Cultura Firenze

da giovedì 14 Ottobre 2021 a giovedì 4 Novembre 2021

Brutti, sporchi e cattivi, rassegna di cinema a cura di Anémic Cinema Firenze

Giovedì 14 ottobre alle ore 21, esordio per “Brutti, sporchi e cattivi“, la rassegna cinematografica curata da Associazione Anémic Cinema Firenze, nell’ambito dii 𝑻𝑶𝑳𝑳𝑬𝑹𝑨𝑵𝒁𝑨𝑬𝑼𝑹𝑶𝑷𝑨, ciclo di incontri e proiezioni promosso da Associazione Vie Nuove, in collaborazione con EUROPE DIRECT Firenze.

Ogni giovedì sera alle 21, dal 14 ottobre al 04 novembre, presso la sede di “Vie Nuove” in Viale Donato Giannotti, 13 a Firenze, ad ingresso libero ma con obbligo di Green Pass, la rassegna, prendendo in prestito il titolo del film di Ettore Scola del 1976, cercherà di affrontare in quattro tappe le varie declinazioni del tema legato all’emigrazione e immigrazione in Europa, con il fenomeno italiano in primo piano.

Per questo primo appuntamento, giovedì 14 ottobre, verrà presentato il film di Luciano Emmer, “La ragazza in vetrina“, co-produzione italo francese del 1961, che vede tra gli attori protagonisti Lino Ventura e Magali Noel, e tra gli sceneggiatori anche Pier Paolo Pasolini.

<<L’emigrazione italiana del dopoguerra. Destinazione le miniere di Belgio e Olanda. La discesa nelle viscere della terra e la risalita fra le ragazze in vetrina di Amsterdam. Emmer gira un capolavoro di realismo e spregiudicatezza che all’epoca fece scandalo, sia sul piano morale che su quello politico. La censura si accanì contro il film ritardandone l’uscita, eliminando intere sequenze e “tacitando” il regista per trent’anni>>.

I film in programma (ogni giovedì sera fino al 04 novembre)
c/o Vie Nuove, viale D. Giannotti, 13 Firenze– ore 21.00

I prossimi appuntamenti:
21 ottobre 2021 – ore 21
“La Deutshe vita” di Alessandro Cassigoli, Tania Masi. Germania 2013, 60 min.
A Berlino fa freddo, si parla tedesco e si è lontani da casa: nonostante questo, la città pullula di giovani italiani, lavoratori, studenti, artisti che hanno deciso di trasferirvisi, in un’onda migratoria anomala che continua a stupire per quantità e qualità. Una parabola contemporanea dell’italiano all’estero. Divertente e illuminante. Un viaggio comico, tenero, drammatico nelle storie della nostra comunità nella capitale tedesca, tra integrazioni riuscite e difficili utopie di riscatto.

28 ottobre 2021 – ore 21
“Dheepan – Una nuova vita” di Jacques Audiard. Francia 2015, 110min.
Per sfuggire alla guerra civile in Sri Lanka, un ex soldato, una giovane donna e una bambina fingono di essere una famiglia. Partiti con l’Europa, finiscono a Parigi con una falsa identità. La vita nelle banlieue è un inferno, un condominio di violenze e soprusi inestirpabili. Comincia come un dramma psicologico, passa da un registro crudamente realistico a uno enfaticamente epico fino alla trasfigurazione mitica. Discussa Palma d’oro a Cannes. (vincitore della Palma d’oro al Festival di Cannes 2015)

04 novembre 2021 – ore 21
“Io sto con la sposa” di Antonio Augugliaro,. Italia-Palestina 2014, 90 min.
Clandestini italiani e palestinesi, aiutati da un giovane cronista italiano, si camuffano da corteo nuziale per eludere i controlli della polizia. Il “trucco” riesce. Attraversano in auto l’Europa e raggiungono la Svezia unico Paese disponibile a ospitare i profughi. Un road movie fra fiction e documentario con personaggi reali che denuncia i disastri umanitari del nostro tempo e che diventa anche una azione di disobbedienza civile filmata in tempo reale.

brutti_sporchi_cattivi

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili