Cultura Firenze

‘Mangia Consuma Spreca’: festival organizzato da FairMenti e Fondazione Stensen

mangia-spreca

Mangia Consuma Spreca’. Questo il titolo del Festival organizzato da FairMenti e Fondazione Stensen all’interno della manifestazione EquoMob Off, che si terrà dal 24 al 26 settembre 2015 a Firenze.

Tre giorni di film, documentari, ospiti internazionali, incontri, aperitivi “senza sprechi” e libri presso il Cinema Stensen e la libreria Alzaia (viale Don Minzoni 25) per riflettere sullo spreco di cibo e l’abuso di suolo, con l’intento di offrire spunti per buone pratiche sostenibili, un approccio globale alle problematiche ecologiche e nuove occasioni di confronto. Una riflessione su questioni locali e globali quanto mai attuali, diventate tema centrale della rivoluzionaria Enciclica di Papa Francesco sull’ambiente e l’economia.

Si partirà giovedì 24 settembre alle 17.00, con la proiezione di ‘Giace immobile’ di Riccardo Maggiolo, presente in sala. Un’analisi lucida e impietosa sul crollo del mito italiano del mattone. Un viaggio oscuro tra speculazione edilizia, usura bancaria, miopia politica, fallimenti aziendali, devastanti alluvioni e un enorme, irreversibile consumo di suolo.

A seguire incontro con il regista e con l’architetto e docente di urbanistica Anna Marson.

Alle 21.00 sarà proiettato ‘Un mondo fragile’ (titolo originale ‘La tierra y la sombra’ ) del colombiano César Augusto Acevedo, anche lui presente in sala per l’occasione e disponibile al dibattito dopo la proiezione. Il film, in esclusiva toscana allo Stensen, uscirà in tutte le sale italiane proprio il 24 settembre. E’ la storia di Alfonso, un vecchio contadino che torna a casa dopo 17 anni di lontananza e la ritrova circondata da una immensa piantagione di canna da zucchero con una pioggia di cenere, dovuta allo sfruttamento industriale delle piantagioni. Dopo averla abbandonata per tanti anni adesso Alfonso cerca di salvare la sua terra.

Venerdì 25 settembre, alle 17.00, sarà la volta de ‘Il sale della Terra’ di Wim Wenders, un viaggio per immagini attraverso le emozionanti fotografie di Sebastião Salgado, un documentario monumentale che traccia l’itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano.

A seguire incontro con Paolo Scinto, dell’Instituto Terra, e Marco Mancini della Fondazione Clima e sostenibilità.

Alle 21.00 sarà proiettato, in anteprima toscana, ‘Voices of transition’ di Nils Aguilar, presente in sala, che analizza come l’industria agroalimentare sia responsabile dell’erosione dei suoli, del cambiamento climatico e della diminuzione delle risorse naturali.

A seguire incontro con il regista ed Elisa Bacciotti, direttrice Campagne e Programmi Oxfam Italia.

Il programma si chiuderà sabato 26 settembre con la tavola rotonda “Cosa è possibile fare per rendere sostenibile la nostra tavola?” Un incontro per il cittadino-consumatore e un confronto con le istituzioni. Un’illustrazione delle buone pratiche.

Tra i partecipanti l’onorevole Massimo Fiorio, l’assessore regionale al Diritto alla salute e al Welfare Stefania Saccardi, il team di Senza Spreco, Banco Alimentare, Coldiretti, Unicoop Firenze e molti altri.

Durante l’incontro saranno mostrati estratti dai film “Just it eat – A food waste story” di Grant Baldwin, in collaborazione con Cinema Odeon Firenze, e di “We feed the World” di Erwin Wagenhofer.

Per la rassegna, il giovedì e il venerdì, la libreria caffetteria Alzaya dedicherà il suo aperitivo alla lotta allo spreco alimentare, grazie alla collaborazione con Senza Spreco, Il Villaggio dei Popoli e il Banco Alimentare.

La manifestazione, realizzata da FairMenti e Fondazione Stensen con il patrocinio della Regione Toscana, è sponsorizzata da Mukki, Hotel Panorama, Giardineria italiana.

Partner: Banco Alimentare, Coldiretti Toscana, Fondazione Clima e sostenibilità, coop. Il Villaggio dei Popoli, Legambiente, Photo Lux,Senza Spreco, Unicoop Firenze. Media partner: Lungarno.

Per informazioni:

www.fairmenti.it
www.stensen.org
info@fairmenti.it

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili