Sagre e Feste Firenze

da martedì 30 luglio 2019 a domenica 15 settembre 2019

Programma dal 30 luglio al 15 settembre al Fiorino sull’Arno

È tornato fino al 15 settembre Il Fiorino sull’Arno (Lungarno Pecori Giraldi – Firenze, vicino al Ponte di San Niccolò; prenotazioni 333 9222943), locale all’aperto che offre sette giorni su sette, fino a settembre, buona musica e intrattenimento di qualità, insieme a ottime pizze e altre specialità culinarie, soprattutto mediterranee; per il dopo cena si può disporre dei conforti di un fornitissimo bar. Non solo spazio notturno: il bar è aperto dalle 9 a mezzanotte; dalle 19 sarà imbandito un aperitivo; dalle 20 si cena. Il tutto in uno spazio molto gradevole, in mezzo ad alberi secolari che proteggono dalla calura estiva. Gli spettacoli iniziano alle 21.30 e sono sempre ad ingresso libero.

Aperto anche per buona parte della giornata, oltre che la sera, Il Fiorino sull’Arno è un grande catalizzatore di pubblico giovane (soprattutto) e adulto; fra avventori diurni e serali, ci può passare anche un migliaio di persone, nell’arco della giornata. Non è solo un bar-ristorante con sottofondo musicale, ma un palco su cui si sono avvicendati nelle passate stagioni anche nomi di rilievo nel panorama musicale italiano e a volte anche estero, il tutto esclusivamente a ingresso libero.

Fiorino sull’Arno
Lungarno Pecori Giraldi – Firenze
Tutti gli eventi sono a ingresso libero

Programma 30 luglio – 15 settembre

Martedì 30 luglio ore 21.30 concerto – Francesco Giustini Organ Trio. Francesco Giustini: tromba, Manrico Seghi: organo Hammond, Giovanni Paolo Liguori: batteria. Francesco Giustini è considerato tra i migliori trombettisti emergenti nel panorama jazzistico italiano, con uno stile caratterizzato da un gusto musicale raffinato e incisivo. Ad accompagnarlo una ritmica solida e collaudata, che vede all’organo Hammond Manrico Seghi e alla batteria Giovanni Paolo Liguori. Il repertorio scaturisce per lo più dalla vena compositiva di Francesco Giustini, alla continua ricerca di un equilibrio tra la tradizione e la sperimentazione.

Mercoledì 31 luglio ore 21.30 concerto – Alessandro Verniani Quartet. Emanuele Parrini: violino, Tony Cattano: trombone, Amedeo Verniani: contrabbasso, Pierluigi Foschi: batteria. Due. è il primo lavoro in studio , uscito per la Fonterossa Records , del contrabbassista Amedeo Verniani. Le composizioni traggono ispirazione della letteratura e l’arte. In particolare dagli scritti di Egon Schiele , Franz Kafka e Vladimir Majakovskij. L’improvvisazione , tratto distintivo dei quattro musicisti , completa il quadro sonoro caratteristico del gruppo.

Giovedì 1 agosto ore 21.30 Nico Gori in trio. Nico Gori: clarinetto e sax; Edoardo Battaglia: batteria; Michelangelo Scandroglio: contrabbasso. La formazione capitanata dal clarinetto e dal sax di Nico Gori, artista di fama internazionale che ha bisogno di poche presentazioni, esplora le diverse possibilità del trio pianoless, proponendo un repertorio che attraversa il songbook americano, con incursioni latine e momenti totalmente improvvisati.

Venerdì 2 agosto ore 21.30 Pietro Sabatini & Co. Presentazione del nuovo CD. Pietro Sabatini: voce, chitarra, bouzouki, Francesco Giomi: batteria, Lorenzo Frangini: basso. Pietro Sabatini, ex Whisky Trail (34 anni di attività,11 cd, concerti in tutta Italia e Europa), Peter Cam, Meeting ecc, oltre a proporre un concerto dove vengono eseguiti brani tratti dalla sua produzione solista, come “Dark & White” e “Aurelia Allargata” (dedicato al suo territorio maremmano-livornese e entrambi usciti nel 2016), propone nuove canzoni provenienti dal nuovo Cd doppio “Passato e Presente/Past & Present” uscito il 30 maggio 2019. Concerto di “canzoni pensanti e di impegno sociale eseguite con brillantezza e leggerezza”.

Sabato 3 agosto ore 21.30 Nicola Genovese Trio. Nicola M. Genovese: pianoforte, chitarra e voce; Renato Cantini: tromba ed elettronica; Alessandro Suggelli: batteria e percussioni. Un polistrumentista e cantautore che racconta il nostro tempo con arrangiamenti di sapore jazz. I testi, siano essi in italiano, spagnolo, inglese o francese, con eleganza e disincanto vanno a solleticare la mente e ad accendere le riflessioni, senza essere mai prolissi. Un artista eclettico ma anche ben saldo alla terra, in equilibrio tra composizione e vita, capace di fondere insieme tutte le sue esperienze per consegnarle al pubblico sotto forma di musica. Nel 2017 ha pubblicato l’album «Quattro battute fuori», molto ben recensito dalla critica specializzata.

Domenica 4 agosto ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.La domenica è consacrata a un evento che è ormai un must fra i tangueros: la Milonga del Fiorino, sempre affollatissima e arrivata alla sesta stagione. Uno spazio ormai storico, dal tipico sapore “milonghero”: musica in tandas y cortinas, pedana in legno, ingresso libero. Musicalizzata ogni settimana da uno specialista diverso. È richiesto il rispetto della ronda e delle altre coppie in pista. Info: 347 6596066.

Lunedì 5 agosto Videoarte

Martedì 6 agosto Il Quinto elemento. Jazz a cappella dalla Toscana. Un supergruppo vocale formato da cinque soliste fuoriclasse: Irene Giuliani, Elisa Mini, Paola Rovai, Stefania Scarinzi e Mya Fracassini. Un repertorio che reinventa i generi musicali più disparati: dalla polifonia rinascimentale a quella contemporanea, da canti della tradizione popolare italiana a brani di respiro internazionale, fino a composizioni originali di Irene Giuliani. Il tutto con un forte elemento teatrale ed improvvisativo, che rende la performance coinvolgente e sempre diversa.

Mercoledì 7 agosto ore 21.30 Bassamusica, ovvero il fisarmonicista Pasquale Rimolo e la cantante, chitarrista e percussionista Arianna Romanella. Tamburi a cornice e fisarmonica, legno e sonagli, ance e pelli. Colori, odori, passioni, illusioni scorrono lungo il connubio spontaneo creato dal cammino ordinato delle note e dai colpi infilati con maestria. L’armonia e l’intesa affiorano spontanee, prepotenti, prendendo per mano chiunque si lasci catturare dall’energia della musica.

Giovedì 8 agosto ore 21.30 concerto Marco Di Maggio duo. Marco Di Maggio: chitarra e voce; Matteo Giannetti: contrabbasso. Rock’n’roll e rockabilly con un duo che pare un’orchestra. Marco Di Maggio è esponente di punta della scena R’n’R internazionale ed è considerato dalla stampa specializzata come uno tra i migliori chitarristi mondiali.

Venerdì 9 agosto ore 21.30 Dario Cecchini “Soul Check”. Dario Cecchini: sax; Vincenzo Genovese: tastiere; Luca Scorziello: percussioni; Nadyne Rush: voce. Soul Check nasce intorno alla musica di Dario Cecchini. Il compositore e leader dei Funk Off questa volta mette su un progetto dalle dimensioni ridotte, ma con uno spessore musicale sempre altissimo. Molti brani cantati e una musica sempre a cavallo tra jazz, soul, funk ci mostrano un nuovo volto delle composizioni di Cecchini, più intimo, più meditativo, più da club, ma senza perdere l’energia e quella vena di umorismo che da sempre permeano la sua musica.

Sabato 10 agosto ore 21.30 Led Kajal Acoustic Trio del cantante e chitarrista Khaled Hamud. La musica di Led Kajal si inoltra nel vortice del Funk, del Soul e dell’ Acid Jazz, con un repertorio che include brani originali e cover di artisti internazionali come Steve Wonder, Incognito, Herbie Hanckok, Donna Summer, Jamiroquai, Bill Withers e tanti altri. La caratteristica peculiare è la capacità di trascinare il pubblico con i loro groove, sia che si tratti di cover o di brani originali, il che crea in ogni loro esibizione un’atmosfera gioiosa e spumeggiante da funky tribe.

Domenica 11 agosto ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Lunedì 12 agosto Videoarte

Martedì 13 agosto ore 21.30 Baglioni-Bergamaschi-Masoni Trio. Col ritorno momentaneo di Bernardo Baglioni dalle Americhe, dopo i vari tours con Noemi in giro per l’italia, stasera alla voce e chitarra intratterrà il pubblico con un repertorio misto che va dal soul-blues al funk, accompagnato da un duo oramai consolidato nel tempo; alle tastiere il noto pianista Antonio Masoni e alla batteria Guido Bergamaschi.

Mercoledì 14 agosto ore 21.30 concerto Tarumbó. Egidio De Lorenzo e Marco Mori. Il repertorio di Pino Daniele reso più intimo dall’esecusione acustica.

Giovedì 15 agosto Evento – Ferragosto Night

Venerdì 16 agosto ore 21.30 Film – Non ci resta che piangere

Sabato 17 agosto ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Domenica 18 agosto ore 21.30 Film – Amici miei atto primo

Lunedì 12 agosto ore 21.30 Film- Amici miei atto secondo

Martedì 20 agosto ore 21.30 Film- Amici miei atto terzo

Mercoledì 14 agosto ore 21.30 Film- Berlinguer ti voglio bene

Giovedì 15 agosto ore 21.30 Film- Chiedo asilo

Venerdì 23 agosto ore 21.30 concerto – Radiofrecciastreetband. Raffaele Tontoli: voce e chitarra; Stefano Gheri: chitarra solista; Alessandro Pebre: tastiere e pianoforte; Salvatore Lemmo: basso; Massimiliano Cappellini: batteria . Il repertorio di Ligabue da Certe Notti a Luci d’America.

Sabato 24 agosto ore 21.30 concerto Dario Cecchini Triozone Dario Cecchini: sax; Guido Zorn: contrabbasso; Andrea Beninati: batteria.

Domenica 11 agosto ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Lunedì 12 agosto Videoarte

Martedì 13 agosto ore 21.30 concerto Silvio Angiolucci trio.

Mercoledì 28 agosto ore 21.30 concerto Nighthawks. Il gruppo prende il nome da un famosissimo quadro di Edward Hopper (in italiano “I nottambuli”) ed è composto da tre musicisti di diverso stampo: Serena Moroni al violino, Pietro Guarracino alla chitarra acustica e Cosimo Ravenni al contrabbasso. Come il famoso pittore era solito ritrarre scorci della vita americana contemporanea, così il trio ripropone un repertorio strumentale dalle sonorità rievocative della tradizione oltreoceano, dal folk di Mark O’Connor e Bela Fleck, al jazz di Pat Metheny e Jean Luc Ponty.

Giovedì 29 agosto ore 21.30 concerto – Amistade Sud Sound Project. Antonio Mereu: chitarra 12 corde, voce, basso elettrico; Giulia Campana: voce e danza tradizionale; Tullio Sagliocco: voce, triccheballache, scetavajasse e caccavella; Rino Jacopini: chitarra, bouzuki, voce, percussioni. un percorso sonoro nelle terre del nostro Sud, attraverso i suoni incalzanti della Pizzica Salentina e della Tammurriata Campana scandito dai passi della danza in tutte le sue declinazioni.Ci immergeremo nello spazio-tempo dell’animazione, dove l’assenza di barriere tra spettatori e musicisti, unite alla carica trascinante del ritmo della Pizzica favorirà l’instaurarsi di un clima festoso affinché lo spettacolo non sia solo rappresentazione e rievocazione della festa popolare, ma anche piacere direttamente vissuto dagli spettatori

Venerdì 30 agosto ore 21.30 spettacolo di teatro-canzone «La sera dei miracoli», un racconto in musica dedicato a Lucio Dalla con Fabio Santini e Marco Formentini

Sabato 31 agosto ore 21.30 Francesco Bottai & Jacopo Meille play Led Zeppelin. The real acoustic set. Entrambi nei Norge, il loro amore per la musica dei Led Zeppelin li porta a formare questo duo per poter suonare dal vivo – in chiave rigorosamente acustica – brani e canzoni che altrimenti non trovavano spazio nel set elettrico dei Norge.

Domenica 1 settembre ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Lunedì 2 settembre Videoarte

Martedì 3 settembre ore 21.30 concerto Giulia Galliani-Andrea Beninati-Andrea Mucciarelli Trio Giulia Galliani: voce; Andrea Beninati: percussioni e cello; Andrea Mucciarelli: chitarra. Un trio sofisticato e piacevolissimo che propone al nostro pubblico una ricerca sonora rivolta a un’interiorità discreta ma consapevole. Giulia Galliani, Andrea Mucciarelli e Andrea Beninati suonano insieme da anni, durante i quali hanno trovato il feeling adatto per fondere musica jazz, blues, soul e rock, proponendo nei loro live brani d’autori come Amy Winehouse, The Beatles, Alan Parsons Project, Bill Whiters e Joni Mitchell.

Mercoledì 4 settembre ore 21.30 concerto Fil Rouge. Un raffinato quintetto che canta in francese, composto da Maria Teresa Leonetti: voce, Manuela Iori: pianoforte, Michele Staino: contrabbasso, Nicola Cellai: tromba, Ettore Bonafé: batteria-percussioni.

Giovedì 5 settembre ore 21.30 concerto AppocunTrio. Omaggio a Pino Daniele. Giacomo Ballerini: voce e chitarre; Mirko Verrengia: basso acustico ed elettrico; David Salvatori: Kajon e percussioni. La particolare dimensione acustica ed essenziale del trio esalta al meglio l’anima dei brani proposti.

Venerdì 6 settembre ore 21.30 Nazareno Caputo trio. Nazareno Caputo: vibrafono;

Sabato 7 settembre ore 21.30 concerto – Mediterranean trio. Paolo Casu: percussioni; Luca Imperatore: chitarra; Alessandro Piccini: chitarra e voce. Il gruppo si esibirà in pezzi di samba, musiche e canzoni popolari cubane, con ritmi di rumba, bolero, beguine, bossa nova. Nella seconda parte del concerto proporrà anche musiche di Conte e Capossela. Attraverso una formula completamente acustica, un suono caldo, diretto e avvolgente e gli arrangiamenti talentuosi del quartetto, il pubblico viene trasportato in terre lontane, rapito dal carattere popolare di tutte le musiche che hanno espresso e che esprimono il disagio, la nostalgia, la presenza e la lontananza della loro terra.

Domenica 8 settembre ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Lunedì 9 settembre Videoarte

Martedì 10 settembre ore 21.30 concerto di Stevan Joka: bosniaco, è venuto nel 1991 a studiare alla Scuola di Musica di Fiesole e poi al Conservatorio Cherubini di Firenze. Dal 2003 ha un progetto solista, basato sulla musica dell’est dei Balcani e sulle proprie composizioni, che lo porta a fondare il Tara Ensemble poi diventato l’attuale ensemble Balkan Damar. Per la serata al Fiorino si presenta nella sua originaria veste di solista, voce e chitarra.

Mercoledì 11 settembre ore 21.30 concerto – La Vague. Francesca Pirami e Alessandro Corsi. Progetto artistico in continua evoluzione che si modella sulle esperienze e gli interessi di Francesca Pirami, voce, melodica, kazoo, rumorofono, e Alessandro Corsi, basso, mbira, slide guitar, stomp-box, in un crossover tra musica, recitazione e arte performativa.

Giovedì 12 settembre ore 21.30 Serata a cura di Time out Ballet

Venerdì 13 settembre alle 21.30 si esibiscono i Taharma col loro spettacolo di musiche e danze andaluse con le voci e le chitarre di Luigi Cardigliano e Simone Chiappi. Il gruppo, attivo dal 1995, fonde esperienze flamenche con brani di influenza mediterranea e sudamericana, in una continua ricerca di un’espressione artistica originale e personale. Non di rado le esibizioni si avvalgono delle coreografie di alcune esperte danzatrici.

Sabato 14 settembre alle 21.30 ci sono gli Acustica in concerto con lo spettacolo “Trasposizioni Acustiche nell’Arpa di Viggiano” (Massimo Duino: mandolino, Luca Bersaglieri: chitarra, Marco Massari: percussioni, Vincenzo Arvia: organetto diatonico), un viaggio acustico ancestrale nell’immaginario musicale lucano: il paesaggio sonoro di comunità rurali “in via di estinzione” in cui, attraverso la musica, si celebra “il mito dell’oltre”. Le varietà timbriche e armoniche della musica lucana regalano atmosfere semplici e complesse allo stesso tempo, storicizzando presenti liquidi, ed umanizzando luoghi dell’essere.

Domenica 15 settembre ore 21.00 Serata a cura di Tango Florido – La Milonga del Fiorino.

Fiorino dal Palco

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili