rettangolo

Cultura Firenze

da mercoledì 8 gennaio 2020 a mercoledì 29 gennaio 2020

Giorno della Memoria 2020 a gennaio nei circoli di lettura di Unicoop Firenze le testimonianze della Shoah

Ventuno appuntamenti sul territorio per non dimenticare. Ogni circolo di lettura ha scelto un testo che verrà letto e discusso dalle comunità dei lettori delle sezioni soci di Unicoop Firenze. Il calendario degli eventi al link: informatorecoopfi.it/primo-piano/

Ci sono, fra gli altri, Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, Il Giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani, La Notte di Elie Wiesel e Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino. Alcuni sono testi già letti a scuola, altri sono libri più recenti o meno conosciuti, ma accomunati da una caratteristica: possono far riflettere su quello che è stato l’Olocausto. Il giorno della Memoria 2020 nei circoli di lettura delle sezioni soci Coop dura un mese e ventuno libri: tanti sono gli appuntamenti sul territorio per confrontarsi sui libri scelti e ascoltare testimonianze della Shoah.

È infatti dedicata al tema della Memoria la discussione del libro di gennaio scelto dai Circoli di lettura. Gli incontri sono aperti a tutti, anche a chi non fa parte del gruppo, ma comunque ha voglia di condividere riflessioni sul tema e sul libro scelto o vuole semplicemente conoscere questa comunità di lettori, ormai oltre 300, di varia età e interessi, divisi in 21 circoli e ben 20 sezioni soci (due i circoli a Lucca), sparsi nelle province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato e Siena e magari entrare a farne parte.

Partecipare agli incontri di gennaio sarà l’occasione per trasformare la passione per la lettura in un’opportunità per diventare testimoni indiretti di memoria, un momento di narrazione comune della storia per essere cittadini più consapevoli del presente e del nostro futuro e tenere vivo quel filo della memoria che «passa attraverso le generazioni ed è proiettato nel futuro», come ha affermato Piero Terracina, sopravvissuto al capo di sterminio di Auschwitz Birkenau, dove fu deportato a 15 anni e morto lo scorso 8 dicembre. Anche perché «non si diventa uomini se non si sa cosa è successo prima»: e queste sono parole della senatrice a vita Liliana Segre.

Per partecipare agli incontri dei Circoli di lettura di gennaio non è necessario aver già letto il libro, ma si può partecipare anche per scoprirlo. Il progetto dei Circoli di lettura è una iniziativa di Unicoop Firenze, che rientra fra le attività culturali del piano sociale della cooperativa, dedicata a gruppi di persone senza competenze specifiche, lettori appassionati (o che intendono diventarlo), che hanno voglia di ritrovarsi una volta al mese, secondo un calendario concordato, per scambiarsi sensazioni e opinioni su un libro la cui lettura è stata decisa di comune accordo. Così leggere, da fondamentale esperienza individuale, diventa emozionante e costruttivo sentimento collettivo, socializzando un’esperienza di fruizione culturale e permettendo di lavorare su quei temi che stanno più a cuore ai lettori e che questi hanno trovato e vissuto nei libri.

I circoli di lettura sono attualmente presenti nelle sezioni soci Coop di Arezzo, Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Colle di Val d’Elsa, Empoli, Firenze nord ovest, Firenze sud ovest, Firenze nord est, Lucca, Montevarchi, Pistoia, Poggibonsi, Prato, San Giovanni Valdarno, Sesto Fiorentino Calenzano, Tavarnelle Val di Pesa, Valdarno Fiorentino, Valdera, Valdiserchio Versilia.

Sul tema della Memoria lo scorso anno dal 27 gennaio a fine marzo 2019 Unicoop Firenze ha promosso una campagna di raccolta fondi che ha coinvolto oltre 15mila toscani per il completamento del restauro del Memoriale di Auschwitz, che ora ha sede nello spazio EX3 di Gavinana. Sono stati raccolti 40mila euro che Aned ha utilizzato per terminare l’intervento di restauro sull’opera, che ricorda la deportazione nei campi di sterminio nazisti.

Come partecipare?
Per partecipare non importa aver già letto il libro, ma se avete voglia di farlo o state cercando un consiglio di lettura questo l’elenco dei libri scelti, il calendario e le date degli appuntamenti.

Il calendario degli incontri ed i libri scelti

Arezzo
Mercoledì 8 gennaio, ore 17.30, sala Bibliocoop del Coop.fi di via Vittorio Veneto. Il libro scelto: Etty Hillesum, Diario. 1941-1943, ed.Adelphi

Castelfiorentino
Lunedì 20 gennaio, alle 17.30, nella sala soci del Coop.fi di Castelfiorentino.
Il libro scelto: Majgull Axelsson, Io non mi chiamo Miriam, ed. Iperborea

Colle Val d’Elsa
Giovedì 16 gennaio, alle 17.30, nella sala soci del Coop.fi di via Diaz . Il libro scelto: I. Singer, Un giorno di felicità, ed. Bompiani

Empoli
Giovedì 9 gennaio, ore 17, sala soci Coop.fi Centro*Empoli, via Sanzio. Il libro scelto: Elie Wiesel, La notte, ed Giuntina

Firenze nord est
Mercoledì 8 gennaio, ore 17, sala soci Coop.fi di via Cimabue. Il libro scelto: Paolo Ciampi, Un nome, ed. La Giuntina

Firenze nord ovest
Mercoledì 29 gennaio, alle 18, nello spazio Orsù al I piano del Coop.fi di via Carlo del Prete. Il libro scelto: Lia Levi, Questa sera è già domani, ed. E/O

Firenze sud ovest
Lunedì 20 gennaio, alle 17.30, nella sala soci del Coop.fi del Centro*Ponte a Greve. Il libro scelto : Annette Hess, L’interprete, ed. Neri Pozza

Lucca
Mercoledì 8 gennaio, ore 16.30 per il Circolo 1 e ore 18 per il Circolo 2, nella sala soci del Coop.fi di viale Puccini.
Il libro scelto: Circolo di lettura 1 Giorgio Bassani, Il Giardino dei Finzi Contini, ed. Modadori; Circolo di lettura 2, Friedrich Dürrenmatt, Il sospetto, ed.Feltrinelli

Montevarchi
Venerdì 17 gennaio, alle 17.30, nella sala soci del Coop.fi di Montevarchi via dell’Oleandro. I libri scelti: Helga Schneider L’usignolo dei Linke, ed. Adelphi; Heather Morris, Il tatuatore di Auschwitz, ed. Garzanti

Pistoia
Lunedì 20 gennaio, alle 17.30, nella sala soci Coop. Il libro scelto Art Spiegelman, Maus, ed. Einaudi

Poggibonsi
Mercoledì 15 gennaio, alle 17, nella sala soci del Coop.fi di via Trento. Il libro scelto: Friedrich Dürrenmatt, Il sospetto, ed.Feltrinelli

Prato
Mercoledì 8 gennaio, alle 17.30, nella sala soci Coop del Parco*Prato, via delle Pleiadi. Il libro scelto: Natalia Ginzburg, Lessico famigliare, ed. Einaudi
San Giovanni Valdarno

Il 13 gennaio, alle 18, nella sala soci Coop Osvaldo Pieralli. I libri scelti: Judith Kerr, Quando Hitler rubò il coniglio rosa, ed.Rizzoli; Isacco Leyb Peretz, Novelle ebraiche, Angelo Pontecorboli editore Firenze

Valdera
Mercoledì 8 gennaio, alle 17.00, nella sala soci Coop di Pontedera via Brigate Partigiane. Il libro scelto: Tatiana de Rosnay, La chiave di Sara, ed. Mondadori

Valdarno Fiorentino
Martedì 21 gennaio, alle 18, nella sala soci del Coop.fi di Figline Valdarno. Il libro scelto: J. Safran Foer , Ogni cosa è illuminata, ed. Guanda

Valdiserchio Versilia
Mercoledì 29 gennaio, ore 18, nella sala soci Coop.fi G.B. Barsuglia 194, a Vecchiano. Il libro scelto: Italo Calvino, Il sentiero dei nidi di ragno,ed. Mondadori
Circoli di lettura. Dove trovarci

I circoli di lettura sono attualmente presenti nelle sezioni soci Coop di: Arezzo, Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Colle di Val d’Elsa, Empoli, Firenze nord ovest, Firenze sud ovest, Firenze nord est, Lucca, Montevarchi, Pistoia, Poggibonsi, Prato, San Giovanni Valdarno, Sesto Fiorentino Calenzano, Tavarnelle Val di Pesa, Valdarno Fiorentino, Valdera, Valdiserchio Versilia.

Per saperne di più sui Circoli di lettura

Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria. Si ricordano la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz nel 1945 da parte delle truppe dell’Armata Rossa e con essa tutte le vittime della tragedia della Shoah, gli ebrei perseguitati e morti nei campi di concentramento, ma anche lo sterminio di tanti altri uomini, donne e bambini colpevoli solo di appartenere ad una diversa etnia, o aver fatto una diversa scelta politica o sessuale, e tutti quelli che hanno messo a rischio la propria vita per proteggerli e restituire loro la libertà.

Un crowdfunding per il Memoriale
Dal 27 gennaio a fine marzo 2019 Unicoop Firenze ha promosso una campagna di raccolta fondi che ha raccolto oltre 15mila toscani per il completamento del restauro del Memoriale di Auschwitz, che ora ha sede nello spazio EX3 di Gavinana. Sono stati raccolti 40mila euro che Aned ha utilizzato per l’intervento dii restauro sull’opera, che ricorda la deportazione nei campi di sterminio nazisti.

appuntamento con la memoria

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili