Spettacoli Pisa

mercoledì 5 Novembre 2014

Al Teatro Verdi una serata dedicata alle contaminazioni nella musica occidentale

pianoforte1

Il tema dell’esotico nella musica europea tra Ottocento e Novecento sarà al centro della seconda serata dei Concerti della Normale. Martedì 4 novembre a partire dalle ore 21 al Teatro Verdi di Pisa, la mezzo soprano Silvia Regazzo accompagnata al piano da Chiara Opalio, interpreterà alcuni canti  tratti dall’opera di Claude Debussy, Richard Wagner, Maurice Ravel, Darius Milhaud e Xavier Montsalvatge, brani in cui predominano sonorità e contaminazioni orientali, iberiche e del “nuovo mondo”.

Un concerto volto a far emergere quanto il gusto per le atmosfere sognanti dei paesi lontani non sia stato solo una moda fugace, ma un fenomeno artistico che, accumunando culture diverse, ha influenzato e insieme arricchito la nostra identità culturale europea. A guidarci in questo viaggio conoscitivo due fra le più giovani e promettenti artiste italiane: Chiara Opalio, già considerata tra le maggiori protagoniste della scena pianistica attuale, vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali; e Silvia Regazzo, raffinata interprete di musica da camera,  presente nei cartelloni delle più note istituzioni musicali italiane ed estere.

La seduzione dell’esotico emergerà fin da subito nel programma al Verdi: nelle sonorità orientali e iberiche con le quali Debussy caratterizza due delle sue Estasmpes: Pagodes e La soiréè dans Granade; passerà attraverso lo stile armonico e passionale dei Wasendonk-Lieder di Wagner; si soffermerà sulle liriche del poeta Léon Leclére intitolate Shéhérazade musicate da Ravel con flessuose melodie di stampo arabesco; proseguirà con le vibranti atmosfere brasiliane delle Saudades do Brasil di Milhaud, per concludersi infine con i ritmi provocanti d’ispirazione caraibica e cubana di Montsalvatge e delle sue Cinco Canciones Negras.

Il concerto sarà preceduto lunedì 3 novembre alle ore 21 presso l’Aula Bianchi della Scuola Normale Superiore da una lezione introduttiva, a ingresso libero, tenuta da Chiara Opalio e Silvia Regazzo, intitolata “La nostra patria non è qui: musica dell’oltre”.

Il prossimo appuntamento della stagione sarà domenica 23 novembre alle ore 16, sempre al Teatro Verdi, con l’opera lirica Il Ghetto – Varsavia, 1943 del compositore Giancarlo Colombini, tratta dal libretto di Dino Borlone, allestita a Pisa in prima esecuzione assoluta.

Fonte: Scuola Normale Superiore

Eventi simili