Teatro Vinci

da domenica 25 febbraio 2018 a domenica 25 marzo 2018

Piccolo genio: torna la rassegna che gioca con la scienza nel piccolo teatro di Vinci

I tre porcellini

Torna Piccolo genio , rassegna teatrale per il pubblico dei ragazzi e delle loro famiglie, giunta alla terza edizione, promossa dalla compagnia Giallo Mare Minimal Teatro, insieme con Fondazione Toscana Spettacolo Onlus e il comune di Vinci, che per quattro appuntamenti da domenica 25 febbraio a domenica 25 marzo incanterà i piccoli spettatori nel piccolo teatro di Vinci.

Un format unico nel panorama regionale per la sua formula che combina l’offerta di spettacolo con animazioni e giochi realizzati insieme agli spettatori per scoprire le possibili “formule” che permettono d’indagare le emozioni principali che caratterizzano la nostra vita. Un laboratorio ludico che invita i piccoli spettatori a divenire scienziati capaci di analizzare alcuni meccanismi e quindi capire come amplificare o curare gli effetti, ad esempio, della paura, della gioia, o della rabbia provate durante la visione degli spettacoli poetici offerti dagli spettacoli.

Si comincia domenica 25 febbraio con I tre porcellini di Renzo Boldrini e Michelangelo Campanale, produzione di Giallo Mare Minimal Teatro; domenica 11 marzo sarà al volta di Le Scacciapaura con Virginia Billi, Alba Grigatti, Giorgia Calandrini, produzione Catalyst di Firenze; domenica 18 marzo in scena Albero delle storie con Marco Randellini, produzione Il Cerchio Tondo di Lecco e per finire domenica 25 marzo I segreti di Pollicino con Lavinia Anselmi e Stefania Umana, produzione Accettella Teatro di Roma.

Al termine delle performance due singolarissimi personaggi, il professor Trovagenius e la professoressa Sottuttio, scienziati divertenti e un po’ matti che proporranno ai bambini giochi ed esperimenti ludo-scientifici, per scoprire il “Piccolo genio” che c’è in ognuno di loro.

«Abbiamo pensato di trasformare il teatro di Vinci non solo in un luogo di visione di spettacoli di qualità per ragazzi e famiglie, ma anche in una sorta di laboratorio poetico/scientifico per grandi e piccini, che fra poesia e scienza, gioca con le emozioni veicolate dalla visione degli spettacoli, trasformate successivamente in materia da analizzare tramite giocose formule ed esperimenti – spiega Renzo Boldrini, direttore della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro – che sottolinea l’importanza, in un presente sempre di più caratterizzato da una comunicazione collettiva più virtuale e mediata dalla tecnologia, del teatro come concreto luogo fisico dove grandi e piccini s’incontrano intorno ai temi della cultura».

Fonte: Giallo Mare Minimal Teatro
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili