Teatro Volterra

da martedì 10 luglio 2018 a mercoledì 11 luglio 2018

Teatro Romano di Volterra in scena due grandi spettacoli Orestea Africana da Eschilo e The Blizzard – La Tormenta da Puskin

Sarjo è Oreste

Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra
Comuni di Volterra, Pomarance, Castelnuovo, Montecatini
Val di Cecina e Monteverdi Marittimo
Soprintendenza ai Beni Archeologici della Toscana
Regione Toscana

collaborano: Unicoop Firenze Azienda Agricola Biologica Floriddia
Bistrot dei Ponti, Teatri di Pietra, La conchiglia di Santiago, Le Notti dell’Archeologia

Organizzato dal Festival internazionale del Teatro Romano di Volterra
(Associazione Gruppo Progetto Città) Volterra Jazz I Madaus Filarmonica Puccini Palio di Pomarance-Pro Loco di Pomarance

Due grandi spettacoli al Teatro Romano il 10 e 11 luglio
ORESTEA AFRICANA da Eschilo
THE BLIZZARD – LA TORMENTA da PUSKIN
Due compagnie internazionali, la prima africana, la seconda russa

Teatro Romano, 10 luglio alle 21,45:
Orestea Africana, con attori provenienti da varie regioni dell’Africa sub sahariana: Abdolie Bonjang, Lamin Cham, Benjamin Compaore, Valentine Jowe, Alhaji Jadama, Sarjo Tourai, Patrick Tadjuidie. Lo spettacolo, con la regia di Andrea Mancini, parte dall’Orestea di Eschilo (anche nella lettura che ne diede un suo traduttore d’eccezione, Pier Paolo Pasolini).
Come si sa il racconto dell’Orestea è quello di una società tribale che si trasforma in un consesso civile, nell’Atene classica, simbolo della nostra realtà occidentale. Oreste che ammazza la madre, rea di aver ucciso Agamennone, e viene perseguitato dalle Erinni, sorta di demoni della foresta. Alla fine queste stesse Erinni diventano le sue protettrici, dopo che Atena ha istituito il primo processo e Oreste è stato assolto dalle sue colpe. Naturalmente il testo è riassunto in poche battute, messe a commento di azioni che sono tutte di musica e danza, di grandissima suggestione.

Teatro Romano, 11 luglio alle 21,45

The Blizzard- La Tormenta di Alexander Puskin
regia Mikhail Rabnovichlena Kondoianidi
Actors: Victoria Tolmacheva – Maria Gavrilovna (Masha) | Anton Boldyrev – Vladimir | Viacheslav Vinogradov – Burmin | Timur Garipov – Gavrila Gavrilovitch, An Old man, The priest | Tatiana Akhromenko – The Maid | Tatiana Komarova – Praskovia Petrovna | Sergei Pakhomov – Tereshka, Hussar |Aleksei Ermakov – An officer, Hussar. Dancers – Aleksei Ermakov, Victoria Tolmacheva.
Nel 1811, la diciassettenne Maria (Masha) e l’ufficiale militare Vladimir si innamorano moltissimo. I genitori di Masha, tuttavia, non approvano e cercano di impedire il loro matrimonio. Questo spinge i due innamorati a sposarsi segretamente in un villaggio vicino. Ma poi, nella notte in cui il matrimonio è destinato ad essere formalizzato, una straordinaria tempesta di neve separa i due sulla loro strada verso la chiesa. Solo molti anni dopo – nel 1816, quando le truppe dell’esercito tornano dalla battaglia nell’Europa occidentale – diventerà chiaro cosa è successo esattamente durante questa notte disastrosa.

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili