Cultura Empoli

sabato 21 Febbraio 2015

“L’Acqua in gabbia” ciclo di incontri dedicato “Tre signore della scrittura”. Secondo incontro dedicato ad Anna Banti

anna_banti

anna banti

Sabato 21 febbraio alle ore 17:00 l’Associazione culturale “L’acqua in gabbia” presenta,all’Auditorium di Palazzo Pretorio, Piazza Farinata degli Uberti a Empoli, il secondo incontro della rassegna “Tre signore della Scrittura” dedicato alla scrittrice Anna Banti e il suo libro “Quando le donne non muoiono“.

Dopo la conversazione del 24 gennaio 2015 con Margherita Pieracci Harwell su Anna Maria Ortese, protagonista del prossimo incontro sarà Anna Banti. Enza Biagini, professore ordinario di Teoria della letteratura nell’Università di Firenze dal 1980 presso il Dipartimento d’Italianistica della Facoltà di Lettere, recentemente nominata Professore emerito dell’Università degli Studi di Firenze, converseràcon Giovanna Fozzer, cultrice di poesia, musica e arti figurative, narratrice, saggista, traduttrice e poeta. L’attrice Angela Giuntini leggerà brani tratti da opere della scrittrice.
Anna Banti.
Nata a Firenze il 27 giugno 1895 – morta a Ronchi di Massa il 2 settembre 1985.
Ai lavori letterari degli esordi, imperniati sulla memoria e su ricordi giovanili, segue una prosa più raffinata e complessa , che porta alla luce storie a sfondo psicologico, nelle quali viene analizzata la condizione delle donne attraverso la convergenza di punti di vista diversi. Tali personaggi sono colti, con grande acutezza, nei loro momenti di crisi morale ed esistenziale.

Primo grande successo di critica fu Artemisia, che rievoca la vita della pittrice secentesca Artemisia Gentileschi e che narra della vocazione artistica di una donna in lotta con i pregiudizi del suo tempo. In Le donne muoiono e Campi Elisi ritroviamo i temi dell’amicizia , ma anche della solitudine della donna alla ricerca di una dignità in un mondo dominato dal modello maschile.

Tra i suoi romanzi migliori Noi credevamo, romanzo “di interpretazione storica”,ove emerge una visione disincantata del Risorgimento italiano e dal quale è stata tratta, in parte, la sceneggiatura del film, con l’omonimo titolo (2010) diretto da Mario Martone.
Insieme al marito Roberto Longhi, critico e storico dell’arte, ha collaborato alla nascita ed ha diretto la sezione letteraria della rivista Paragone.

L’associazione culturale L’acqua in gabbia nasce nel 1991 a Sovigliana di Vinci. Attiva in ambito sociale e culturale ha curato, in particolare, la formazione personale della donna alla ricerca del benessere psico-fisico, fondamento per un vivere familiare e sociale positivo.

Numerosi gli spettacoli teatrali, sovente scritti dalle appartenenti all’associazione, tutti centrati sulla figura della donna e delle tematiche che le sono annesse.

Sette le estemporanee di pittura, due i Convegni presso gli Agostiniani di Empoli : “Mito, culto e ossessione della bellezza”e “I rapporti difficili tra madre e figlia”.

Undici gli incontri e i corsi organizzati volti ad ampliare le conoscenze, comunicare attraverso il corpo e la voce, crescere nell’autostima e confermare il valore e la differenza femminile.

Per quattro anni, con la guida della cantante e musicoterapeuta Jenny Fumanti, l’associazione ha dato vita ad un coro dal nome evocativo “Oltre i canto” che si è proposto di scoprire ed esaltare lo strumento della voce, elemento di identità unico e caratterizzante ,

Da tre anni l’associazione conduce un laboratorio di cucito per la creazione di borse e cuscini ,con le ospiti della Casa Circondariale di Empoli ,volto al recupero e reinserimento sociale delle detenute.

Dal mese di ottobre un gruppo di associate frequenta il laboratorio teatrale condotto da Luana Ranallo.
Gli appuntamenti del 24 gennaio, 21 febbraio e 21 marzo 2015, presso l’Auditorium di Palazzo Pretorio a Empoli, nascono con l’intento di promuovere la conoscenza di figure femminili che tanto hanno contribuito ad accrescere la letteratura, la poesia e la cultura, tutta, del ‘900.

Dopo Simone Weill, Margherita Guidacci, Cristina Campo, Francesca Allegri e Luce D’eramo, con la partecipazione di Margherita Pieracci Harwell, Ilaria Rabatti,Giovanna Fozzer, Romanello Cantini,Anna Scattigno e Yukari Saito le conversazioni del 2015 saranno a tre signore della scrittura: dedicate a Anna Maria Ortese, Anna Banti e Marguerite Duras.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili