Teatro Santa Croce sull'Arno

da sabato 9 dicembre 2017 a domenica 10 dicembre 2017

Nel Baule dei sogni Albero e C’era due volte-La Befana, spettacoli dedicati ai bambini e alle famiglie

C‘era due volte-La Befana

Il Baule dei sogni, rassegna che taglia il traguardo della trentaduesima edizione, si conferma come una delle proposte sceniche e culturali più importanti del panorama teatrale nazionale per le nuove generazioni. Il Baule dei sogni prevede spettacoli il sabato a Santa Maria a Monte e la domenica al teatro Verdi di Santa Croce sull’Arno.

Il teatro Comunale di Santa Maria a Monte, dove la rassegna ha debuttato sabato scorso, sabato 9 dicembre alle 16.30 propone lo spettacolo Albero della compagnia Cerchio Tondo di Lecco, spettacolo adatto a bambini dai 3 ai 10 anni.

È esistita un’epoca in cui le piante venivano considerate la manifestazione più immediata e concreta della divinità. Alle piante gli uomini si rivolgevano per chiedere protezione e conforto, intorno ad esse fiorivano miti straordinari. Il Cantastorie ci introduce dentro il magico mondo dell’Albero. Quando tutto sembra essere al suo posto, il Merlo si accorge che manca il frutto, il racconto sembra proprio finire male, ma Albero è pieno di risorse: fa uscire fuori il suo Spirito che danza e sparge i semi rinnovando la speranza della nuova vita. A questo punto il Merlo e il Cantastorie salutano, rinnovando l’auspicio che i semi germoglino e diventino nuovi alberi.

Gli altri spettacoli del cartellone: sabato 16 Proscenio Teatro di Ascoli presenta Punto e Punta; sabato 13 gennaio Pierone e il lupo; sabato 20 gennaio la compagnia che dirige il progetto presenta La Regina delle nevi e sabato 27 il Teatro Verde di Roma presenta Il gatto con gli stivali.

Al teatro Comunale Verdi di Santa Croce sull’Arno il Baule debutta domenica 10 dicembre alle 17.00 con lo spettacolo C‘era due volte-La Befana di e con Renzo Boldrini, direttore del teatro santacrocese, Roberto Bonfanti ed Ines Cattabriga. Uno spettacolo consigliato ai bambini dai 5 anni di età.
C’era due volte è un catalogo di storie, e, visto il tema natalizio della rassegna, verrà presentato La calza della Befana scritta da Emma Perodi, grandissima autrice di storie fantastiche della quale si celebra, nel 2018, il centenario della morte. E’ una fiaba che presenta, secondo le tradizioni orali del Casentino, l’origine della figura magica della Befana.
Lo spettacolo si avvale di scenografie multimediali, sonorità dal vivo e narrazione teatrale originalmente combinate per assicurare al pubblico sorpresa e divertimento.
La programmazione domenicale del teatro Verdi prosegue domenica 17 dicembre con I segreti di Babbo Natale; martedì 26 dicembre L’abete con i Pupi di Stac di Firenze e sabato 6 gennaio (la programmazione domenicale è anticipata al giorno dell’Epifania) l’appuntamento è con L’incantesimo degli gnomi del Teatro Glug di Arezzo.

La rassegna è promossa dai comuni di Castelfranco, Montopoli Valdarno, San Miniato, Santa Croce sull’ Arno (comune capofila) e di Santa Maria a Monte, Fondazione Toscana Spettacolo onlus, che condivide la direzione artistica con Giallo Mare Minimal Teatro.

Biglietto per bambini 3 euro, per adulti 4,50 euro.

Per informazioni ci si può rivolgere a Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629 – info@giallomare.it.

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22