Teatro Firenze

da martedì 4 Novembre 2014 a domenica 9 Novembre 2014

Pierfrancesco Favino in scena alla Pergola con “Servo per due”

 

Pierfrancesco Favino in "Servo per due" (foto: Fabio Lovino)

Pierfrancesco Favino in “Servo per due” (foto: Fabio Lovino)

Pierfrancesco Favino è miglior attore, Premio Maschere del Teatro 2014, per l’interpretazione di  Servo per due (One Man, Two Guvnors), campione di presenze e incassi della scorsa stagione. Attesa e richiestissima dal pubblico la nuova tournèe della commedia debutta a Firenze e replica nei teatri della Toscana prima di percorrere da Nord a Sud tutta la penisola.

Servo per due è una riflessione “diversa” su un classico come Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni, nella versione inglese di Richard Bean. Accolto con clamoroso successo in Inghilterra al debutto nel 2011 al National Theatre di Londra con la regia di Nicholas Hytner, lo spettacolo dopo un tour nazionale e le repliche nel West End, ha esordito a Broadway l’anno successivo. “Bean riprende la tipologia della maschera di Goldoni e ne comprende l’importanza riportandola in un contesto moderno – racconta Pierfrancesco Favino, regista e interprete di Servo per due – noi abbiamo italianizzato i personaggi e le situazioni, portando sotto i riflettori i comportamenti dell’italiano dinanzi alle vicende della vita, comportamenti che sembrano reiterati anche con il passare delle epoche e degli anni. La nostra è una commedia comica, con personaggi in fuga, dai comportamenti maldestri, tipicamente italiani”. Nell’edizione italiana oltre ventuno attori, per due cast che si alternano nella tournée, vincono la scommessa della creazione di una nuova compagnia di repertorio che realizza uno spettacolo esilarante amalgamando virtuosismi e straordinarie interpretazioni. “Pierfrancesco Favino e io eravamo consapevoli che sarebbe stata una vera sfida coinvolgere il maggior numero di attori e attrici del nostro gruppo – dice Paolo Sassanelli, che firma la regia insieme a Favino – ma solo quando anche il pubblico ha riconosciuto che la cosa rara di questo spettacolo è stata la meravigliosa collaborazione tra gli attori, lo scopo è stato davvero raggiunto.” In una Rimini anni Trenta, felliniana, Pierfrancesco Favino è un moderno Arlecchino che ha appena perso il lavoro e si ritrova senza soldi e a pancia vuota. Disperato, ma non senza un guizzo d’ingegno, offre servigi e fedeltà a due diversi padroni, trovando così non solo il modo di raddoppiare il suo salario e i suoi pasti, ma anche di passare da una sorpresa all’altra.

Servo per due procede così di battuta in battuta, accompagnato dall’esecuzione dal vivo di celebri brani d’epoca a opera dell’orchestra Musica da Ripostiglio che fa da sfondo agli equilibrismi del protagonista e della sua compagnia.

 

RICHARD BEAN nasce ad Hull nel 1956. Dopo la scuola, lavora in un’industria di panificazione prima di laurearsi presso la Loughborough University. Ha lavorato come psicologo e cabarettista. Gli sono stati conferiti il Premio Evening Standard 2011 categoria miglior commedia per The Heretic e One Man, Two Guvnors, il Premio Critics’ Circle 2011 per la migliore commedia e il Premio Whatonstage.com 2012 per la migliore “nuova commedia” entrambi per One Man, Two Guvnors.

Tra i suoi lavori per il teatro ricordiamo England People Very Nice (in nomination come miglior nuova commedia al premio Olivier); The English Game; Up On Roof (in nomination come commedia dell’anno premio TMA); In The Club; The Hypochondriac adattamento da Il malato immaginario di Molière; Harvest (in nomination come miglior commedia ai premi Evening Standard ed Olivier; vincitore del premio Critics’Circle come miglior nuova commedia); Honeymoon Suite (commedia dell’anno premio Pearson); Under The Whaleback (premio George Devine).

 

REP/ Gruppo Danny Rose. 40 attori si sono riuniti nell’Associazione Culturale Gruppo Danny Rose – ispirandosi a un titolo di Woody Allen – e hanno deciso di diventare impresari di se stessi per sfidare la crisi strutturale che sta attraversando la scena italiana, giocando autonomamente al ‘rilancio’. “Il teatro che oggi sopravvive è il teatro dei pochi per pochi – affermano gli attori del gruppo –  Il teatro che abbiamo intenzione di fare noi è un teatro che avvicini il pubblico al suo spirito più autentico, la vita. Vogliamo un teatro che consideri lo spettatore parte del processo creativo. In breve, il nostro vuole essere un teatro popolare interpretato da attori che hanno deciso di abbandonare le logiche delle produzioni tradizionali, per proporsi come compagnia allargata di repertorio: REP.”

 

Da martedì 4 a domenica 9 novembre

(fuori abbonamento)

Compagnia Gli Ipocriti e REP/Gruppo Danny Rose

in collaborazione con Fondazione Teatro della Pergola

Pierfrancesco Favino

SERVO PER DUE

One Man, Two Guvnors

di Richard Bean

tratto da Il servitore di due padroni di Carlo Goldoni

tradotto e adattato da P. Favino, P. Sassanelli, M. Nissen, S. Solder

con gli attori del Gruppo DANNY ROSE

Bruno Armando, Gianluca Bazzoli, Pierluigi Cicchetti, Ugo Dighero, Pierfrancesco Favino, Anna Ferzetti, Giampiero Judica, Marit Nissen, Marina Remi, Diego Ribon, Fabrizia Sacchi, Luciano Scarpa, Thomas Trabacchi

elaborazioni musicali ed esecuzioni live del gruppo Musica da Ripostiglio

Luca Pirozzi chitarra, voce e banjo, Luca Giacomelli chitarra e voce, Raffaele Toninelli contrabbasso e voce, Emanuele Pellegrini percussioni e voce

scene Luigi Ferrigno

costumi Alessandro Lai

luci Cesare Accetta

coreografie Gabriele Foschi

regiaPierfrancesco Favino e Paolo Sassanelli

 

BIGLIETTI:

INTERI

Platea € 32,00 ● Posto palco € 24,00 ● Galleria € 16,00

Ridotti (escluso domenica)

OVER 60

Platea € 28,00 ● Posto palco € 20,00 ● Galleria € 14,00

UNDER 26

Platea € 20,00 ● Posto palco € 16,00 ● Galleria € 12,00

SOCI UNICOOP FIRENZE (martedì e mercoledì)

Platea € 25,00 ● Posto palco € 18,00 ● Galleria € 13,00

 

Fonte: Fondazione Teatro della Pergola

Eventi simili