Cultura Firenze

sabato 8 giugno 2019

Musei e non solo Sabato e domenica appuntamenti per tutte le età, con novità e proposte speciali

Fine settimana con iniziative per tutti i gusti e per tutte le età, nei Musei Civici e non solo: proseguono infatti le visite al Memoriale Italiano di Auschwitz, le visite al giardino della Villa Medicea di Castello, gli approfondimenti dedicati a Leonardo e Firenze, la mostra curata da Cristina Acidini in corso a Palazzo Vecchio.

Con l’arrivo della bella stagione riprendono anche le visite-conversazioni al Terzo Giardino, via di mezzo tra parco pubblico e opera d’architettura ambientale, che da alcuni anni grazie a un progetto de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea ha preso vita sul Lungarno Serristori. Rimanendo in tema di contemporaneità, alle Murate arriva un nuovo appuntamento di Murate Art Lab, i laboratori curati da giovani artisti, dedicati al coinvolgimento di giovani e adulti partendo dai linguaggi del contemporaneo.

E, grande novità del fine settimana, l’iniziativa speciale Rilassarte: un pomeriggio slow ideato dal gruppo “Giovani e musei”, per vivere Palazzo Medici Riccardi con un clima disteso, un’esperienza all’insegna della scoperta lenta, lontani dalla dilagante tendenza del turismo mordi e fuggi.

Seguono i dettagli delle varie iniziative:

Dal fiume alla città. Passeggiate al Terzo Giardino (Lungarno Serristori)
Sabato 8 giugno ore 10 e 11.30
Quello con il Terzo Giardino, parco pubblico in riva all’Arno aperto a tutta la città, è ormai da qualche anno un appuntamento fisso della bella stagione fiorentina.
Un parco insolito sulla riva del fiume, che si avvicina molto all’idea di piccola riserva naturale, in cui la fauna e la flora riprendono lo spazio che spetta loro all’interno dello scenario urbano. È per questo che al suo interno è possibile ritrovare specie arboree ed erbacee, ma anche uccelli e piccoli animali, tipici dell’ambiente fluviale dell’Arno, che tuttavia hanno visto nei decenni scorsi un progressivo restringimento del loro habitat a causa di un’antropizzazione indiscriminata. Ecco perché il Terzo Giardino – il cui titolo rende omaggio al Terzo Paesaggio di Gilles Clément, che con questo termine valorizza la dimensione spontanea di una natura “residua” rispetto all’intervento dell’uomo – è un giardino più prezioso di altri, perché recupera un ambiente profondamente ecologico, spontaneo e naturale di cui sempre più consapevolmente la società contemporanea riconosce l’importanza e la necessità di salvaguardia, nell’ottica di una sostenibilità globale. E tuttavia è un giardino vero e proprio, nel quale passeggiare, osservare, chiacchierare, giocare, orientandosi e disorientandosi fra le linee dei sentieri: nel parco sono infatti disegnati itinerari dalle forme geometriche, ispirate alla regolarità di un antico giardino all’italiana.
Sarà così possibile osservarne le relazioni e gli intrecci con il fiume, con i ponti e con la città; coglierne il disegno e la struttura; esplorare le specie presenti e osservare esemplari spontanei di flora e di fauna, apprezzando la ricchezza biologica delle rive del fiume. Per tornare a casa con qualche conoscenza – e qualche riflessione – in più.
Il Progetto Riva è realizzato in co-progettazione e con il contributo del progetto Sensi Contemporanei nell’ambito dell’accordo di programma quadro tra Regione Toscana, Mibact Direzione Generale Cinema e Agenzia per la Coesione Territoriale.

Si prega di indossare scarpe chiuse e pantaloni lunghi. La partecipazione è gratuita. La prenotazione è obbligatoria.

IN.Dialogo – Murate Art Lab (Le Murate. Progetti Arte Contemporanea)
Sabato 8 giugno ore 16.00-18.00
Torna l’appuntamento con Murate Art Lab, il laboratorio d’artista che trova sede alle Murate: è questa la volta di Marta Bellu, danzatrice e psicologa, che nel pomeriggio di sabato 8 giugno proporrà ai giovani e agli adulti un workshop sul corpo e sul movimento.
La proposta è assolutamente inclusiva – rivolgendosi anche alle persone con disagio o disabilità intellettiva – e offrirà ai partecipanti la preziosa occasione di esplorare le infinite forme di espressione corporea nel quadro di una reciproca accoglienza: ciascuno avrà così la possibilità di indagare i processi trasformativi del corpo grazie al movimento e alla danza e di esplorare come ci si possa esprimere individualmente e collettivamente, nel dialogo con gli altri. L’arte performativa come strumento di espressione di se stessi e come forma nuova di relazione per la comunità, quindi, con la finalità di offrire un inedito terreno di incontro e di confronto con l’altro.

La partecipazione è gratuita, la prenotazione è obbligatoria. Per bambini, giovani, adulti.

Rilassarte. Festina lente (Palazzo Medici Riccardi)
Sabato 8 giugno ore 15.00-18.00
Un pomeriggio di arte e cultura, rigorosamente “slow”. Nasce così l’idea di “Rilassarte”: un gruppo di giovani under 30 – motivato, interessato ed entusiasta – per il pomeriggio di sabato 8 giugno ha elaborato insieme allo staff MUS.E, grazie alla collaborazione con la Città Metropolitana di Firenze, una proposta imperdibile all’insegna della lentezza, per godersi l’arte e la cultura senza correre. Il luogo dell’evento è infatti Palazzo Medici Riccardi, grande residenza medicea del Quattrocento acquistata nel 1659 dalla famiglia Riccardi e con questa ulteriormente ampliata, che al suo interno custodisce incredibile meraviglie.
Ai partecipanti, all’arrivo a Palazzo Medici Riccardi alle ore 15, sarà distribuito un programma con le proposte della giornata: racconti storici in Sala Luca Giordano, poesie in Limonaia, visite libere – con spunti per una fruizione consapevole – alla Cappella dei Magi. Un modo per costruire la propria esperienza di visita con tutta la calma del mondo, senza incorrere nel rischio del mordi e fuggi. E alle 18, per tutti, conclusione con un aperitivo dal “gusto mediceo”, con un particolare sorbetto che faceva perdere la testa, alla metà del Cinquecento, a Francesco I, figlio di Cosimo.

Iniziativa dedicata agli under 30.

Visite al Giardino della Villa di Castello
Sabato 8 e domenica 9, ore 9.30, 11.00, 12.00
Grazie alla recente collaborazione siglata con un Protocollo di Intesa tra il Polo museale della Toscana e il Comune di Firenze, che sostiene la valorizzazione delle Ville Medicee, dal 18 maggio, ogni sabato e domenica mattina, i visitatori potranno riscoprire le bellezze del Giardino della Villa medicea di Castello, realizzato da Cosimo I de’ Medici e primo esempio di giardino formale all’italiana. Le visite guidate gratuite, tenute dai mediatori culturali di MUS.E, arricchiscono così il programma delle celebrazioni previste per il Cinquecentenario di Cosimo I e Caterina de’ Medici, consultabile integralmente sul sito 500cosimocaterina.it. Durante il percorso di visita sarà possibile ammirare le straordinarie varietà botaniche di agrumi e le principali opere monumentali, tra cui la celebre Grotta degli animali, vero e proprio theatrum aquae, detta anche Grotta del Diluvio da Giorgio Vasari, tra i primi esempi di grotta artificiale.
Partecipazione gratuita, prenotazione consigliata.

Visite al Memoriale Italiano di Auschwitz
Sabato 8 giugno ore 9.30, 10.30, 11.30; domenica 9 ore 15.30, 16.30, 17.30
Monito per la memoria, simbolo tragico di una storia lontana che non deve tornare attuale. Tornato visibile oggi a Firenze, presso il centro Ex3 a Gavinana, il Memoriale italiano di Auschwitz, opera d’arte contemporanea collocata nell’ex campo di sterminio e poi smantellata, che qui ha trovato una nuova casa. Il Memoriale potrà essere visitato gratuitamente su prenotazione esclusivamente con accessi guidati: le visite a cura di MUS.E saranno rivolte alle classi della scuola secondaria di primo e secondo grado e ai giovani e adulti dai 10 anni in su.
Partecipazione gratuita, prenotazione consigliata.

Visite alla mostra Leonardo e Firenze. Palazzo Vecchio
Domenica 9 giugno ore 16.30
In occasione della mostra Leonardo e Firenze sono previste visite guidate per giovani e adulti tutte le domeniche alle h16.30, oltre a richieste particolari di gruppi. Le visite prevedono un’introduzione alla figura di Leonardo, al suo legame con la città e con il palazzo, con particolare riferimento alla Battaglia di Anghiari dipinta nella Sala del Maggior Consiglio a inizio Cinquecento. Dopo un percorso in museo l’attenzione si concentrerà sulla mostra allestita in Sala Gigli: la selezione di fogli del Codice Atlantico consentirà un ideale viaggio biografico e geografico, che consentirà di ripercorrere le principali esperienze fiorentine dell’artista e di cogliere le molteplici tematiche e vicende trattate nell’esposizione.
Ingresso e visite a pagamento.

CONTATTI PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Tel. +39 055 2768224 – +39 055 2768558 / info@muse.comune.fi.it / musefirenze.it

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili