rettangolo

Sagre e Feste Montelupo Fiorentino

da venerdì 13 novembre 2020 a domenica 6 dicembre 2020

Il comune e le associazioni di volontariato vicine alle persone più sole in questa situazione

L’emergenza sanitaria ha tanti effetti collaterali, fra questi uno non trascurabile è l’aumento del senso di solitudine in tante persone, particolarmente gli anziani.

L’Auser di concerto con il comune di Montelupo, ha avviato due iniziative volte a sostenere le persone sole.

La prima è un vero e proprio “Telefono amico“. I volontari dell’associazione si alternano per contattare telefonicamente tutte le persone anziane con cui negli anni sono entrati in contatto o che vengono segnalate dai servizi sociali o che ne fanno richiesta chiamando il numero 0571 51161.

Una chiacchierata, una battuta, ma anche la richiesta concreta per rispondere a un bisogno semplice: il servizio si prefigge di contrastare così il senso di solitudine che consegue il distanziamento sociale, necessario per arginare il diffondersi del virus.

A questa iniziativa se ne affianca un’altra, rivolta a chi può muoversi e uscire fuori di casa, le “Camminate in sicurezza“. Si tratta di attività motoria proposta all’aperto e in sicurezza ogni mercoledì e venerdì, 10 appuntamenti da 50 minuti ciascuno (con ritrovo in piazza 8 Marzo 1944). Per informazioni e iscrizioni, anche in questo caso, è necessario rivolgersi all’associazione(0571 51161).

In questo momento molte persone hanno anche necessità pratiche perché costrette in isolamento, ricordiamo che sia la Pubblica Assistenza che la Misericordia di Montelupo effettuano servizi di consegna farmaci e generi alimentari a domicilio.
Per attivare il servizio è necessario chiamare direttamente le associazioni ai numeri:
Pubblica Assistenza – 0571 913339
Misericordia – 0571 51674

«Le richieste di aiuto che riceviamo sono molteplici e su più fronti. Sicuramente la solitudine è causa di forte disagio soprattutto per le persone anziane che per salvaguardare la propria salute debbono stare lontane dai propri cari. Grazie al confronto con le associazioni siamo riusciti ad attivare piccole semplici iniziative di socialità e supporto. Credo che anche nella difficoltà la comunità si dimostri coesa proprio in queste scelte», afferma l’assessore al sociale Stefania Fontanelli.

auser

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili