Cultura Certaldo

da giovedì 8 dicembre 2016 a domenica 5 marzo 2017

Omaggio a Giovanni Boccaccio, dieci+1, le novelle del Decameron reinterpretate dai Maestri pittori del ‘900

DECAMERON 10+1 - 2016 - IMG_7964

Decameron 10 + 1 in primo piano Carlo Levi, II prete da Varlungo e la Belcolore (VIII,2) 1967

Si rinnovano le opere esposte nella mostra permanente di pittura dedicata a Giovanni Boccaccio, “Omaggio a Giovanni Boccaccio, dieci+1”, allestita nel Museo Casa di Boccaccio in Certaldo Alto. Riposte le illustrazioni di Werner Klemke che sono state in mostra per tutto il 2016 – l’artista tedesco aveva illustrazione con oltre 100 xilografie su carta un’edizione intera del Decameron edita da Andersen Nexö in Lipsia negli anni 1972-73 – ora è la volta di un’esposizione che ha come tema la ottava giornata del Decameron.

In mostra opere degli anni 70 ma anche alcuni disegni e illustrazioni più recenti, artisti italiani importanti del calibro di Carlo Levi, Raul Soldi, Virgilio Guzzi, Maurizio Bonora, e opere di artisti stranieri come Josef Kaliszan. Questo l’elenco completo delle opere esposte: Carlo Levi, II prete da Varlungo e la Belcolore (VIII,2); Edi Brancolini, Calandrino e l’elitropia (VIII,3); Raul Soldi, Il Proposto di Fiesole e la vedova (VIII,4); Duilio Rossoni, La beffa al giudice pitocco (VIII,5) – due diverse opere esposte ispirate alla stessa novella; Virgilio Guzzi, Bruno e Buffalmacco rubano il porco a Calandrino (VIII,6); Josef Kaliszan, La vedova e lo studente (VIII,7); Franco Mulas, La vedova e lo studente (VIII,7); Maurizio Bonora, Fiammetta (VIII,7); Josef Kaliszan, Zeppa e Spinelloccio (VIII,8). Oltre a queste, rimane in mostra l’opera realizzata da Emilio Greco “Ritratto di Giovanni Boccaccio”, a simboleggiare la continuità dell’Omaggio.

“Dal 1966 ad oggi centinaia di artisti italiani e stranieri hanno reso omaggio a Boccaccio e al Decameron realizzando opere d’arte che poi sono state donate al Comune di Certaldo – spiega l’assessore Francesca Pinochi – opere l’amministrazione comunale ha inteso valorizzare. Con “Dieci + 1” questo grande patrimonio, che era stato precedentemente catalogato, viene esposto a rotazione proprio nella Casa di Boccaccio, nel locale di ingresso appositamente allestito, come una sorta di benvenuto ideale a chi si affaccia nella Casa. E siccome la Casa di Boccaccio è anche sede, ogni mese, delle letture del Decameron a cura de L’Oranona Teatro, abbiamo pensato, a partire da questo mese, di esporre le opere della giornata relativa alle letture fatte in questo periodo. Un modo per invitare il turista ad approfondire i vari aspetti del Decameron approfittando della articolata offerta culturale che a Certaldo viene proposta”.

L’esposizione dedicata al Decameron può essere visitata seguendo gli orari di apertura di Casa Boccaccio:

Orario invernale (fino al 25 marzo): tutti i giorni: 9.30 – 13.30 / 14.30 – 16.30. Chiuso il martedì.

Orario estivo: aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 19.

Con il biglietto di ingresso, euro 4 intero, euro 3 ridotto, è possibile visitare sia la Casa di Boccaccio che il Palazzo Pretorio, dove si trova la mostra “Vive la vie – pittura e altri (amori)” dell’artista parigino Alain Bonnefoit (fino al 7 gennaio 2017).
Ingresso gratuito per i residenti nel Comune di Certaldo.

Le opere attualmente in mostra resteranno esposte fino a domenica 5 marzo 2017.

Si tratta di un’occasione unica per visitare una mostra con opere esposte solo per un periodo limitato di tempo e assolutamente da non perdere.

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili