Sagre e Feste

da mercoledì 5 dicembre 2018 a domenica 13 gennaio 2019

La via dei presepi a Cerreto Guidi

Non c’è Natale senza presepe, un detto che vale soprattutto per Cerreto Guidi. Sabato 8 dicembre in piazza Vittorio Emanuele II alle 15 prenderà il via l’ottava edizione della ‘Via dei Presepi’, una festa che ormai è una tradizione. All’inaugurazione saranno presenti il sindaco Simona Rossetti e il vescovo Andrea Migliavacca.

Oggi, mercoledì 5 dicembre, in municipio è stata presentata la rassegna che si terrà a breve, tra conferme e novità. Una conferma importante è l’inserimento per il quarto anno consecutivo nel circuito ‘Terre di Presepi’ ovverosia una rete che unisce i presepi artistici della Toscana. Quest’anno coincide con l’adesione alla Città dei presepi che contribuirà a rendere Cerreto Guidi uno dei punti di riferimento nazionali per le natività. Sono circa un centinaio i presepi allestiti nel centro storico cerretese fino al 13 gennaio 2019. Il programma è nutrito e coinvolge anche le frazioni: a Stabbia per esempio la compagnia teatrale I Girasogni organizzerà mercatini natalizi e una casetta speciale di Babbo Natale. Ermindo Michetti, Fabio Bandini, Gessica Mancini, Giuseppe Landi sono i presepisti storici e anche quest’anno saranno all’opera.

La novità riguarda il posizionamento delle loro creazioni perché saranno nei fondi del centro (tra l’altro il numero è in aumento) e anche all’interno della Villa Medicea. Saranno presenti anche presepi fatti dai bambini, in mostra al Museo della Memoria Locale. Figureranno all’interno dell’ottava edizione anche altre iniziative collaterali come concerti o spettacoli o la festa del cioccolato artigianale Cerreto Ciok o Sapori d’Inverno. Tra le novità troviamo Claudio Cinelli che farà un presepe particolare di giochi di ombre, ma anche numerosi mostre e ospiti provenienti non solo dalla Toscana. Non può mancare il presepe all’uncinetto, una vera e propria opera d’arte delle Dame di Cerreto e che ogni anno diventa sempre più grande. Soddisfatto il sindaco Simona Rossetti: “Negli anni siamo migliorati e abbiamo messo in piedi un programma ampio. Abbiamo raccolto iniziative che portassero visite e divertimento, coinvolgendo tutte le realtà del territorio. I presepisti non fanno solo i presepi ma contribuiscono a rendere bella e fruibile Cerreto nelle Feste. Penso sia importante anche che partecipino i bambini. Inoltre la gente si trova assieme per fare i presepi e ciò rafforza il senso di comunità”. Laura Brotini, presidente del Ccn Buontalenti, ha aggiunto: “A Cerreto a dicembre si può vivere un percorso culturale e strutturale ma anche intimo. Qui viene valorizzata la maestria dei presepisti che diventa arte”.

Dello stesso avviso Fabrizio Mandorlini di Terre di Presepi, che ha ufficializzato la rete regionale e interregionale: “Cerreto Guidi è una delle realtà più importante perché ogni anno arricchisce la propria rete. Tra gli obiettivi dell’associazione c’è quella di istituire un albo regionale dei presepisti”.

Gianmarco Lotti

Fonte: www.gonews.it/

Eventi simili