Cultura Figline e Incisa Valdarno

da sabato 29 Ottobre 2022 a domenica 15 Gennaio 2023

Il Senso dei Luoghi. Il tessuto sociale e il paesaggio di Figline e Incisa Valdarno, la mostra fotografica di TerraProject

Il Comune di Figline e Incisa Valdarno, consolidando il proprio legame con la fotografia contemporanea, dopo i lavori realizzati da Paolo Monti (1980) e Gianni Berengo Gardin (2011), è felice di presentare il progetto fotografico Il senso dei luoghi del collettivo di fotografia documentaria TerraProject. La mostra, curata dagli stessi Autori, è una produzione di Città di Figline e Incisa Valdarno e di Servizio Cultura e Marketing Territoriale e include i testi di Vanni Santoni e Giovanna Calvenzi. All’esposizione si accompagna inoltre un catalogo cartaceo.

Il senso dei luoghi nasce nel 2021, quando il collettivo TerraProject raccoglie l’invito a realizzare una documentazione del territorio di Figline e Incisa Valdarno. Il progetto è stato realizzato tra ottobre 2021 e agosto 2022, un lavoro a lungo termine che ha permesso agli Autori del collettivo, Michele Borzoni, Simone Donati, Pietro Paolini e Rocco Rorandelli, di approfondire il rapporto con il tessuto sociale della comunità e quello naturale e urbano del territorio, dando voce ad un dialogo tra l’elemento umano e quello paesaggistico.

La mostra Il senso dei luoghi racconta, attraverso più di 50 fotografie, quattro grandi aree tematiche: i giovani e la scuola, il lavoro, la cultura e il tempo libero, la spiritualità. All’interno di queste direttive, gli autori raccontano la normalità del quotidiano, tessendo un mosaico che vuole restituire innanzitutto a coloro che queste terre abitano e custodiscono, l’immagine di un luogo che ha ispirato e guidato gli sguardi di quattro fotografi attraverso il susseguirsi del tempo e delle stagioni. Il lavoro proposto, che prende le mosse dalla fotografia documentaria contemporanea, include sia ritratti che fotografie di paesaggio, in un equilibrio
dal quale emerge uno dei tratti caratterizzanti di TerraProject, e cioè la misura dell’atto fotografico, una distanza che nasce dal lavoro di gruppo, in cui i quattro sguardi si realizzano in un quinto elemento, quello collettivo appunto. Tornare nei luoghi, ricercare l’alternarsi della luce, chiedere ai soggetti di posare, sono tutte soluzioni stilistiche che avvicinano gli Autori all’essenza della comunità e del luogo che stanno raccontando.

Il progetto proposto non prescinde dai temi che hanno interessato la nostra società in tempi recenti, ma nel contempo gli autori, nel cercare momenti e volti immersi nel territorio, tentano anche di distillare un tempo sospeso, un momento che è il prima e il dopo e che nella fotografia si realizza catturando istanti nei quali riconoscere ricordi e rimandi della storia personale di ciascuno di noi.

Nelle parole della critica e curatrice Giovanna Calvenzi, autrice di uno dei testi della mostra e del catalogo, “la fotografia dei TerraProject è sobria e al tempo stesso rispettosa. Praticano la lezione del linguaggio documentario, che invita all’osservazione “oggettiva” delle situazioni, a creare una sorta di complicità con i soggetti fotografati, a evitare quando possibile le immagini colte senza il coinvolgimento dei protagonisti. Operai, contadini, studenti, cacciatori, sportivi, ballerine, negozianti, giovani e meno giovani: la popolazione di Figline e Incisa Valdarno si mette in posa per loro che, dalla convenuta equa distanza,
realizzano ritratti intensi e partecipi. Le persone sono quasi sempre consapevolmente coinvolte, lo sguardo in macchina, la serenità del sapere che prestano la loro immagine per raccontare la loro città, le attività che vi si svolgono. Sanno di essere protagoniste e protagonisti di immagini destinate a restare, a entrare nella storia di Figline e Incisa Valdarno e, come vuole il titolo del volume, a dare con la loro presenza nella formidabile trascrizione dei TerraProject, un senso ai luoghi”.

IL SENSO DEI LUOGHI
Il tessuto sociale e il paesaggio di Figline e Incisa Valdarno
Fotografie di TerraProject
Testi di Vanni Santoni
Accompagnano la mostra le foto di Paolo Monti e Gianni Berengo Gardin a cura del Circolo Fotografico Arno

Periodo: 29 ottobre 2022 – 15 gennaio 2023

Dove: Palazzo Pretorio – Figline – Figline e Incisa Valdarno

Orario: APERTURE SABATO E DOMENICA 10.00-13.00 — 15.00-19.00

CHIUSURA: 25.12.2022 e 01.01.2023

INGRESSO LIBERO

Una produzione di:
Città di Figline e Incisa Valdarno
Servizio Cultura e Marketing Territoriale
Catalogo e mostra a cura di TerraProject
Design Simone Montagnani / Fristudio
Stampe Giuseppe Toscano – Fondazione Studio Marangoni

INFO
info@terraproject.net
Simone Donati
+39.380.7328595
Rocco Rorandelli
+39.335.8149367
IG: www.instagram.com/terraprojectnet/
FB: www.facebook.com/terraproject

Il senso dei luoghi

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili