Sagre e Feste Montalcino

domenica 26 maggio 2019

L’Eroica Montalcino 2019

Sulla spinta del forte successo in Giappone e Gran Bretagna, L’Eroica è approdata in California, South Africa, Olanda, Spagna e Uruguay. Ad organizzare gli eventi all’estero sono persone che condividono i nostri valori e le nostre passioni. E’ così che in ogni Eroica nel mondo si vive lo stesso spirito di Gaiole in Chianti e ovunque si vive “la bellezza della fatica ed il gusto dell’impresa” esattamente come avviene sulle strade bianche della provincia di Siena.  eroica.it/eventi#sthash.l3t1thHX.dpuf

A sud di Siena c’è un’area comprendente la Val d’Orca, la Val d’Arbia e le Crete Senesi, che il percorso di 200 km de L’Eroica tocca appena passando da Montalcino. Questa zona offre paesaggi incantevoli attraversati da moltissime strade bianche. Per questo abbiamo creato Eroica Montalcino, il cui percorso lungo passa da Buonconvento, San Quirico d’Orca, Pienza e molti altri paesi e cittadine di rara bellezza. L’Eroica Montalcino 2019 si svolgerà il 26 maggio.

LA CORSA
Eroica Montalcino è una ciclostorica su strade bianche che si svolge nell’incantevole zona del percorso dei 209 km de L’Eroica, a sud di Siena tra la Val d’Arbia, la Val d’Orcia e le Crete Senesi. I cinque percorsi partono da Montalcino e si distendono fino alla Val d’Orcia, passando per Bagno Vignoni, San Quirico d’Orcia, Pienza ed il cuore delle Crete Senesi con Montisi e Trequanda.

Iscrizioni a L’Eroica 2019 dal 29 gennaio
Le iscrizioni a L’Eroica 2019 apriranno il 29 gennaio alle 15 con le seguenti modalità:
• 2.000 numeri ADVANCE a 68 euro, offerti in anteprima alle oltre 1.200 persone che hanno risposto al questionario su L’Eroica 2018
• 2.000 numeri CLASSIC a 75 euro (acquistabili dall’1 febbraio 2019 fino ad esaurimento)
• 1.000 numeri BENEFICENZA a 100 euro (acquistabili dal 10 febbraio).
• 200 numeri SUPER BENEFICENZA a 150 euro (acquistabili dall’1 giugno).

iscrizioni
Per poter partecipare agli eventi Eroica è necessario registrarsi su MyEroica.
Se eri già registrato sulla vecchia piattaforma EroicaPassport (YourEroica), dovresti essere in grado di accedere a MyEroica con le stesse credenziali…
www.eroicamontalcino.it/iscrizioni

Presentato il progetto esecutivo del Percorso Permanente di Eroica Montalcino; 153 chilometri in Val d’Orcia, Val d’Arbia e le Crete Senesi, tra strade bianche e paesaggi che tutto il mondo invidia alla Toscana

Saranno 153 chilometri di assoluto splendore quelli del Percorso Permanente di Eroica Montalcino che da fine maggio costituirà, di sicuro, uno fra i viaggi a pedali più belli al mondo. Merito di un territorio, già patrimonio Unesco, che racchiude in sé le qualità di un contesto accogliente, ricco di storia, denso di cultura e arte, forte di una tradizione contadina in cui il paesaggio, magnifico e per tanti versi ineguagliabile, t’invita a pedalare per scoprirne ogni segreto.

Il Percorso Permanente di Eroica Montalcino, presentato nei giorni scorsi, interessa i comuni di Montalcino, Buonconvento, San Quirico d’Orcia, Pienza e Trequanda ed è suddiviso in 12 tappe da vivere come si vuole; in un solo week end oppure tornando a Montalcino e continuare il viaggio per goderlo in ogni sua sfaccettatura. Sul percorso saranno previsti alcuni POINT di assistenza: Montalcino, Torrenieri, San Quirico d’Orcia, Bagno Vignoni, Pienza, Montisi, Trequanda, San Giovani d’Asso, Buonconvento, Camigliano, Sant’Angelo Scalo, Sant’Angelo in Colle. Tra strada bianca e strada in asfalto ci sarà un sostanziale equilibrio. Saranno 72 i chilometri di strada bianca (Val di Cava, Ripa d’Orcia, Selvoli, Le Regge, Traversa dei Monti, Pieve a Salti, La Piana, Castiglion del Bosco, La Maremmana, Monteano e Sesta) mentre 81 saranno i chilometri di strada asfaltata. Vista la natura del territorio le tappe avranno difficoltà diverse ma saranno comunque garantite emozioni ad ogni curva. Parola di chi conosce già quei rilievi per averli messi sotto le ruote in occasione di Eroica Montalcino, Nova Eroica o L’Eroica stessa che da Gaiole giunge fino a Montalcino con il suo percorso più lungo. I POINT di assistenza saranno realizzati recuperando i “casottini” presenti lungo il percorso oppure in aree rese disponibili dalle aziende private che aderiranno al progetto. I POINT saranno attrezzati per poter intervenire in caso di guasto, per il parcheggio, il riparo, la ricarica delle biciclette a pedalata assistita.

“Eroica e Brunello sono due mondi internazionali – ha dichiarato Patrizio Cencioni, presidente del Consorzio del vino Brunello – due marchi toscani che portano valore. Per questo, fin dal primo momento, abbiamo ritenuto di sostenere questa iniziativa”. “Ricordo il momento in cui decidemmo di uscire dal Chianti per venire a Montalcino con il percorso eroico – ha sottolineato Giancarlo Brocci, ideatore de L’Eroica – ed io sono molto felice di presentare il Percorso Permanente di Eroica Montalcino che si unisce a quello de L’Eroica per una proposta turistica e sportiva di grande pregio”. Sulla stessa lunghezza d’onda Angelo Braconi, vice sindaco di Montalcino: ”Con il Percorso Permanente si uniscono due realtà importanti: Eroica e Montalcino, due brand che avvicineranno ancora più gente al nostro territorio. E con il Percorso Permanente il nostro paese sarà visitato tutto l’anno. Questo è il nostro progetto: far sì che il Percorso Permanente attiri gente in ogni periodo”. Giacomo Pondini, direttore del Consorzio Brunello: “Sono felice che il Percorso Permanente sia un progetto che si vada concretizzando il poco tempo, spero proprio che i turisti a pedali lo utilizzeranno per stare qui più giorni. Noi promuoveremo il Percorso Permanente integrandolo con l’App del Consorzio Brunello”. “Il Percorso Permanente di Eroica Montalcino è frutto di un lavoro durato un anno – ha spiegato Alberto Gnoli, presidente di Eroica ssd – soprattutto per opera di Luca Bonechi e Franco Rossi che hanno deciso di dare forma ad una bellissima idea. Samo riusciti a creare una fusione naturale fra territorio e percorso, il progetto lo consideriamo un modello per il Governo e le Regioni che stanno per sviluppare un’intensa rete di percorsi ciclabili in tutto il nostro Paese”. ”Abbiamo studiato una segnaletica molto particolareggiata e completa di tutte le informazioni utili a vivere questo magnifico territorio in sella alla bicicletta”, ha concluso Luca Bonechi, curatore del progetto. “Inoltre il Percorso Permanente porterà anche ad una razionalizzazione della segnaletica presente attualmente sul territorio”.

Il Percorso Permanente di Eroica Montalcino avrà il supporto di un’App i cui contenuti saranno implementati da alcuni studenti tirocinanti dell’Università la Sapienza, coordinati dalla prof.ssa Barbara Mazza del Dipartimento Comunicazione e Scienze Sociali e sarà inaugurato in occasione di Eroica Montalcino, in programma domenica 26 maggio 2019.

Presentate nell’occasione anche le due tappe eroiche del prossimo Giro d’Italia U23, la Sesto Fiorentino-Gaiole in Chianti del 16 giugno e la Buonconvento-Vetta Amiata del 17 giugno. Marco Selleri, da sempre amico de L’Eroica, ha annunciato le prime novità che caratterizzano Il Giro. Qualcuna inedita, come la regola che riguarda i corridori U23 che hanno già partecipato a gare World Tour e che non potranno essere al via della gara a tappe rosa.

Da domani a domenica 26 maggio in Val d’Orcia pedaleranno i ciclisti di Eroica Montalcino, in arrivo dall’Italia e da altri sedici Paesi, un po’ da tutto il mondo.
In totale saranno circa 1500 a vivere “la bellezza della fatica e il gusto dell’impresa” sulle strade bianche della provincia di Siena.

Ecco il programma del week end eroico nella terra del Brunello.

VENERDI’
Il primo appuntamento con Eroica Montalcino 2019, organizzata con il concorso di Generali Italia, è fissato venerdì 24, alle ore 12.00, con il Corso di Guida Sicura curato da due grandi esperti: Damiano Cunego, vincitore del Giro d’Italia 2004 e Maurizio Coccia, giornalista, collezionista e granfondista di grande talento. Proprio su queste strade Cunego nel 2010 fu protagonista di una tappa memorabile della corsa rosa. Quella tappa, temuta ma amatissima dal gruppo, fu definita “eroica” al punto da diventare presto leggenda. Vinse l’australiano Cadel Evans, in maglia da campione del mondo, proprio davanti a Damiano Cunego e Aleksandr Vinokurov. Il corso, riservato ai soci del Ciclo Club Eroica, nasce dall’osservazione che molti ciclisti salgono in bicicletta solo in occasione di Eroica. Qualche piccolo consiglio li aiuterà certamente a godersi ancora di più l’evento. Il corso prevede anche un’uscita in bicicletta che Alessandra Ortenzi spiegherà come condividere sui social. Il corso si terrà a Col d’Orcia ( http://www.coldorcia.it/ ) che letteralmente significa “collina che si affaccia sul fiume Orcia” e rappresenta il confine sud ovest del territorio di produzione del Brunello di Montalcino.

Alle ore 20.30, presso il complesso Sant’Agostino, Giancarlo Brocci, Damiano Cunego, Maurizio Buffi ex Sindaco e Mario Vegni, presidente del comitato di tappa, racconteranno la Tappa Eroica di Montalcino del Giro d’Italia 2010.

SABATO
Dalle ore 10.00 il centro storico offrirà la scenografia per diverse iniziative d’intrattenimento per tutti: Infatti quest’anno a Eroica Montalcino “LA BICI E’ FESTA!” Durante tutto il week end, spazio a TUBALLOSWING, MUSICA & JAZZ CON GABRY MORI E I RAGAZZI SCIMMIA, TIP TAP, STREET BAND, ZUCCHERO FILATO, ANIMAZIONE CIRCENSE, INCONTRI, CICLOFFICINA ed EROICA CAFFE’.

Alle ore 11.00 Eroica Caffè ospiterà la presentazione di due interessantissimi libri:
Il primo ha per autori Gino Cervi e Giovanni Battistuzzi, due giornalisti amici di Eroica che hanno realizzato un bellissimo lavoro edito da Ediciclo: “Alfabeto Fausto Coppi. Il Campionissimo in Cento Storie”. Il libro, scritto in occasione dei cento anni dalla nascita del campionissimo, sarà disponibile in libreria a partire da metà giugno.

L’altro libro è “Purosangue. Il Piccolo Principe, un campione a pane e acqua”, autobiografia del campione veronese Damiano Cunego scritta insieme a Tiziano Marino. Saranno proprio Damiano Cunego e Tiziano Marino a raccontare il libro, edito da Baldini&Castoldi.

Dalle ore 17.30 in poi due importanti premiazioni: il concorso “Barba e Baffi” e il concorso “Vetrina Eroica”.

Alle ore 20.30, tutti a cena nei quartieri storici di Montalcino. Quella della Cena degli Eroici è ormai un rito a cui tutti i ciclisti si concedono molto volentieri. E’ il momento nel quale pianificare la pedalata del giorno dopo e fare la conoscenza di tanti dei ciclisti in arrivo da mezza Europa. Quest’anno, oltre che dall’Italia, anche da 16 diversi Paesi tra cui Australia, Canada e Hong Kong. Tra gli stranieri i più numerosi arrivano dalla Germania (46 ciclisti), Francia e Svizzera (23), Regno Unito (12).

DOMENICA
E’ il gran giorno di Eroica Montalcino che si articolerà su cinque diversi percorsi.
Queste le partenze:
dalle ore 7.30 alle ore 8.00 il Percorso Lungo EROICO di 153 Km e il Percorso Medio VAL D’ORCIA di 96 Km.
dalle ore 9.00 alle ore 9.30 il Percorso Corto CRETE SENESI di 70 Km e il Percorso Piccolo BRUNELLO di 46 km
Dalle ore 9.30 alle ore 10.00 la partenza della PASSEGGIATA di 27 km

I RISTORI
I ristori del percorso di 153 chilometri, che da giugno in poi costituirà il Percorso Permanente di Eroica Montalcino, saranno caratterizzati da un piatto, ogni volta diverso, che ha radici antiche. Il primo ristoro i ciclisti lo troveranno a Torrenieri, dopo appena 12 chilometri dalla partenza. Quel ristoro, che sarà utilizzato anche dai ciclisti impegnati sul percorso di km 70 e km 96, sarà curato da una pasticceria locale che offrirà dolci di ogni tipo ma soprattutto lo zabaione con il vin santo.
Il secondo ristoro è previsto a Pienza, località conosciuta per il formaggio pecorino stagionato in barriques. A quel punto, vale a dire dopo circa 30 chilometri dal via, il recupero dallo sforzo sarà affidato a vino e cacio.
Dopo 57 chilometri dalla partenza si arriverà a Montisi, dove è previsto un ristoro in piazza della Passera. Qui si potranno gustare la zuppa di ceci condita con olio di frantoio locale e alcuni salumi particolari.
Altro ristoro da non perdere sarà quello di Buonconvento (meta anche dei ciclisti del percorso di km 70 e 96) che servirà minestra di pane, salumi e crostate fatte in casa.
Quindi Castiglion del Bosco, dove i ciclisti troveranno ad aspettarli un’Ape Piaggio con macedonia di frutta e bibite bio a volontà.
A Tavernelle, ormai sulla via di ritorno a Montalcino, il ristoro sarà allestito dagli amici del Brunello Crossing che serviranno la mitica Ribollita e la Porchetta
Ma non finisce qui. A Castelnuovo dell’Abate, quando all’arrivo mancheranno poco più di 10 chilometri (ma in salita) i ciclisti troveranno la zuppa di cereali e tanta, tanta musica popolare.
Infine Montalcino, per la medaglia e il pasta party finale, a base di pasta al pomodoro.
Ovunque il panforte offerto dal Comitato Tutela Panforte.
Naturalmente i ciclisti sulla loro strada troveranno quasi sempre la strada bianca e, spesso, la damigiana del vino. Siamo a Montalcino, come potrebbe essere altrimenti?

 

Eroica Montalcino 2019

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili