossimo 20 gennaio la Polizia Municipale celebra la propria festa in occasione del patrono San Sebastiano.

Un appuntamento che scaturisce da una ricorrenza religiosa, ma che assume un importante ruolo istituzionale per il corpo della Polizia Municipale dell’Unione dell’Empolese Valdelsa e per gli amministratori degli 11 comuni del territorio.

«Questo evento segna un nuovo corso delle relazioni con la Polizia Municipale dell’Unione che ha già visto due importanti novità: la nomina al ruolo di Comandante di Massimo Luschi e un concorso che porterà 11 nuovi agenti.

La Polizia Municipale riveste per il nostro territorio un ruolo cruciale in termini di presidio, di tutela ambientale, di sicurezza stradale, ma anche di contatto con la popolazione.
Gli agenti, vivendo sul territorio sono le antenne dei comuni, riescono ad avere una percezione chiara dei bisogni e delle problematiche.
Sono quindi convinto che i festeggiamenti di lunedì prossimo segnino l’inizio di una nuova fase, caratterizzata da un confronto sereno e costruttivo. Ringrazio il Comandante Luschi, i miei colleghi Sindaci e tutti gli ufficiali e gli agenti», afferma Alessio Falorni, presidente dell’Unione dei Comuni Empolese – Valdelsa.

La manifestazione del 20 gennaio che si terrà a Montelupo Fiorentino ha un valore particolare per la Polizia Municipale, ma è anche aperta a tutta la cittadinanza.

La cerimonia avrà inizio in piazza Vittorio Veneto, davanti al MMAB. Qui si ritroveranno gli agenti, i sindaci degli 11 comuni, oltre a rappresentanti delle autorità civili e militari e delle associazioni del territorio e qui saranno collocati anche tutti i mezzi in disponibilità alla Polizia Municipale per la benedizione ufficiale.

Successivamente presso la chiesa di San Giovanni Evangelista il Cardinale Ernest Simoni celebrerà la messa. La cerimonia sarà accompagnata dalla corale della Polizia Municipale, diretta da Lorenzo Ancillotti.

Ernest Simoni oggi ha 92 anni e ha trascorso buona parte della sua esistenza in prigione, ai lavori forzati nelle miniere e nelle fogne di Scutari, sotto il regime albanese.

Tre anni fa Papa Francesco lo ha ordinato Cardinale ed è stato insignito di numerose onoreficenze, fra le quali il “Sigillo della pace” da parte del comune di Firenze.

«Ernest Simoni con la sua vita è un esempio dei valori di eguaglianza e rispetto per l’altro. La sua presenza quest’anno a Montelupo può essere, per credenti e non, uno spunto di riflessione.

Le ricorrenze, se non vengono riempite di significato, divengono pure occasioni formali.

Lunedì 20 sarà, invece, qualcosa di più: una riflessione sul lavoro e sul ruolo delle istituzioni e ovviamente della polizia municipale, che rappresenta per la nostra Unione uno strumento strategico per la sicurezza dei cittadini e per la legalità.

In questo senso assume particolare valore anche la consegna degli attestati di benemerenza per il personale che si è distinto in servizio e degli attestati di gratitudine a chi è in pensione», afferma Paolo Masetti, sindaco delegato alla Polizia Municipale per l’Unione dei Comuni.

La consegna avverrà in una cerimonia che si terrà dopo la messa presso il cinema Mignon nel corso della quale il comandante Massimo Luschi presenterà una relazione dell’attività dell’anno precedente e prenderanno la parola sia Alessio Falorni, presidente dell’Unione dei Comuni, sia Paolo Masetti, delegato alla polizia Municipale per L’Empolese – Valdelsa.

San-Sebastiano-PM-Cerimonia

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili