Spettacoli Vinci

mercoledì 21 giugno 2017

La Strada suona la Festa della Musica: opera, jazz, street food, birreria, mercatino

La Festa della Musica

Anche quest’anno la città di Vinci partecipa alla Festa della Musica, appuntamento immancabile del solstizio d’estate, ideato nel lontano 1982 in Francia dal Ministero della Cultura, che col passare degli anni si è diffuso in tutto il Continente. Per la città del Genio si tratta della seconda edizione della kermesse, caratterizzata questa volta da un programma più ricco rispetto all’edizione di esordio e dalla presenza di prestigiosi ospiti.

La manifestazione, promossa e fortemente sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e coordinata dall’Associazione italiana per la Promozione della Festa della Musica (AIPFM), vede l’adesione di quasi 300 città italiane che saranno animate da tantissimi concerti, naturalmente gratuiti. Parchi, musei, luoghi di culto, carceri, ambasciate, ospedali, centri di cultura, stazioni ferroviarie, metropolitane, ma soprattutto strade e piazze del nostro meraviglioso Paese saranno gli scenari in cui poter vivere questa grande giornata dedicata alla musica.

A Vinci, la kermesse è organizzata dal Centro Formazione e Cultura Musicale, con il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale, e si svolgerà presso i Giardini della Costituzione a Sovigliana dalle 18 fino a tarda notte. “Già a partire dall’edizione 2016 il Comune di Vinci e in particolare l’assessorato alla Cultura si sono dimostrati curiosi e volenterosi nei confronti di questa iniziativa – dichiara il direttore artistico dell’evento e docente presso il CFCM, Patrizio Castiglia – Per la seconda edizione, il CFCM di Sovigliana, attivo da oltre 30 anni sul territorio, ha raccolto e condiviso questo entusiasmo e si è messo al lavoro per ingrandire e abbellire la festa. Grazie al patrocinio, alla collaborazione e al contributo del Comune di Vinci ci saranno diverse e importanti novità. Ricordiamo l’edizione 2016 come una bella serata di inizio estate in compagnia di maestri, allievi e amici delle più importanti realtà musicali del nostro territorio. Da quel ricordo siamo ripartiti e abbiamo deciso di affiancare due palcoscenici in cui si succederanno altrettanti spettacoli”.

Inclusione, integrazione e accoglienza, questi i valori fondanti della festa in cui crede fortemente anche l’Amministrazione comunale vinciana: “La musica in tutte le sue forme e sfaccettature è parte dell’identità culturale del nostro Paese – afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Vinci, Paolo Santini – Ed è con lo spirito di costruire dialoghi e animati della volontà di diffondere l’interesse per la cultura musicale che con grande piacere annunciamo la nostra partecipazione attiva alla seconda edizione della Festa della Musica, un progetto che abbiamo apprezzato e sostenuto in ogni modo fin dalla prima volta che il Mibact lo ha promosso. Quest’anno la programmazione dell’importante appuntamento è iniziata da alcuni mesi, insieme al CFCM di Sovigliana, e siamo molto soddisfatti del programma elaborato”.

La scaletta prevede alle 18 il raduno e l’esibizione delle scuole di musica del circondario, mentre alle 21.15 andrà in scena l’opera con “La Serva Padrona”, intermezzo d’opera buffa di G. B. Pergolesi, a cura del CFCM e Italian Opera Florence. Infine, alle 22.15 il concerto di Dinamitri Jazz Folklore, una delle realtà più originali del jazz italiano, con la collaborazione di “Empoli Jazz”. Attivi dal 1999 con live e progetti dall’alto profilo artistico e culturale, i Dinamitri hanno dato alle stampe album in cui lo stile jazzistico di matrice marcatamente africana ha dialogato in maniera sublime con forme e linguaggi freschi e innovativi.

“Dal jazz all’opera, ce ne sarà davvero per tutti i gusti – aggiunge Santini – E occasioni come quella del 21 giugno sono utilissime per far avvicinare il pubblico a generi musicali straordinari e in grado di trasmettere emozioni nel tempo e nutrire la mente di un cibo sempre più raro, ma indispensabile, quello che arriva dalla musica e dallo spettacolo dal vivo. Non è un caso che il titolo della manifestazione sia ‘La strada suona la festa della musica’ ed è bellissimo poter portare appunto nella strada per renderla alla portata di tutti la musica e lo spettacolo dal vivo. Un grande plauso al CFCM, sodalizio del quale siamo soci fondatori, che è riuscito a coinvolgere nel progetto importanti associazioni del territorio e collaudate realtà come Empoli Jazz, Italian Opera Florence e Rami Musicali e tanti altri professionisti dell’attività musicale”.

Per rendere ancora più piacevole l’evento, i giardini della Costituzione saranno attrezzati con un’area street food e birreria a cura di “Borgo Allegro”, degustazioni di vino a cura di “Consorzio Colline di Vinci”, bar, cocktail e aperitivi a cura de “Le Tentazioni” e un mercatino curato gentilmente dall’associazione Porte Aperte.

La Festa della Musica programma

 

 

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22