Spettacoli Pescia

domenica 9 dicembre 2018

Floema, incontri musicali. Genio italiano, romanticismo tedesco e nuove prospettive sulla musica contemporanea

Floema è un progetto unico e innovativo, nato nel 2017 e promosso dalla Fondazione Pistoiese Promusica, che connette i musicisti dell’Orchestra Leonore con le realtà operanti sul territorio, nell’obiettivo di sviluppare un vero e proprio ecosistema musicale. Il progetto si articola in numerosi incontri musicali informali nella provincia di Pistoia e non solo, che prevedono, oltre all’esecuzione integrale di brani del grande repertorio cameristico, momenti di dialogo e scambio di opinioni con il pubblico offrendo spunti per un ascolto più consapevole della musica d’arte.

L’incontro musicale di domenica 9 dicembre (ore 17.00) alla Gipsoteca “Libero Andreotti” di Pescia sarà con il duo costituito da Olga Arzilli, prima viola dell’Orchestra Loenore, insieme al pianista Pierpaolo Maurizzi.

Per il ciclo “Genio italiano”, che prevede l’esecuzione integrale della musica da camera di Nino Rota nell’ambito del progetto Floema, il duo eseguirà la Sonata in Do maggiore per viola e pianoforte del compositore italiano, noto ai più per le celeberrime colonne sonore dei film di Fellini e non solo, ma autore anche di pagine straordinarie di musica strumentale – orchestrale, vocale, e cameristica come la splendida Sonata in programma. Uno degli obiettivi fondamentale di Floema è quello di offrire al pubblico una nuova prospettiva sulle ricchezze della musica contemporanea: il programma prosegue quindi con Ein kleines Bruckner-Stück di Michele Ignelzi, compositore pescarese che ha scritto il brano appositamente per questa occasione. Come si evince dal titolo, questo “piccolo pezzo bruckneriano” è appunto dedicato a Anton Bruckner, il compositore austriaco del secondo Ottocento autore di grandi messe e sinfonie. Esso trae il suo spunto tematico da un momento dell’Adagio dell’Ottava Sinfonia del Maestro, in cui le viole riprendono in altro tono un ostinato che avevano già annunciato in precedenza e condurrà alla culminazione del movimento. Il detto passaggio è di particolare interesse melodico e armonico per Michele Ignelzi, che ha pensato quindi di elaborarlo e riproporlo in un contesto diverso da quello originario, passando dall’orchestra alla musica da camera, dalla fila alla viola sola.

Chiudono la serata i Märchenbilder op. 113 di Robert Schumann, una delle più famose composizioni del repertorio per viola e pianoforte: in questi quattro pezzi caratteristici, di breve durata e di forma piuttosto libera rispetto alla sonata classica, si ritrova lo spirito delle «storie fantastiche» di gusto tedesco, ricche di simboli e di allegorie legate alle leggende popolari raccolte e valorizzate in letteratura dai vari Eichendorff, Tieck e Novalis.

TUTTI GLI INCONTRI FLOEMA SONO AD INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

Informazioni: 

www.fondazionepromusica.itinfo@fondazionepromusica.it

Floema incontri musicali

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili