Cultura Firenze

da venerdì 17 febbraio 2017 a domenica 19 febbraio 2017

Firenze Libro Aperto prima edizione alla Fortezza da Basso tra gli ospiti Andrea De Carlo, Mauro Corona, Joe R. Lansdale

firenze_libro_aperto

Firenze Libro Aperto

Dal 17 al 19 febbraio alla Fortezza da Basso di Firenze, Padiglione Spadolini, si terrà la prima edizione di FIRENZE LIBRO APERTO, iniziativa che porrà al centro del panorama culturale nazionale la complessa filiera dell’editoria e dei suoi protagonisti, con particolare attenzione alle case editrici emergenti ed indipendenti e alla letteratura per ragazzi.

Oltre 200 case editrici invitate, un centinaio di ospiti tra cui Joe R. Landsdale e Tahar Ben Jelloun e tra gli scrittori italiani Andrea De Carlo, Alessia Gazzola, Carlo Lucarelli, Mauro Corona, Diego De Silva, Federica Bosco, Federico Palmaroli, Marco Vichi, Gianni Biondillo, personaggi della cultura come il cantautore Vinicio Capossela, lo storico Franco Cardini, i filosofi Alfonso Maurizio Iacono e Luigi Lombardi Vallauri, il filologo Domenico De Martino, lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet.
Un programma ampio e articolato che animerà le tre giornate dalle 10 a tarda serata con presentazioni, incontri, laboratori per ragazzi, spettacoli, letture, concerti e premi letterari.

Il primo Festival Internazionale del libro di Firenze, patrocinato da Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, ideato e organizzato da FBS Eventi con la Direzione Generale di Paolo Cammilli, il coordinamento di Valerio Abbate e la direzione artistica di Chiara Bentivegna si terrà a Firenze dal 17 al 19 febbraio.

Firenze Libro Aperto nasce con l’intento di creare forme di interazione e collaborazione fra i vari attori del panorama editoriale, con oltre 200 case editrici riunite in un ampio open-space all’interno del padiglione Spadolini alla Fortezza da Basso. Nei tre giorni del festival scrittori, editori, filosofi e storici si incontreranno con il pubblico per una riflessione sulla rinnovata funzione dell’editoria e del libro, per rispondere al grande interrogativo e tema conduttore della kermesse “Le parole non bastano più?”, analizzando i mutamenti del linguaggio, anche in relazione ai continui cambiamenti sociali e ai fenomeni di globalizzazione.

In programma moltissime presentazioni di libri e riviste, tavole rotonde che affronteranno anche tematiche di grande attualità, incontri con gli autori, tra cui lo scrittore americano pulp Joe R. Lansdale che sabato 18 alle 15,00 si racconterà al pubblico mentre domenica 19 alle 12,00 si confronterà sulle possibili funzioni sociali dei libri gialli con i colleghi Carlo Lucarelli e Marco Vichi; domenica 19 alle 17,00 lo scrittore e poeta marocchino Tahar Ben Jelloun presenterà il suo libro “Il terrorismo spiegato ai nostri figli”, che il prossimo 9 febbraio sarà pubblicato in Italia da La nave di Teseo; venerdì 17 alle 17,00 l’alpinista e scrittore Mauro Corona racconterà il suo ultimo romanzo “La via del sole” (Mondadori, 2016), in cui torna a dare voce alla sua amata montagna, tema reso purtroppo molto attuale dai recenti fatti di cronaca; sabato 18 alle 18,00 il cantautore Vinicio Capossela, dal 27 febbraio in tour nei teatri d’Italia con “Ombra.Canzoni della Cupa e altri spaventi”, parteciperà con un intervento musicale alla presentazione del libro di Maurizio Bellandi “Amedeo Modigliani. Le pietre d’inciampo, la storia delle vere teste” (Sillabe, 2016).

Sabato 18 alle 18,00 interverrà Andrea De Carlo con l’ultimo successo “L’imperfetta meraviglia” (Giunti, 2016); venerdì 17 alle 18,00 Alessia Gazzola presenterà “Un po’ di follia in primavera” (Longanesi, 2016), ultimo romanzo della serie sul medico legale Alice Allevi da cui è tratta la fiction di successo di RAI 1 “L’allieva”; sabato 18 alle 16,00 Diego De Silva raccontare “Terapia di coppia per amanti“ (Einaudi 2016); sabato 18 alle 12,00 Gianni Biondillo introdurrà il suo nuovo romanzo “Come sugli alberi le foglie” (Guanda, 2016), ispirato alla figura dell’architetto futurista Antonio Sant’Elia; sabato 18 alle 12,00 il giornalista e saggista Filippo La Porta, presenterà il saggio “Indaffarati” (Bompiani, 2016) che delinea le nuove generazioni che si affacciano al mondo del lavoro; domenica 19 alle 11,00 incontro con Federico Palmaroli autore di “Le più belle frasi di Osho” (Magic Press, 2016), in cui riunisce le sue ironiche vignette divenute virali sui social, dove le immagini del mistico indiano Osho Rajneesh sono associate al frasario romanesco della quotidianità; e molti altri ospiti, tra cui Franco Cardini, Andrea Scanzi, Enzo Fileno Carabba, Sergio Staino, Paolo Crepet.

Un omaggio al compositore italiano Pietro Mascagni sarà la proiezione del Docufilm “Pietro Mascagni. Una vita per la musica” che le pronipoti di Mascagni regaleranno al pubblico del festival.

Uno speciale spazio dedicato a Ragazzi e bambini, curato da Teresa Porcella, ospiterà per tutti e tre i giorni del Festival presentazioni di libri per l’infanzia con alcuni degli autori più importanti del settore, come Domenico Barillà, Fabio Geda, Federico Taddia, Sara Marconi, Patrizia Rinaldi, Luisa Mattia, Janna Carioli, Nadia Terranova, Anna Sarfatti, Zita Dazzi, Simona Dolce, o gli illustratori Pep Montserrat, Otto Gabos, Tuono Pettinato, Arianna Papini, Anna Sarfatti, Simone Frasca, Sophie Fatus, Fuad Aziz, Simone Frasca; e ancora laboratori d’arte, musica e illustrazione, tra cui “Disegniamo un cartone animato con Matì e Dadà”, “Salvador Dalì. C’era una volta un visionario” e “Come nasce una canzone”, e spettacoli per grandi e piccoli, come Viola Cantora dedicato alla cantautrice e artista cilena Violeta Parra, Il cuore di Chisciotte per ammirare la magia delle immagini create dal vivo dall’illustratore Gek Tessaro, o Non insegnate ai bambini…Parola di G., recital ispirato alle canzoni di Giorgio Gaber.

Sabato 18 alle 15,00 il tema “Le parole non bastano più?” sarà ripreso dall’incontro coi linguisti Francesco Sabatini e Nicoletta Maraschio e il filologo Domenico De Martino, sul ruolo della parola scritta e sulla sua capacità di influire o meno sulla formazione e conoscenza del lettore. Saranno organizzati, inoltre, approfondimenti sul valore sociale della letteratura, con un focus venerdì 17 alle 11,00 che delineerà i nuovi sviluppi dei corsi di scrittura con Divier Nelli e Enzo Fileno Carabba, mentre sabato 18 alle 12,00 il filosofo Alfonso Maurizio Iacono sottolineerà l’importanza della scrittura nella riabilitazione dei detenuti,
Tra le altre sezioni del festival, in collaborazione con la Scuola Internazionale di Comics, sarà organizzata un’area dedicata a illustratori per l’editoria e fumettisti, con ospiti come Matteo Bussola, Daniele Caluri, Emiliano Pagani e Francesco Artibani, che terranno workshop di approfondimento e mostreranno dal vivo i segreti del loro lavoro, in collegamento con un maxischermo, per condividere con il pubblico i loro disegni.

“Parole in viaggio” riunirà racconti e approfondimenti sulle esperienze fisiche e spirituali di viaggio per promuovere i molteplici aspetti turistici del territorio e, grazie a Toscana libri, tratteggiare la nostra regione attraverso il rapido incedere del racconto. Ecco alcuni appuntamenti: venerdì 17 alle 15,00 con Alessandro Vanoli, venerdì 17 alle 16,00 con Paolo Ciampi; domenica 19 alle 12,00 Tito Barbini; domenica 19 alle 14,00 Paolo Merlini e Maurizio Silvestri.

Ampio spazio alle molteplici realtà dell’Editoria, con direttori di saloni e manifestazioni sul libro, editori, responsabili di case editrici, librai, tipografi, traduttori e distributori che si confronteranno sui cambiamenti del linguaggio letterario, sulle nuove forme di comunicazione editoriale, come ebook e videobookblogger, o sul fenomeno sempre più attuale del self-publishing. Tra gli appuntamenti sabato 18 alle 11,00 “Editoria tradizionale, selfpublishing, autori ibridi: in quale direzione va l’editoria” con Anna Premoli, Daniela Volontè, Giulia Beyman, Vicki Satlow, Riccardo Bruni e Francesco Musolino e domenica 19 alle 11,00 “Il ruolo dell’editor oggi” con Luca Briasco, Nadia Terranova, Cristina Guerra e Vicki Satlow.

Un approfondimento sui generi letterari di maggiore successo, come narrativa fantasy, romanzo rosa e giallo, a dimostrazione del crescente desiderio di evasione dalla realtà del lettore, con numerosi appuntamenti, tra cui il dibattito di sabato 18 alle 14,00, con ospiti Federica Bosco, Anna Premoli, Chiara Moscardelli, Valeria Luzi, Daniela Volonté, Francesco Musolino, Diego Galdino e Alessandra Di Pietro, in cui le principali scrittrici italiane della narrativa rosa si confronteranno con la letteratura più “impegnata”; e sabato 18 alle 12,00 appuntamento sulla comunicazione sportiva “Calci alle parole” con ospiti Giancarlo Antognoni, Alberto Di Chiara, Alessandro Bonan e Mario Tenerani.

Ogni sera un ricco programma di eventi tra cui venerdì 17 e sabato 18 alle 21,15 Quaderni, realizzato in collaborazione con il Teatro della Pergola, una selezione di racconti, introdotti dallo scrittore Marco Vichi e letti dall’attore Lorenzo degl’Innocenti e sabato 18 alle 18,00 Alla ricerca di Don Chisciotte, con Claudio Visentin e David Riondino; e l’”Happy Hour letterario” che permetterà l’acquisto di due libri tascabili al prezzo di uno.
Ad accogliere i visitatori all’ingresso della manifestazione i LibriBianchi di Lorenzo Perrone, sculture in carta e bronzo realizzate con libri veri spogliati del loro contenuto utilizzando acqua, colla, gesso e vernice per ottenere opere simboliche in cui le pagine senza il peso delle parole diventano ancora più eloquenti.

Al termine della manifestazione saranno premiati i vincitori del Premio Letterario Firenze Libro Aperto, per racconti, poesie e testi narrativi in lingua italiana, editi o inediti – selezionati da una giuria presieduta dallo scrittore Marco Vichi e formata dal filologo Domenico De Martino, dalla editor e scrittrice Laura Bosio, dal giornalista e scrittore Paolo Ciampi e dalla scrittrice Chiara Novelli – che avranno la possibilità di pubblicare i loro lavori grazie alla generosa collaborazione della Ibiskos Editrice Risolo.

Inoltre, sarà assegnato il Premio Book-Trailer Firenze Libro Aperto al videomakers che ha realizzato il migliore videoclip per la promozione di un libro, giocando con immagini, musica e parole, e decretati i vincitori del concorso letterario per allievi delle scuole superiori Comunicare in tramvia, per i migliori racconti sul tema della tramvia come luogo di incontro e comunicazione.

Orario: venerdì e sabato 10.00/3.00, domenica 10.00/20.00

biglietto ingresso:
intero 10 ridotto 8
venerdì e domenica dalle 10 alle 13 intero 7 ridotto 5

Per  informazioni:

www.firenzelibroaperto.it
segreteria@firenzelibroaperto.it

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22