rettangolo

Sagre e Feste Empoli

da venerdì 17 gennaio 2020 a mercoledì 29 gennaio 2020

Empoli celebra il Giorno della Memoria con eventi per le scuole e per tutta la cittadinanza

Ogni anno il 27 gennaio ricorre il “Giorno della Memoria”. Una giornata dedicata alla data del 1945 in cui furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz rivelando al mondo l’orrore umano del genocidio nazista. Furono milioni gli uomini, le donne ed i bambini perseguitati con le leggi razziali e poi strappati alla loro vita e deportati nei lager da dove, in pochi riuscirono a tornare. Con le loro testimonianze hanno raccontato quell’agghiacciante pagina della nostra storia che non deve e non può essere dimenticata.
Ecco perché I’Onu scelse questa data per commemorare le vittime del nazismo, dell’Olocausto e per onorare coloro che, a rischio della propria vita, hanno protetto i perseguitati.

Empoli come sempre e come sta nel suo DNA antifascista, celebra il ‘Giorno della Memoria 2020’ con una serie di iniziative, patrocinate dal Comune di Empoli, realizzate nell’ambito del progetto ‘Investire in democrazia’, dedicate alle scuole secondarie di primo e secondo grado e a tutta la cittadinanza.

«Il programma della giornata della memoria di quest’anno è molto ampio e completo. Tiene conto di tutti gli aspetti della deportazione: di quella ebraica, di quella dei rom Sinti, di quella omosessuale, di quella politica e approfondirà anche il tema della deportazione femminile – ha sottolineato il presidente del Consiglio Comunale di Empoli Alessio Mantellassi, delagato alla cultura della memoria – . Abbiamo voluto pensare eventi che parlassero alle scuole ma anche eventi che fossero rivolti a tutta la cittadinanza in modo da creare una proposta completa e rivolta a tutti. Parleremo di memoria usando il teatro, la musica, i libri, le conferenze. Ci tengo a ringraziare Aned, Spi, Auser, il centro giovani di Avane, gli scout, Giallo Mare Minimal Teatro, la nostra biblioteca comunale e il Centro Busoni che hanno contribuito e collaborato a far sì che il programma sia così vario e ricco di iniziative».

Primo appuntamento venerdì 17 gennaio 2020, alle 10, Palazzo delle Esposizioni: incontro per gli studenti delle terze medie e delle scuole superiori, sul tema della deportazione femminile a Ravensbruck. L’evento è a cura di ANED. Ingresso libero.

Il programma è rivolto sia agli studenti, sia a tutti i cittadini con appuntamenti che vanno dallo spettacolo alla testimonianza diretta.
In particolare nel Giorno della Memoria sono davvero tanti gli eventi.

EVENTI PER LE SCUOLE:

– venerdì 17 gennaio – ore 10 – Palazzo delle Esposizioni si terrà un incontro per gli studenti sul tema: la deportazione femminile a Ravensbruck a cura di ANED. Ingresso libero.

– martedì 28 gennaio – ore 10 – Minimal Teatro Giallo Mare va in scena lo spettacolo teatrale intitolato “Razza di Italiani”. Storie di ebrei italiani deportati a cura di Giallo Mare.

– mercoledì 29 gennaio – ore 10 – Cinema La Perla proiezione del film Aquile Randagie ad ingresso libero. L’iniziativa è stata realizzata dai gruppi Scout di Empoli. La trama del film:
Pochi anni dopo la presa del potere da parte del fascismo Benito Mussolini decide di chiudere tutte le associazioni che si distinguono rispetto a quelle ufficiali del regime. L’associazione degli scout italiani cattolici rientra tra queste. Un gruppo di loro che opera a Milano decide di non piegarsi al diktat: si chiameranno Aquile Randagie, continueranno a riunirsi in Val Codera, una valle secondaria della Valchiavenna e a distinguersi, nella misura del possibile, dal fascismo dominante. Quando scoppierà la guerra la loro opposizione si farà ancora più netta fino a sfociare in un movimento denominato OSCAR che fiancheggerà, dopo il 1943, la Resistenza.

EVENTI PER LA CITTADINANZA:

– lunedì 27 gennaio – ore 16 – Circolo Culturale Auser, Via Spartaco Lavagnini 53, si svolgerà un incontro sul tema: vittime dimenticate della deportazione a cura di Auser e SPI CGIL. Ingresso libero. Titolo: “La Deportazione delle minoranze: Sinti, Rom e Omosessuali”. Cenni storici e riflessioni sulle vittime “dimenticate” del Nazismo a cura di Marisa La Vecchia. Interverrà Mario Batistini, Segretario Generale SPI-CGIL Firenze

– lunedì 27 gennaio – ore 21. 15 – Minimal Teatro Giallo Mare va in scena lo spettacolo teatrale “Razza di Italiani”: storie di ebrei italiani deportati a cura di Giallo Mare.

lunedì 27 gennaio – ore 21 – Teatro Shalom andrà in scena la musica con il Concerto ITALIAN HARMONISTS: una panoramica di canzoni italiane dagli anni ’30 agli anni ’50 a cura del Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni.
IL CONCERTO – Quintetto di voci maschili armonizzate, accompagnate da un pianoforte: ripresa dello stile dei berlinesi “Comedian Harmonists”. La scelta di questo concerto per il Giorno della Memoria è largamente dovuta al modello tedesco degli interpreti, i “Comedian Harmonists”: si trattava di un gruppo vocale che negli anni ’30 ebbe una folgorante ma breve carriera internazionale, stroncata dalle leggi razziali che colpirono metà dei suoi componenti, i quali furono costretti a emigrare nel 1935. Il nome vuole rappresentare un chiaro omaggio, e la ripresa di un certo modo di rendere polifonico un materiale melodico viene tradotta nella rivisitazione del repertorio trasmesso dalla radio italiana prima e dopo la Seconda Guerra Mondiale: l’ostentata spensieratezza delle canzoni degli anni ’30 e la sognante malinconia di quelle degli anni ’50 non devono far dimenticare, ma piuttosto mettere in evidenza la tragedia della Shoah consumata purtroppo anche nel nostro Paese.
COSTO BIGLIETTI – € 15 intero; € 12 ridotto soci Unicoop Firenze, over 65 e under 26.

Al Centro Giovani di Avane, via di Magolo 32
Lunedì 27 gennaio – ore 21.15 – Performance teatrale ‘Siamo fatti della nostra memoria’
“É divertente, sai? La memoria umana è veramente qualcosa di strano: c’è conservata dentro un sacco di roba inutile, un sacco di cianfrusaglie, come in un cassetto. Mentre le cose importanti, quelle realmente necessarie, svaniscono una dopo l’altra.” Murakami. A cura dell’associazione teatrale Onstage. La partecipazione è libera e gratuita.
La performance sarà preceduta da un laboratorio teatrale di due incontri nei giorni martedì 21 e giovedì 23 gennaio 2020 dalle 17 alle 19. Il laboratorio è rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni.

Le iniziative proseguono poi:
– martedì 28 gennaio – ore 18 – Casa della Memoria – Primo evento dall’apertura ufficiale del nuovo spazio del 20 dicembre scorso con l’inaugurazione della mostra di bozzetti di artisti deportati al Campo di Fossoli, a cura di ANED.
– mercoledì 29 gennaio – ore 18 – Casa della Memoria – Presentazione del libro di Gilberto Salmoni, deportato razziale genovese di soli sedici anni, prima internato a Fossoli, poi deportato a Buchenwald, a cura della Biblioteca Comunale Renato Fucini.
– mercoledì 29 gennaio – ore 21.30 – Cinema La Perla si terrà la seconda proiezione del film Aquile Randagie. Ingresso libero a tutta la cittadinanza a cura dei gruppi Scout di Empoli.

giorno-memoria_2020

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili