rettangolo

Cultura Certaldo

sabato 31 ottobre 2020

Io sono Stoner visita guidata alla mostra Stoner. Landing pages

Prosegue fino al 10 gennaio a Palazzo pretorio di Certaldo la mostra ‘Stoner. Landing Pages’. Inaugurata nell’ambito della seconda edizione di ‘Ci sono sempre parole. [non] festival delle narrazioni popolari (e impopolari)’, la mostra interpreta i personaggi del romanzo Stoner di John Williams attraverso i diversi linguaggi di otto artisti contemporanei: Emiliano Bagnato, Mauro Fiorese, Stefano Lanzardo, Roberta Montaruli, Eleonora Roaro, Jacopo Simoncini, Giuliano Tomaino, Zino.

Con l’intento di ‘rileggere’ assieme il romanzo per chi già lo conosce, o per coglierne spunti di curiosità ed ispirarne la lettura, i curatori della mostra Cinzia Compalati e Andrea Zanetti hanno organizzato una visita guidata sabato 31 ottobre alle 16.00 a Palazzo Pretorio. Sarà l’occasione per apprezzare l’interpretazione visiva che gli artisti in mostra hanno dato alle pagine del romanzo ed entrare nel mondo di Stoner con gli occhi e le suggestioni dell’arte contemporanea. All’interno della visita guidata, le letture di alcuni passi del romanzo attraverso la voce e la sensibilità della scrittrice Sandra Landi.

Stoner è stato un caso letterario degli ultimi anni, come testimonia anche la recente nuova edizione tradotta in italiano firmata Mondadori, uscita in libreria da pochi giorni. Pubblicato a distanzi di anni dalla morte dell’autore, Stoner è diventato presto un caso editoriale mondiale, ritagliandosi il ruolo di long seller; un romanzo che affronta i temi universali della vita raccontando la quotidianità di un professore universitario – Stoner, appunto – a cavallo della Prima Guerra mondiale. Un libro all’interno del quale tutti si possono riconoscere, nel fluttuare con naturalezza tra i diversi – e comuni – accadimenti della vita: l’amore, l’amicizia, la rivalità, la morte…

In ottemperanza delle misure anti covid è necessaria la prenotazione scrivendo a musei@comune.certaldo.fi.it o telefonando allo 0571 661219. Numero massimo per visita: 15 persone.

Il Festival, promosso dall’Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdesa e prodotto dal Sistema museale “Museo diffuso Empolese Valdelsa” (MuDEV) e da YAB Young Artists Bay, è diretto da Andrea Zanetti e Cinzia Compalati.

“Ci sono sempre parole” è realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze (main sponsor) e D.Marble Design; media partner Radio Nostalgia e Segnonline. Partner tecnici: Albergo Il Castello, Azienda agricola Tamburini, Azienda vinicola Collina dei Venti, B&B Antica Torre del Borgo, Bar Boccaccio Caffetteria, Casa al Cantone, Casa Il Fileno, Casa Primavera, Crocerossa Certaldo, Cucina Giuseppina Italian Cooking School, Greenbassi, Hotel Certaldo, Locanda Linando II, Osteria Pinchiorba, Proloco Certaldo, Studio d’arte Sabrina Taddei, The Gambassi Experience.

Info sul sito www.museiempolesevaldelsa.it.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili