rettangolo

Cultura Montelupo Fiorentino

da sabato 26 settembre 2020 a sabato 31 ottobre 2020

Contact MMXX | Contaminazione di stili al mostra

Dal 26 settembre al 31 ottobre i rinnovati spazi espositivi della Fornace Cioni Alderighi ospitano l’esposizione, promossa in collaborazione con la Fondazione Museo Montelupo, CONTACT MMXX

CONTACT MMXX è il risultato di un viaggio e di un incontro. Un viaggio fatto da un gruppo di ceramisti nella cittadina cinese di Fuping, come delegazione dell’ASSOCIAZIONE ITALIANA CITTÀ DELLA CERAMICA a novembre/dicembre 2019. Qui hanno avuto modo di lavorare con le maestranze locali e di approfondire la conoscenza della cultura cinese, per realizzare opere che sono andate ad arricchire la collezione dei musei della famiglia Xu.

Il Comune di Montelupo Fiorentino e la Fondazione Museo Montelupo ospitano l’apertura della mostra Contact MMXX.

Un progetto che nasce da lontano, nel tempo e nello spazio, che è quasi la traduzione di un diario di viaggio dei protagonisti, scritto a quattro mani durante la residenza artistica all’Art Pottery Village di Fuping, in Cina, nell’autunno dello scorso anno.

Realizzare un’esperienza, confrontarsi con tecniche e culture, riportare a casa, arricchendolo con nuove prospettive, il repertorio tradizionale della ceramica italiana.

È questa l’essenza del progetto Contact MMXX: un incontro con una differente realtà e un diverso approccio alla lavorazione della ceramica e un incontro anche fra due artisti e ceramisti: Patrizio Bartoloni e Gabriele “mrCorto” Resmini.

Per la Fondazione Museo Montelupo «Questo progetto piace soprattutto perché costruisce, sulle fondamenta di un’amicizia nata sul campo, anche una nuova prospettiva di collaborazione, coinvolgente non solo per Patrizio Bartoloni e Gabriele Resmini (Mr Corto), i protagonisti di questo viaggio, ma anche per i professionisti straordinari che lo hanno condiviso e al quale hanno applicato le loro competenze»,

La collezione che ne è scaturita, prodotta dalla bottega Bartoloni e da Officina 900, mescola e ridefinisce forme e decori delle collezioni museali e tradizionali di Montelupo Fiorentino e Albisola Superiore, affidandosi ad un lavoro di ricerca approfondito e ben documentato dalla scelta del percorso di allestimento della mostra e dal catalogo, la cui curatela è affidata a Matteo Zauli.

Sono esposti 12 vasi che si ispirano alla tradizione montelupina, 12 vasi che si rifanno allo stile di Albisola Superiore e 2 prototipi che costituiscono una sintesi tra le due diverse scuole artistiche.

Il progetto si mostra per la prima volta al pubblico nella Fornace Cioni Alderighi, uno spazio ricco di storia, una vera fornace rinascimentale che ha visto nascere e crescere idee e oggetti che nei secoli hanno invaso il mondo, creato stili e tendenze. Poi, proseguirà il suo percorso in altri luoghi simbolo della ceramica italiana, e ci auguriamo davvero che costituisca un tassello per nuovi scenari di collaborazione tra le botteghe della rete delle Città della Ceramica.

Per il Museo della Ceramica di Montelupo è stato un enorme piacere mettere a disposizione degli artisti il proprio patrimonio, contribuire alla rilettura delle forme tradizionali, degli Arlecchini, del Rosso di Montelupo e dei capolavori della maiolica rinascimentale in una visione contemporanea che ci ricorda, in ogni passaggio, l’importanza fondamentale del dialogo, del clima da Cantiere d’Arte sul quale continuiamo ad investire, consapevoli e convinti che il futuro si trovi tutto in questi passaggi.

«Quando ormai due anni fa come delegato di AICC mi sono recato in Cina per stabilire una relazione con la città di Fu Ping non immaginavo certo che questa esperienza avrebbe avuto una ricaduta così bella e così vicina a noi. L’amicizia fra Bartoloni e Resmini è scaturita in una collaborazione artistica che non coinvolge solo loro, ma le due città di Albisola e di Montelupo e tante altre città della ceramica. Questa mostra è un chiaro esempio di come sia necessario “fare rete” per sostenere e rafforzare il settore, per creare legami nazionali e internazionali e come sempre più paghi la costruzione di relazioni anche in ambito artistico e culturale. Occorre pensare in grande e sviluppare progetti condivisi», afferma il sindaco Paolo Masetti

La mostra sarà inaugurata il 25 settembre e rimarrà aperta fino al 31 ottobre.

Ovviamente i posti sono limitati a causa delle norme di prevenzione per la diffusione del Coronavirus. Per questa ragione sabato e domenica gli artisti saranno disponibili per accompagnare i visitatori.

Gli appuntamenti sono:
Sabato 26 settembre: ore 10.00, 11.00, 16.30 e 17.30
Domenica 27 settembre: ore 10.00, 11.00, 16.30 e 17.30

Le visite sono gratuite, ma è necessario prenotarsi al numero 0571/1590300.

CONTACT MMXX
Spazio espositivo “Fornace Cioni Alderighi“, Via Giro delle Mura

Apertura: 26 settembre – 31 ottobre

Orario: sabato e domenica 9.00 – 13.00; 15.00 – 19.00

Gli altri giorni apertura su richiesta rivolgendosi al Museo della ceramica, piazza Vittorio Veneto 11

Informazioni
www.museomontelupo.it |info@musemontelupo.it| +39 0571 1590300
Disponibile un catalogo della mostra

Contact MMXX dopo Montelupo si sposterà in altre “Città delle Ceramica”

Faenza – Museo Carlo Zauli
11|14 novembre 2020 – Workshop Next
14 novembre | 7 dicembre – Mostra

Albisola Superiore – Museo delle ceramica Manlio Trucco
12 dicembre 2020 | 10 gennaio 2021 – Mostra

Saronno – Museo della ceramica G. Giannetti
23 gennaio | 13 febbraio – Mostra

contat MMXX

 

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili