rettangolo

Sagre e Feste Pontedera

venerdì 8 novembre 2019

Giulio Scarpati e Valeria Solarino incontrano il pubblico in centro a Pontedera, presente il sindaco Matteo Franconi

In occasione del “Misantropo” di Moliere, che andrà in scena sabato 9 e domenica 10 novembre al Teatro Era, i protagonisti Giulio Scarpati e Valeria Solarino, insieme alla regista Nora Venturini venerdì 8 novembre alle 20 incontrano il pubblico al Mandarino Caffè Bistrot (piazza Curtatone e Montanara, Pontedera). Il Sindaco e Assessore alla Cultura Matteo Franconi sarà presente per un saluto alla compagnia e alla cittadinanza.

Giulio Scarpati, volto noto sul piccolo schermo per il personaggio di Lele in Un Medico in Famiglia, insieme a Valeria Solarino, che lo scorso giugno è stata tra le presenze più prestigiose del Festivaldera, nel “Misantropo” vestono i panni di un uomo e una donna con torti e ragioni equamente distribuiti, protervi nel non cedere alle richieste dell’altro, attaccati tenacemente alle proprie scelte di vita, in perenne conflitto tra loro. Attorno a loro si muove un carosello di tipi umani: il politico con velleità da scrittore, i giovani bene, vanesi e modaioli, la dama di carità, ipocrita e bigotta; parodie dei vizi e dei difetti dell’alta società di ieri, di oggi e domani.
Info spettacolo su www.teatroera.it.

Giulio Scarpati
Appassionato di recitazione fin da piccolo, Giulio Scarpati debutta con la Cooperativa Teatro G e, dal 1977 al 1983, è protagonista di opere di grandi autori in giro per l’Italia. Sono anni felici in cui può maturare dal punto di vista professionale ed il teatro rimarrà sempre il suo primo amore tanto che, dal 2012 al 2014, ritorna con “Oscura immensità” e anche dal 2015 al 2018 con “Una giornata particolare”, al fianco di Valeria Solarino.
Per quanto riguarda il piccolo schermo, debutta nel 1984 in un episodio della serie tv “Due assi per un turbo”, ma il successo arriva nel 1998 con “Un medico in famiglia”, dove interpreta il Dottor Lele Martini, ruolo che ogni tanto lascia per non essere identificato totalmente con questo personaggio. Nel 2008 recita in “Don Zeno – L’Uomo di Nomadelfia”, mentre nel 2011 è protagonista di “Cugino&Cugino” con Nino Frassica, in onda per una sola serie. Nel 2014 veste i panni del preside in “Fuoriclasse”, con Luciana Littizzetto e nel 2016 prende parte al cortometraggio Il padre di mia figlia.

Valeria Solarino
Dopo gli anni di formazione alla scuola del Teatro Stabile di Torino, nel 2003 Valeria Solarino inizia ad affiancare alle esperienze sul palcoscenico i ruoli al cinema con “La felicità non costa niente” di Mimmo Calopresti, “Fame chimica” di Antonio Bocola e “Che ne sarà di noi” di Giovanni Veronesi. Tra le molte pellicole in cui ha recitato fino a oggi: “Viola di mare” di Donatella Maiorca, “Signorina Effe” di Wilma Labate, “La febbre” di Alessandro D’Alatri, “Valzer” di Salvatore Maira. E ancora, “Vallanzasca – Gli angeli del male” diretta da Michele Placido e “Italians” per la regia di Giovanni Veronesi, fino ai più recenti: la trilogia “Smetto quando voglio” di Sidney Sibilia, il film corale “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino nelle sale nel 2018 e in “Quanto Basta” di Francesco Falaschi. Valeria Solarino non abbandona mai il teatro, che coltiva contemporaneamente al cinema, lavorando con diversi registi: Malosti, Vacis, Avogadro e dove è stata protagonista di “Una giornata particolare”, la trasposizione del capolavoro di Ettore Scola, tra il 2016 e il 2017, e de “Il Misantropo” di Molière nel 2019. Non mancano, inoltre, le grandi interpretazioni per il piccolo schermo come “Anita Garibaldi”, “Era d’Estate” dove interpreta Francesca Morvillo, la moglie del giudice Falcone e in “Maltese, romanzo di un commissario”.

Nora Venturini è regista teatrale e sceneggiatrice. Ha scritto varie serie tv e tv movie per Rai e Mediaset e firmato numerose regie teatrali. Ha esordito nella narrativa con L’ora di punta, prima indagine della tassista Debora Camilli, (Mondadori 2017, ora in Oscar), cui ha fatto seguito Lupo mangia cane (Mondadori 2018) e Buio in sala (Mondadori 2019).
La serie della tassista detective è stata pubblicata in Germania e in Spagna Latino America ed è stata opzionata per realizzare una serie tv.

Teatro Era
Parco Jerzy Grotowski – Via Indipendenza
56025 – Pontedera (PI)
tel. +39 0587 55720/57034 – fax +39 0587 213631

Misantropo Lanzetta-Capasso

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili