rettangolo

Cultura Prato

giovedì 8 aprile 2021

Con un Prato di libri i bambini costruiscono occhiali magici

Occhiali “fai da te” per leggere segreti e sentimenti in fondo al cuore dei bambini: modelli costruiti e ritagliati con forbici e cartoncino colorato, magari a forma di cuore o di margherite ma sempre sbizzarrendosi con la fantasia e con la creatività. Nonostante la pandemia, “un Prato di libri” non si ferma e continua a dare voce all’universo dei bambini e dei ragazzi lanciando il concorso “Occhiali per leggere… leggere le cose invisibili” che scadrà l’8 aprile.

Posticipata a fine settembre la tre giorni del festival della lettura per gli under 18, così come la premiazione dei diari creativi, arriva intanto un concorso speciale che trae spunto dalla frase più famosa del racconto di Antoine de Saint-Exupéry, “Il piccolo principe”. Parafrasando una delle sue espressioni più celebri, ovvero “non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi”, la storica manifestazione organizzata dall’associazione onlus Il Geranio ha pensato a un’iniziativa per coinvolgere i più piccoli chiedendo loro di realizzare degli occhiali… per leggere cose invisibili. Come gli affetti, i sentimenti, gli inganni. L’unico modo per vederli è chiudere gli occhi per scoprire l’empatia, guardando al cuore.

«Visto che ci dispiace molto non condividere con i piccoli lettori i nostri momenti indimenticabili di allegria, abbiamo pensato di fare ugualmente qualcosa proponendo un concorso speciale», fa sapere Giulia Maria Benelli, instancabile animatrice del festival che vede il sostegno della Regione Toscana, del Comune di Prato e di tutte le amministrazioni comunali della Provincia (Montemurlo, Vaiano, Vernio, Cantagallo, Carmignano e Poggio a Caiano) e il sostegno di Publiacqua e Fondazione Cassa Risparmio di Prato. Largo alla fantasia dunque perché i sette migliori modelli di occhiali per leggere le cose invisibili saranno premiati da una giuria composta dai titolari dei negozi di ottica “Daniela Righi” e “Visuale Officina ottica” di Prato e “Radar di Riccardo Aiazzi” di Poggio a Caiano.

Per partecipare al concorso occorre inviare entro la mezzanotte dell’8 aprile una foto con gli occhiali magici indossati, allegando una didascalia con il nome del bambino su Whatsapp, al numero 3355283717. Tutte le immagini verranno pubblicate sulle pagine Instagram e Facebook di “un Prato di libri”.

L’edizione 2021, ispirata al tema “Storie che cambiano la storia: da ostacoli a opportunità”, prevede dei momenti di anteprima per scaldare a distanza il cuore dei giovani lettori con “L’angolino delle letture notturne” che ha preso il via già a febbraio, prossimi appuntamenti il 16 aprile per i bambini di Poggio a Caiano, il 23 per quelli di Carmignano e infine il 6 maggio appuntamento d’eccezione per un compleanno speciale.

Anche se in forma virtuale, si rinnovano gli incontri con le “notti bianche” in compagnia del raccontastorie Sergio Guastini. La partecipazione è gratuita: è richiesta l’iscrizione a unpratodilibri@gmail.com.

foto di Angela Bartoletti, alcuni scatti già inviati al concorso

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili