rettangolo

Cultura Firenze

da lunedì 27 aprile 2020 a domenica 31 maggio 2020

Il salotto dedicato alla cultura e all’arte contemporanea di Manifattura Tabacchi diventa digitale

Manifattura Tabacchi rimane virtualmente aperta e connessa con il mondo, coinvolgendo la sua community e il pubblico del web grazie alla fruizione digitale e gratuita dei suoi progetti.

All’interno del palinsesto Manifattura Tabacchi [Home Edition], dopo il progetto Social District, inaugura la versione tutta digitale di Living Room, un salotto di dibattito dedicato alla cultura e all’arte contemporanea, uno spazio di ricerca e sperimentazione con contenuti sempre inediti e originali.

In un contesto di distanza sociale e scarsità di rapporti interpersonali dal vivo, in cui siamo costretti a fermarci o a rallentare, si torna all’essenziale e ci si interroga sulle questioni fondamentali dell’esistenza umana. In attesa di tornare a discutere e a confrontarsi dal vivo con creativi, curatori, artisti ed esperti, Living Room sposta temporaneamente il suo programma di talk e incontri dal basement di Manifattura alla rete e si propone come piattaforma di analisi e riflessione sulla realtà continuando a dare spazio alle iniziative culturali in tutte le sue declinazioni.

Da lunedì 27 aprile sei rubriche interdisciplinari esplorano sei temi: spazio, natura, tempo, corpo, identità, comunità. L’arte avrà un ruolo centrale, ma c’è anche altro: cinema e documentari, libri e poesie, editoria e architettura, scienza e moda.

Ad arricchire la programmazione di Living Room con contenuti creati ad hoc, la collaborazione di partner d’eccezione nei loro campi di operatività.

Per sei settimane ciascun tema sarà affrontato e re-interpretato in diverse forme: interviste, interventi artistici, film, lecture, podcast e video performance.

In un momento destinato a segnare cambiamenti importanti nel vivere civile, Living Room presenta ENTREVUE, uno spazio di dialogo, che coinvolge sei voci autorevoli nell’ambito dell’arte, dell’architettura, della moda e della sostenibilità. Ciascuno di loro affronta uno dei temi dedicati della programmazione in base alla propria esperienza e competenza, offrendo momenti di formazione e approfondimento.

Sei artisti (Laura Besançon, Alessio De Girolamo, Dori Deng, Sabrina Melis, Alessandro Cicoria, David Hartono) si domandano: “cosa succederebbe se il mondo un giorno si svegliasse in un luogo diverso da quello abituale?”. Il loro spazio di espressione sarà If I woke up one day, un “metaluogo” di fantasia, nel quale il tempo, lo spazio, le relazioni umane, la natura hanno mutato forma e il virtuale è diventato reale. I sei artisti immaginano cosa accade oltre la parete, sperimentando liberamente lo spazio e come questo si rapporta al concetto di limite in un universo distopico.
Oltre le rielaborazioni spaziali inedite, rimane la relazione autentica con la realtà analogica, che è quella del contatto umano, dello spazio collettivo, del vuoto, del supermercato, della tradizione, del rapporto con l’inanimato. L’arte riparte da qui: nel vivere un luogo non nostro e che non siamo.

Le meditazioni sull’arte prendono forma sonora grazie alla rubrica LIEVITI, una serie podcast in sei episodi a cura di Radio Papesse – l’archivio dedicato alla documentazione e all’approfondimento sulle arti visive. In questo lento viaggio di ritorno verso il mondo che conoscevamo, il tempo della vita si confonde con il tempo dell’attesa e, intanto, si fa il pane come se non ci fosse domani, tornando alle origini: farina, acqua e lievito, sempre che si trovi. E allora “Lieviti” fa innescare al pubblico dei nuovi “panificatori domestici” la lievitazione di pensieri e domande sui temi dell’oggi.

In questi giorni, giriamo di stanza in stanza, cercando di capire come uscirne. La nostra finestra sul mondo si chiama cinema, uno strumento utile a riconquistare la libertà. Per questo il Festival dei Popoli – impegnato da sessant’anni nella promozione e diffusione del cinema documentario – in collaborazione con CG Entertainment, ha deciso di mettere a disposizione la sua ‘camera con vista’ nella grande casa virtuale costruita insieme agli amici di Manifattura Tabacchi, una POPOLI STREAMING ROOM in cui sarà accessibile una selezione di documentari tratti dall’archivio del Festival dei Popoli.

Esistono alcune voci che sono più forti del tempo che scorre. Con questi presupposti, il collettivo di artisti performativi Fumofonico ha creato DOCUMENTO: una rubrica fatta di video performance virtuali inedite, dove i versi di Amelia Rosselli, tra le più̀ importanti poetesse del Novecento europeo, acquistano nuova voce attraverso le letture dei membri del collettivo e di altri esponenti della scena poetica orale e performativa italiana con l’apporto sonoro di una squadra di musicisti d’eccezione. La poesia unisce così linguaggi diversi e corpi lontani che, grazie alla tecnologia, riescono a entrare in contatto e comunicare oltre luoghi, spazi e tempi.

Si parla di libri d’artista, quali opere d’arte sotto forma di volumi, nella rubrica LIBRARTI a cura di Centro Di, la casa editrice specializzata nella pubblicazione di libri di storia dell’arte, architettura, arti decorative, fra cui cataloghi di mostre, monografie, atti di convegno, cataloghi di musei, riviste specialistiche.

Le rubriche del format multidisciplinare saranno lanciate attraverso appuntamenti giornalieri sui canali social Facebook e Instagram di Manifattura. Tutte le uscite sono raccolte su www.manifatturatabacchi.com/live/living-room/

Le rubriche

LunedìIF I WOKE UP ONE DAY / Elaborazioni spaziali da un altro mondo. Interventi artistici inediti che ripensano lo spazio e il tempo.
Ogni settimana è dedicata a un artista diverso, che, per l’occasione, ha realizzato un intervento originale, spaziando tra video, performance, suono e immagine. Ciascun lavoro, svelato di lunedì, si svolge durante l’arco della settimana dedicata ed è accompagnato da libere conversazioni tra l’artista e un autore specifico all’interno del diversificato campo della cultura contemporanea.
Appuntamento: lunedì su Facebook e su Instagram

Martedì – LIEVITI / Meditazioni sull’arte per panificatori domestici. Un podcast a cura di Radio Papesse.
Sei i temi e un’opera d’arte per episodio, a innescare la “lievitazione” di pensieri, più o meno ingarbugliati, e domande, più o meno complesse: come cambia la percezione del tempo attuale, quando la mente non riesce ad abbracciare il futuro? Come percepiremo l’altro in tempi di austerità sociale? Queste e molte altre domande su cui rifletteranno artisti, esperti e ricercatori, per sintonizzarci sulle frequenze del mondo che sarà. Con le voci di Danilo Correale, Tiziano Bonini, Tehching (Sam) Hsieh, Vincenzo Estremo e altri ancora.
Appuntamento: martedì su Facebook e su Instagram

Mercoledì – POPOLI STREAMING ROOM / Documentari selezionati da Festival dei Popoli visibili gratuitamente sulla piattaforma CG Digital.it
Popoli Streaming Room propone 6 documentari tratti dall’archivio del Festival dei Popoli e messi a disposizione gratuitamente per due giorni dalla piattaforma CG Digital.it, a partire dal 29 aprile, ogni mercoledì per sei settimane. 6 viaggi fuori dai paraggi, 6 incontri con storie di resistenza, innovazione, tenacia e coraggio, di piccole grandi battaglie che dimostrano come le storie personali possano diventare un bene comune ed acquisire un potere universale.
Appuntamento: mercoledì su Facebook e su Instagram

Giovedì – LIBRARTI / Rubrica sui libri d’artista, opere d’arte sotto la forma di volumi, a cura di Centro Di.
Il libro d’artista è un oggetto affascinante, un tema controverso e molto dibattuto, essendo di difficile definizione e categorizzazione. Che cos’è un libro d’artista? Non è un libro d’arte o sull’arte ma è arte, è una categoria imprecisa che respinge le comuni regole di classificazione.
Si può dire che il libro d’artista sia il mezzo artistico più democratico che esista: a differenza di un’opera d’arte, che è unica, è riproducibile in un numero potenzialmente illimitato di copie, è portatile ed economico. Tutte caratteristiche che ne assicurano la facile accessibilità e fruibilità, rendendolo un veicolo comunicativo vicinissimo al lettore.
Appuntamento: giovedì su Facebook e su Instagram

Venerdì – DOCUMENTO / Video performance sperimentali a cura di Fumofonico per dare nuova voce alla potente e attuale poesia di Amelia Rosselli, accompagnata da tracce sonore inedite.
Rileggendo un’antologia selezionata di poesie di Amelia Rosselli, impreziosita da un apparato di musica elettronica volto a enfatizzare e attualizzare le tematiche proposte nella sua opera, DOCUMENTO dà vita a un prodotto ibrido e unico nel panorama orale e performativo italiano, nell’ottica di sperimentare tra linguaggi diversi ma complementari e utilizzare la tecnologia per una forma di compartecipazione digitale.
Appuntamento: venerdì su Facebook e su Instagram

Sabato – ENTREVUE/ Interviste con alcuni protagonisti del mondo dell’arte e della cultura: momenti di approfondimento su tematiche diverse secondo i campi di competenza di ciascuno.
Un dispositivo che dà voce ad alcuni protagonisti del mondo dell’arte, dell’architettura, della sostenibilità e della moda, pensato per offrire momenti di formazione e approfondimento in termini interdisciplinari delle tematiche affrontate e secondo modalità e linguaggi accessibili a tutti. I concetti di spazio, natura, tempo, identità, corpo e comunità vengono così riletti alla luce dei cambiamenti a cui stiamo assistendo all’interno degli ambiti di competenza di ciascun ospite, tra cui Sergio Risaliti, Michele De Lucchi (TBC), Stefano Mancuso (TBC), Linda Loppa e Andrea Bartoli.
Appuntamento: sabato su Facebook e su Instagram

www.manifatturatabacchi.com
Instagram | Facebook | YouTube | Spotify

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili