rettangolo

Teatro Empoli

da giovedì 15 ottobre 2020 a venerdì 19 marzo 2021

Al Minimal Teatro di Empoli si parla Contemporaneo, cartellone spettacoli, progetti, laboratori

Ventitré titoli per un totale di trenta aperture di sipario, trekking teatrali da Vinci ad Anchiano sulle tracce di Leonardo da Vinci, laboratori per bambini, adolescenti e adulti, residenze artistiche.

Questo quello che offre la stagione teatrale 2019-2020 del Minimal Teatro di Empoli, uno dei punti di riferimento della vita culturale empolese e non solo.

“Il Minimal opera, anche grazie alla sua configurazione architettonica, come una vera casa per artisti provenienti da tutta l’Italia, che qui risiedono per alcuni periodi non solo per presentare i loro spettacoli, ma anche per sperimentare le loro nuove creazioni. Contemporaneamente questo spazio è una casa per i cittadini di ogni età, dove vedere teatro ma anche conoscere ed usare i linguaggi della scena. La programmazione, i progetti produttivi, formativi e promozionali vanno ad integrare l’offerta della stagione di prosa al Teatro Excelsior, per rispondere ad una crescente domanda di teatro e cultura della comunità empolese”, così Renzo Boldrini, direttore della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro, presenta la nuova stagione.

“L’attenzione di Fondazione Toscana Spettacolo verso la formazione – sottolinea Beatrice Magnolfi, presidente di FTS – nella ricca programmazione sul territorio di Empoli si esprime anche con proposte come Teatri di confine, un progetto pensato per bambini, ragazzi e giovani, attivatore di strumenti di lettura e di decodifica dei linguaggi del teatro e della realtà che li circonda. Sicuramente, nel dialogo con i più piccoli un ruolo essenziale è giocato dalla rassegna di teatro per famiglie Dire Fare Teatrare, che impreziosisce la ricca stagione dei due teatri cittadini e testimonia la volontà del circuito di essere generatore di comunità, insieme all’Amministrazione Comunale e a Giallo Mare Minimal Teatro”.

“Il Minimal teatro è oramai un punto culturale di riferimento per la nostra città.
Grazie alla forte collaborazione che si è consolidata negli anni con l’amministrazione comunale, le offerte e le attività sono tra le più variegate: laboratori teatrali per le scuole, per i migranti, spettacoli per le famiglie e i tanti eventi che accompagnano i cittadini durante il luglio empolese.

Ringrazio Giallo Mare per l’impegno, la passione, la competenza e l’attenzione che ogni volta pone nelle tante iniziative che periodicamente sono organizzate con l’obiettivo di aumentare la sensibilità culturale dei cittadini”, commenta così la stagione Giulia Terreni, assessore alla cultura del Comune di Empoli.

Nuovi scenari e un’offerta teatrale innovativa, destinata a un pubblico che ha dimostrato di essere attento e curioso, è quello che propone la rassegna del Teatro contemporaneo, che ospita giovani compagnie e artisti toscani, già affermati nel panorama nazionale teatrale.

Ben otto titoli in programma, si comincia martedì 15 ottobre con History lesson part 1 and 2 ideazione e realizzazione Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, produzione dei Sacchi di Sabbia e Internet Festival. Uno spettacolo dove gli spettatori saranno invitati a relazionarsi alla scena anche grazie ad uno smartphone e una speciale app.Per questo spettacolo l’ingresso è gratuito.

Martedì 12 novembre la compagnia Burambò presenta Il ballo di Irene Némirovskj, con Daria Paoletta, che firma lo spettacolo insieme Francesco Niccolini. Una storia perfetta: pochi personaggi, disegnati in un lampo e con brevi tratti, eppure perfettamente riconoscibili, e un incedere di eventi che precipitano in pochi giorni verso una fine inattesa e tragicomica, stupida, piccola eppure enorme, per le conseguenze sulle persone coinvolte.

Uno spettacolo dall’architettura semplice e dal sapore immediato è L’ospite – una questione privata, scritto da Oscar De Summa e portato in scena da Ciro Masella, nella doppia veste di regista e attore, e da Aleksandros Memetaj, in programma giovedì 21 novembre. Un trio di artisti di assoluta rilevanza nella scena teatrale contemporanea italiana.

I GogMagog offrono al Minimal mercoledì 4 dicembre l’anteprima nazionale di Appena sotto la superficie tranquilla delle cose, liberamente ispirato ai racconti e alle poesie di Raymond Carver, con Carlo Salvador e Cristina Abati, che ha curato anche la regia. La compagnia toscana è una presenza stabile al Minimal Teatro e senz’altro una delle realtà teatrali regionali più interessanti.

Giovedì 16 gennaio Patres, nell’allestimento di Scenari visibili, con Dario Natale e Gianluca Vetromilo. Il cuore nevralgico dello spettacolo è il rapporto fra un padre e il figlio disabile, ma anche del ruolo dei padri e della loro collocazione in questo momento storico: orfani di padri maestri, padri politici, padri spirituali. Un’intensa pièce di questa formazione calabrese fra le più significative della nuova scena del Sud del paese.

Mercoledì 12 febbraio si presenta Antropolaroid, la fotografia di una famiglia siciliana, una polaroid umana che si snoda attraverso la voce e il corpo di Tindaro Granata. Le storie tramandate inconsapevolmente dai nonni di Tindaro, diventano lo spunto originalissimo e poetico per un racconto popolare in cui la famiglia, insieme alla storia di un paese, sono i protagonisti. Antropolaroid è la pietra miliare di Granata, oggi autore/attore coinvolto in importanti produzioni nazionali ed internazionali di grande successo anche critico.

In scena mercoledì 4 marzo Maze-Labirinto, una live performance di ombre nella quale sculture e corpi tridimensionali sono proiettati dal vivo su un grande schermo. Una riflessione sull’esistenza: l’arrivo al mondo, la ricerca di senso, la partenza dal mondo. Spettacolo vincitore del premio Inbox 2019, prestigioso riconoscimento assegnato ai migliori spettacoli d’innovazione italiana. Concept, creazione, performer: Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti, Giulia De Canio.

Ultimo spettacolo giovedì 19 marzo Contrattempi, una produzione Pem -habitat teatrali, con Nicanor Cancellieri, Irene Geninatti Chiolero e Franca Pampaloni. La compagnia Trioche, dopo il successo dei precedenti spettacoli vuole ora riproporre un nuovo lavoro di comicità musicale, con la regia di Rita Pelusio, attrice-regista, conosciuta dal grande pubblico per la partecipazione a programmi come Zelig e La tv delle ragazze.

Tutte le sere di spettacolo per Teatro contemporaneo il Minimal sarà aperto dalle 20.00 per l’apericena, biglietto spettacolo e apericena € 10; biglietto solo spettacolo € 8.

Per i più piccoli e le famiglie torma la collaudata rassegna Dire Fare Teatrare, realizzata dal comune di Empoli, Giallo Mare Minimal Teatro e Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

Si comincia domenica 20 ottobre con i padroni di casa di Giallo Mare Minima Teatro con una delle loro ultime produzioni Trame su misura-Lupo Romeo e capretta Giulietta/Casa di paglia, di legno, di mattoni.

Domenica 27 ottobre Quattro volte Andersen allestimento di Drammatico vegetale; domenica 10 novembre Il soldatino di stagno della compagnia Nata; domenica 17 novembre Hansel e Gretel, nell’allestimento de Gli Alcuni; domenica 24 novembre Nico cerca un amico di Accademia Perduta Romagna/Il baule volante; finale domenica 1 dicembre con Mostriciattoli di Giallo Mare Minimal Teatro.
Titoli ed artisti di grande qualità nel solco di una tradizione che vede da trent’anni Empoli come la sede di uno dei più significativi progetti italiani di teatro per le nuove generazioni.

Gli spettacoli avranno sempre due repliche alle 15.30 e alle 17.30. Il biglietto per ogni singolo spettacolo è di 4,50 euro, prezzo invariato rispetto allo scorso anno. La vendita dei biglietti sarà effettuata a partire dalle 15.00 del giorno stesso dello spettacolo, alla cassa del Minimal Teatro. Si può prenotare via e mail all’indirizzo info@giallomare.it

Si conferma, dopo il grande successo della scorsa stagione, Teatri di confine, rassegna teatrale serale dedicata ai bambini e alle loro famiglie, promossa da Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Comune di Empoli e Giallo Mare Minimal Teatro.
Quattro appuntamenti tutti di venerdì: il 13 dicembre Il diario di Adamo ed Eva di Dario De Luca, liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain. Prove di dialogo fra i primi due abitanti della terra, che nonostante le evidenti diversità cercheranno di intendersi.
Il 24 gennaio va in scena uno spettacolo della compagnia Sotterraneo La repubblica dei bambini con Daniele Bonaiuti e Chiara Renzi. Lo spettacolo, vincitore del premio Eolo, l’Oscar italiano del teatro per ragazzi, racconta come si fa a costruire dal nulla una Polis.

Venerdì 7 febbraio torna a grande richiesta uno dei successi della scorsa stagione di Giallo Mare Minimal Teatro Buono come il lupo di Renzo Boldrini, con Tommaso Taddei. Il protagonista è il lupo, ma questo tenetelo nascosto ai bambini. E’ uno spettacolo giocoso, spiccatamente comico, pensato per stimolare l’immaginazione dei piccoli spettatori che nel suo cast, oltre alla straordinaria interpretazione di Taddei, vede in scena Tommaso Novi compositore, polistrumentista e fondatore dei Gatti Mezzi. Si chiude la rassegna venerdì 28 febbraio con una produzione del Teatro delle Albe, Ravenna Teatro, Accademia Perduta/Romagna Teatri, Ker Théâtre Mandiaye N’Diaye. Thioro. Un Cappuccetto rosso senegalese, uno spettacolo nato in Senegal, nuova occasione di incontro nel solco del meticciato teatrale del Teatro delle Albe. Una relazione feconda con la terra di origine di Mandiaye NDiaye, attore cardine della compagnia scomparso nel 2014, con cui le Albe hanno posto le basi del proprio teatro attraversando insieme i canti e i paesaggi d’Africa.
Inizio degli spettacoli alle 21.00, biglietto unico 7 euro.

La novità di questa stagione è Vedere teatro, progetto di educazione teatrale rivolto alla scuola secondaria di secondo grado.
Sono quattro appuntamenti previsti sempre in matinée, con compagnie e attori di livello nazionale che proporranno spettacoli di alto valore formativo che si confrontano con autori quali Pirandello, Manzoni o personaggi come Don Milani.

I laboratori teatrali sono certamente uno dei punti cardine della formazione di Giallo Mare Minimal Teatro e anche quest’anno vasta è l’offerta proposta: per i bambini dai 6 ai 10 anni il corso è a cura di Rossella Parrucci, si articolerà con un incontro settimanale il martedì dalle 17 alle 18.30, con 35 ore totali di laboratorio, saggio finale a fine corso.
Il laboratorio per adolescenti dagli 11 ai 17 anni sarà seguito da Carlo Salvador e si terrà il giovedì dalle 17.00 alle 18.30 con saggio finale a conclusione del lavoro svolto.
Per gli adulti laboratorio condotto da Carlo Salvador e Tommaso Taddei il giovedì dalle 21.00 alle 23.00 per 70 ore di laboratorio e un saggio finale a fine corso.

L’open day dei laboratori si terrà martedì 15 ottobre: alle 18.30 ci sarà la presentazione dei corsi per bambini e adolescenti, seguirà un aperitivo alle 20.00, e alle 21.30 presentazione del corso per adulti e della stagione teatrale 2019-2020.

Il Minimal teatro è anche residenza teatrale.
La Regione Toscana dal 2013, in collaborazione con i Comuni e gli operatori teatrali di nove delle sue province, ha costituito la più significativa rete regionale di residenze artistiche d’Italia.
Spazi teatrali, gestiti, abitati quotidianamente da compagnie professionistiche di teatro e danza, che quindi lì risiedono artisticamente (da qui residenza artistica) creando progetti stabili nei vari territori d’insediamento residenziale della Toscana.
Giallo Mare Minimal Teatro è, insieme ai comuni dell’Empolese Valdelsa e del Basso Valdarno pisano, l’esperienza pilota, il progetto capofila del Sistema delle residenze toscane e di conseguenza lo spazio residenziale del Minimal Teatro agisce come una vera e propria casa per artisti e spettatori.

Il Minimal teatro offre spazio di ricerca e creazione ad artisti italiani ed internazionali, che dispongono di spazi propri dove lavorare. Nei prossimi mesi saranno ospitate la compagnia teatrale Il nastro di Moebius, gli artisti pugliesi di Burambò, i lombardi di Pem-Habitat teatrali, la coppia italo-albanese Ciro Masella e Aleksandros Memetaj e le compagnie toscane GogMagog, Zaches e Offcine Tok.

Per informazioni è possibile rivolgersi a Giallo Mare Minimal Teatro (via P. Veronese, 10 – Empoli) 0571/81629-83758 o all’ufficio cultura del comune di Empoli 0571757723 o scrivere a info@giallomare.it. Si ricorda che è gradita la prenotazione.

Il programma delle attività è consultabile sul sito internet www.giallomare.it.

Renzo Boldrini_trame su misura

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili