rettangolo

Sagre e Feste Empoli

da sabato 29 febbraio 2020 a sabato 31 ottobre 2020

Il Mercatale cresce e sbarca anche nelle frazioni per tre sabati all’anno

Dal 2008, quindi ormai quasi da 12 anni, il Mercatale è una piacevole certezza del sabato mattina a Empoli. Il ‘Mercatale’ è il mercato a filiera corta di produttori agricoli e piccoli artigiani alimentari. L’amministrazione comunale ha affidato l’organizzazione dell’evento a un’associazione di promozione sociale che raggruppa gli stessi produttori locali che partecipano al Mercatale, in pratica sono gli stessi protagonisti della manifestazione che gestiscono l’evento. In questi ultimi anni quello che era partita come un appuntamento mensile, non solo ha raddoppiato, ma è diventato un evento settimanale che si svolge fra la centrale Piazza della Vittoria e l’area parcheggio di Via Bisarnella, lungo la Statale 67.

Dunque ogni sette giorni si tiene l’appuntamento con la fiera dell’agricoltura e delle tipicità territoriali.

Con l’approvazione del nuovo disciplinare sono state introdotte altre novità relative alle date e alle location.

Per quattro volte all’anno il Mercatale si svolgerà per tutta la giornata di sabato, dalle 8.30 alle 19; queste le date: 11 Aprile, 9 maggio, 24 ottobre, 19 dicembre.

Inoltre la ulteriore grande innovazione è che l’evento toccherà anche le frazioni, nei luoghi dove già si svolgono i mercati rionali: sabato 29 febbraio si svolgerà a Pozzale, il 30 maggio a Marcignana, il 31 ottobre a Ponte a Elsa, in Via Fratelli Cervi. Si tratta in pratica dei tre sabato che il calendario 2020 pone nella quinta settimana del mese, sono tre in tutto l’anno e saranno sfruttate per ‘esportare’ il Mercatale in tutto il territorio comunale.

Inoltre, escluso il mese di agosto, confermati gli appuntamenti dalle 8.30 alle 13, nel 1° e 3° sabato del mese in Via Bisarnella (lato Parco Mariambini); nel 2° e 4° sabato del mese in Piazza della Vittoria.

«C’è soddisfazione per queste novità – spiega l’assessore all’agricoltura Massimo Marconcini – il Mercatale è diventato un patrimonio della nostra città e degli empolesi. La cultura di saper mangiare bene, la fiducia tra consumatore e produttore: questo è il Mercatale. Personalmente ho voluto proporre anche gli appuntamenti nelle frazioni, una sperimentazione interessante per far conoscere questa realtà non solo a chi frequenta il centro di Empoli. Mercatale è ormai un’eccellenza empolese.

Oggi tutti parlano di filiera corta, prodotti biologici e rapporto tra produttore e consumatore, questa cosa avviene a Empoli da dodici anni, ogni settimana. Questo grazie agli agricoltori prima di tutto, che ci credono, alle associazioni di categoria Cia e Coldiretti che hanno saputo vedere lontano e all’associazione dei produttori del Mercatale in Empoli, presieduta da Luigina d’Ercole che organizza ogni settimana l’evento. Grazie ai tantissimi cittadini che si sono sempre più affezionati a questo appuntamento fisso. Adesso vogliamo dare al Mercatale e a chi lo crea ogni settimana nuove opportunità di crescita e di essere conosciuto nel territorio».

Intanto nella mattinata di sabato 1 febbraio appuntamento in Via Bisarnella con le aziende agricole locali in primo piano: sui banchi formaggi, carne, affettati, pane di grani antichi e ovviamente tante verdure e ortaggi del territorio.

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili