Teatro Lucca

venerdì 24 Aprile 2015

“Questo strangolato rumore”: spettacolo sulla follia umana nella chiesa di San Francesco

Questo strangolato amore alla chiesa di San Francesco a Lucca

Questo strangolato amore alla chiesa di San Francesco a Lucca

Questo strangolato rumore”: ovvero un’inquietante e approfondita ricerca sulla follia umana, ma soprattutto un toccante spettacolo teatrale. Si va in scena venerdì 24 aprile alle ore 21 nella chiesa di San Francesco a Lucca, per chiudere la serie di eventi promossi dalla Fondazione Mario Tobino col sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.
Una settimana dopo “La Nave dei Folli” sarà l’Associazione “Teatro Rumore” di Viareggio a portare sul palcoscenico una rappresentazione che si ispira ancora alla figura, alla biografia e alle opere di Mario Tobino.
Fu proprio lo scrittore viareggino a definire la follia come “la più misteriosa tra le divinità”, cogliendo a pieno il suo aspetto più inquietante: l’imprevedibilità. Una prospettiva indagata e messa a nudo da Davide Moretti, ideatore e regista di uno spettacolo che coglie frammenti di vita all’interno di un manicomio prima dell’approvazione della Legge 180.
Qui un gruppo di uomini e donne, semplicemente dichiarati “matti”, conduce la propria esistenza in una realtà paradossale e spersonalizzante, che finisce per coinvolgere nel suo vortice anche il personale medico, vittima di un’alienante e brutale routine umana e professionale.
La costrizione e il dramma, per uno spettacolo che nasce dall’analisi dei testi del celebre autore de “Le libere donne di Magliano” e compie divagazioni da Alda Merini a Erasmo da Rotterdam, chiudendo un lungo “mese tobiniano”, che ha visto la Fondazione Tobino promuovere incontri ed un’esposizione dedicata alla memoria orale dell’ospedale psichiatrico di Maggiano, oltre alla rappresentazione teatrale della “Nave dei Folli”, sempre nel suggestivo contesto del San Francesco.

L’ingresso è gratuito. I biglietti sono disponibili, fino a esaurimento posti, al Teatro del Giglio a partire da mercoledì 22, fino a venerdì 24 con orario: 10,30–13.00 e 16.00–19.00.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili