Sagre e Feste Arezzo

da venerdì 13 ottobre 2017 a domenica 15 ottobre 2017

Mercato Internazionale ad Arezzo, 13° edizione

Mercato Internazionale ad Arezzo

Da venerdì 13 a domenica 15 ottobre 2017 su iniziativa della Confcommercio aretina e di Fiva (Federazione Italiana Venditori su Area Pubblica) con il patrocinio del Comune di Arezzo e il sostegno di Camera di Commercio e GP Motors Mercato Internazionale ad Arezzo, la 13° edizione.

Torna l’evento più atteso dell’autunno con una edizione potenziata nei numeri e negli obiettivi: ben 260 operatori presenti, dei quali 170 stranieri provenienti da 33 Paesi del mondo e 90 locali; un’area di oltre 6.100 metri quadrati estesa fra il parcheggio Eden e piazza Sant’Agostino e l’intento dichiarato di tagliare il traguardo dei 320mila visitatori in tre giorni.

Arrivano da Venezuela e penisola iberica le principali novità del “Mercato Internazionale dei prodotti tipici”, che da venerdì 13 a domenica 15 ottobre 2017 torna ad Arezzo per una tredicesima edizione potenziata nei numeri e negli obiettivi: ben 260 operatori presenti, dei quali 170 stranieri provenienti da 33 Paesi del mondo; un’area espositiva di oltre 6.100 metri quadrati, e l’intento dichiarato di tagliare il traguardo dei 320mila visitatori in tre giorni.

Fra i prodotti artigianali ed enogastronomici che animeranno la fortunata kermesse, lanciata dalla Confcommercio e Fiva (Federazione Italiana Venditori su Area Pubblica) con il patrocinio del Comune di Arezzo e il sostegno di Camera di Commercio e GP Motors, quest’anno ci saranno per la prima volta la cucina venezuelana con “empanadas” e “cachapa” e quella portoghese, con i “pasteis de bacalhau” o il “porco alentejano” e molto altro ancora; poi inedite specialità della cucina spagnola come il “choripan”, lo “jamon” e il “revuelto bandolero”, che andranno ad aggiungersi alla ormai amatissima paella. Dalla Spagna arriveranno anche le ceramiche, che faranno il paio con quelle tunisine, altra new entry dell’edizione 2017 del “Mercatissimo” insieme alla cucina indiana con i suoi profumi speziati. Per il resto, la fortunata kermesse riproporrà di stand in stand il suo coloratissimo giro del mondo fra i sapori e le tradizioni internazionali.

L’appuntamento più atteso dell’autunno è stato presentato ufficialmente oggi (giovedì 5 ottobre) ad Arezzo durante la conferenza stampa all’interno dell’Eden Tapas&Cocktail Bar, alla presenza del sindaco Alessandro Ghinelli, della presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini, del presidente della Camera di Commercio di Arezzo Andrea Sereni, del vicedirettore della Confcommercio aretina Catiuscia Fei, del presidente di Coldiretti Toscana Tulio Marcelli, dei rappresentanti provinciali di Cia e del responsabile del Sert – Dipartimento delle Dipendenze della Usl 8 Arezzo Mauro Travaglini.

L’area del Mercato Internazionale sarà come sempre quella compresa fra il parcheggio Eden e piazza Sant’Agostino, incluse le vie Guadagnoli, Spinello, Niccolò Aretino, Margaritone, piazza San Jacopo e piazza Risorgimento. Tre le aree tematiche principali: cibo di strada in piazza Sant’Agostino, prodotti agroalimentari a chilometro zero nelle piazze San Jacopo e Risorgimento, nel resto dell’area il consueto mix di gusti italiani e internazionali.

I banchi resteranno aperti nei tre giorni con orario continuato dalle 9 fino alle due di notte. Oltre alle new entry, ci saranno molti graditi ritorni: le spezie e i profumi dalla Provenza, i biscotti al burro della Bretagna, fiori e formaggi dall’Olanda, speck dal Tirolo e dolci austriaci, birre dal Belgio e dall’Irlanda, dalla Germania lo stinco arrosto e gli intramontabili würstel con i crauti; poi la Spagna con la paella e la sangria, la Grecia con il souvlaki, caviale, vodka, perle e pellicce dalla Russia; l’essenza di rosa dalla Bulgaria e gli arrosti dai paesi slavi. E ancora: torneranno i tessuti di Fiandra, l’artigianato tibetano e africano, l’asado argentino, la cucina kosher da Israele, gli strumenti musicali del sud America e molto altro. Il tutto, mescolato con le tipicità toscane e di altre regioni d’Italia, dal tonno siciliano alla fontina valdostana, con la novità della “risotteria”.

Il cibo di strada in piazza Sant’Agostino

Tra piazza Sant’Agostino e l’imbocco di via Margaritone tornerà per il secondo anno consecutivo lo spazio dedicato al cibo di strada, con il prato in erba sintetica di oltre 600 metri quadrati per improvvisare un picnic e con i “food truck”. Oltre a focacce, panini farciti, hamburger di Chianina e salsicce, pesce e verdure fritte, iI piccoli e simpatici veicoli a tre o quattro ruote attrezzati per la ristorazione offriranno tra le varie leccornie prêt-à-manger anche frullati e smoothies, cibi vegetariani, vegani e gluten free, per accontentare ogni esigenza alimentare. Da non perdere le proposte del food truck dedicato alla cucina indiana del Kerala, un inedito assoluto per Arezzo: dalla terra dove sono nati lo yoga e la medicina ayurvedica poterà con sé le migliori specialità a base di riso, verdure, carne e tante saporitissime spezie.

L’oasi del “chilometro zero” nelle piazze Risorgimento e San Jacopo

In piazza Risorgimento e in piazza San Jacopo, spazio raddoppiato per l’oasi dell’agroalimentare “a chilometro zero”, con l’olio, la frutta, la verdura, i formaggi e gli insaccati, le marmellate e le conserve prodotte nelle oltre venti aziende agricole mobilitate da Coldiretti e Cia, per la gioia di chi ama i buoni sapori di una volta. Tra quelle mobilitate da Coldiretti, e rappresentative di tutte le vallate aretine, si possono trovare anche produttori di alimenti senza glutine, cantine e birrifici artigianali, che oltre alle classiche degustazioni di vino e birra, quest’anno per la prima volta potranno effettuare servizio di mescita al pubblico.

Un po’ di Arezzo al Mercatissimo

Tra gli stand del Mercato non mancheranno le presenze aretine, selezionate per qualità e originalità: la storica azienda Veraldi porterà le sue migliori miscele di caffè, in polvere e chicchi, all’angolo fra via Margaritone e via Spinello; sempre in via Spinello, grazie alla collaborazione tra Enoteca Donà dei Monti e Vineria al 10 arriverà il “Pastrami”, antica specialità di origine yiddish che dalla Romania è sbarcata oltre Oceano nel dopoguerra insieme ai numerosi rifugiati ebrei, entrando di diritto fra i piatti più celebri della cucina newyorkese. Torneranno poi la focaccia a km 0 di Renato Pancini, la caratteristica “patata magica” attorcigliata, il fritto di mare, i formaggi e i salumi del territorio, da consumare a casa o sul posto in deliziosi panini farciti.

Lounge music e ritmi internazionali

Davanti all’atrio del Bastione Eden ci sarà l’area lounge e happy hour curata da Eden Tapas&Cocktail Bar: un ambiente ideale per rilassarsi, ascoltare ottima musica e gustare cocktail, da scegliere tra i migliori selezionati in tutto il mondo dall’IBA International Bartenders Association. Ancora musica in piazza Sant’Agostino con due eventi promossi dalle attività dell’area (Emilio Cafè, Qi Pizza, Piadagostino, MIVÀdipiù, Mr. Brusco): venerdì sera dalle ore 19.30 dj set con Gianluca Peruzzi e sabato sera concerto live con il Trio Swing. Musica anche nello stand spagnolo di Via Niccolò Aretino, che riporterà le spettacolari esibizioni dei suoi ballerini di flamenco (nei tre giorni, con orario 11:30, 13:30, 17:30, 19:30 e 21:30).

Mercato Internazionale Kids

Per favorire la frequentazione delle famiglie, gli organizzatori del Mercato Internazionale hanno pensato anche ai più piccoli: la parte alta di piazza Sant’Agostino (di fronte alla chiesa) accoglierà l’area giochi con i gonfiabili di Wonderland Park (aperti ogni giorno dalle ore 10 alle 19), i Giochi di Legno, i truccabimbi e i palloncini a cura di animazione Polvere di stelle e T-Creo eventi (sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 10 alle 19) e le animazioni a base di bolle di sapone giganti con Giada Ruggeri (venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 20). A proposito di bambini, domenica 15 ottobre saranno i protagonisti del Mercatino dei Ragazzi, organizzato in piazza Grande dal Calcit per raccogliere fondi da destinare alla lotta contro i tumori. L’appuntamento autunnale con la solidarietà ormai da tempo va in tandem col Mercato internazionale, per cogliere i benefici dell’affluenza straordinaria di persone che la kermesse richiama ad Arezzo.

Divertimento sicuro con il progetto Sert e Confcommercio
Per la prima volta il Mercato Internazionale ospita “Guida Sicura e Alcool”, un progetto promosso da Confcommercio, Sert e Asl per promuovere il divertimento sicuro. Nello stand collocato all’ingresso del parcheggio Eden, il personale del Sert e alcuni operatori di strada saranno a disposizione dei giovani per dare informazioni e fare divertenti simulazioni di guida.

Sicurezza e contrasto all’abusivismo
Massima attenzione alla sicurezza e alla vigilanza dell’area: grazie alla collaborazione con le forze dell’ordine, anche di giorno sarà attivo un servizio di contrasto all’abusivismo, a furti e borseggi.

Pulizia e decoro
Per il secondo anno consecutivo Confcommercio effettuerà un servizio di pulizia H24 nelle aree coinvolte dalla manifestazione, in collaborazione con la cooperativa Futura. Una misura che, insieme alle consuete operazioni di pulizia previste da Sei Toscana e Comune, consentirà il massimo decoro e la migliore accoglienza ai visitatori.

Mercato Internazionale
Venerdì 13 – sabato 14 – domenica 15 ottobre 2017
Arezzo (area Eden, via Guadagnoli, via N. Aretino, via Spinello, via Margaritone, p.za San Jacopo, piazza Risorgimento, piazza Sant’Agostino)
Orario: 9.00 – 02.00
Organizzazione: Confcommercio Arezzo – Tel. 0575 350755 info@confcommercio.ar.it

Per informazioni:

Facebook: mercatointernazionale

Fotografia Francesco Ghignoni

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22