Sagre e Feste Empoli

da giovedì 16 maggio 2019 a domenica 19 maggio 2019

Empoli è Leggenda: ecco il festival dell’ascolto e della lettura anche con Giallo Mare Minimal Teatro

Leggenda è il festival dell’ascolto e della lettura dedicato ai bambini da zero a quattordici anni: la seconda edizione sarà una grande festa per Empoli che per quattro giorni da oggi, giovedì 16, a domenica 19 maggio sarà invasa da spettacoli, laboratori, incontri con autori, mostre, mostra mercato del libro, ambientazioni site specific, reading.

Giallo Mare Minimal Teatro ha condotto laboratori di educazione teatrale nelle classi di scuola primaria e dell’infanzia ed un percorso di formazione per insegnanti in collaborazione con la biblioteca comunale. Il progetto vuole riportare l’attenzione, nell’era della digitalizzazione e dell’informatizzazione, sull’importanza del leggere e soprattutto del leggere per il piacere di leggere.

Nell’ambito del festival molte sono le attività proposte da Giallo Mare.

Si comincia alle 16.00 (repliche 17.00 – 17.30) al Palazzo delle Esposizioni con Vania Pucci, Giulia Rubenni disegni di sabbia, Ines Cattabriga animazioni digitali, che racconterà Le avventure di Pesce Gaetano, un piccolo pesciolino curioso nato nella sorgente affronta un lungo viaggio fino ad arrivare al mare. E’ richiesta la prenotazione.

Le avventure di Pesce Gaetano è in programma al palazzo delle Esposizioni anche domani, venerdì 17 alle 16.30-17.00-17.30, sabato 18 maggio alle 10.30-11.00-16.30-17.00-17.30, domenica 19 alle 11.00-11.30.

Stasera alle 21.00 al Minimal Teatro (via P.Veronese 10) con Trame su misura vol.2 di Renzo Boldrini, istrionico direttore artistico della compagnia teatrale empolese, che ammalierà i piccoli lettori con l’Incantatore di mouse, il pifferaio magico come nessuno ve lo ha mai raccontato e Cappuccetto Bang Bang, cappuccetto rosso come nessuno ve lo ha mai raccontato. Lo spettacolo è indicato per bambini dai 6 anni.

Venerdì 17 maggio alle 11.00 al cinema La Perla incontro/spettacolo Dimenticanze con Giorgio Scaramuzzino.
Si tende spesso a rimuovere la memoria dei crimini contro gli ebrei che furono compiuti nel nostro Paese. Nel 1938 il regime fascista promulgò le leggi razziali e anche in Italia dilagò quel sentimento di ostilità nei confronti degli ebrei che diede origine a odio e persecuzioni. Tra il 1943 e il 1945 gli ebrei italiani vennero imprigionati e deportati, e se è vero che in tanti cercarono di aiutare e mettere in salvo intere famiglie ebraiche, non bisogna dimenticare che ci furono anche uomini e donne italiani che con le loro azioni favorirono il genocidio.
Alle 14.00 in piazza del Popolo Scaramuzzino sarà protagonista di un incontro dal titolo Ti regalo uno sbadiglio.
Alle 17.00 al Palazzo delle Esposizioni Renzo Boldrini presenta Cappuccetto, bang bang, e Casa di paglia di legno e di mattoni., disegni dal vivo di Daria Palotti, suoni di Roberto Bonfanti. Gli spettacoli si alternano. Repliche alle 17.30 e alle 18.00.
Alle 17.30 al palazzo delle Esposizioni il laboratorio Piccoli musei sentimentali, condotto da Antonio Catalano.
Durante il laboratorio, i partecipanti si cimenteranno a creare nuovi musei sentimentali con elementi della natura inquadrati o esposti per formare una meravigliosa galleria d’arte …naturale. I musei verranno poi intitolati e commentati dai partecipanti, trasformati in veri e propri critici d’arte.
Un invito a tornare a emozionarci e meravigliarci per i piccoli grandi prodigi che la natura ci offre quotidianamente!

Alle 21.00 al Minimal Teatro Zanna Bianca, della natura selvaggia di Francesco Niccolini con Luigi D’Elia liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London. Spettacolo vincitore dell’Eolo Award come miglior spettacolo del 2019.
Nel grande Nord, al centro di un silenzio bianco e sconfinato, una lupa con chiazze di pelo color rosso cannella sul capo e una lunga striscia bianca sul petto, ha trovato la tana migliore dove far nascere i suoi cuccioli.
Tra questi un batuffolo di pelo che presto diventerà il lupo più famoso di tutti i tempi: Zanna Bianca. Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

Sabato 18 maggio alle 10.00 al Museo del Vetro incontro con Giorgio Scaramuzzino che parlerà de Il vetro.
Alle 11 al Palazzo delle Esposizioni Quattro passi. Piccole passeggiate per sgranchirsi l’anima
Un viaggio iniziatico di un camminatore di nome Paolino, del quale il narratore non ci svela nulla, se non il suo desiderio di viaggiare, di pensare e ripensare, di dialogare con chiunque incontri (grilli, foglie, anatre, nuvole, montagne, vento, fulmine…) e soprattutto di imparare la lingua e i sogni di ciascuno.
Alle 17.00 al Palazzo delle Esposizioni Renzo Boldrini presenta Cappuccetto, bang bang, e Casa di paglia di legno e di mattoni., disegni dal vivo di Daria Palotti, suoni di Roberto Bonfanti. Gli spettacoli si alternano. Repliche alle 17.30 e alle 18.00. In programma anche domenica 19 alle 11.00 e alle 11.30.
Alle 21.00 al chiostro degli Agostiniani conferenza buffa di Luciano Nattino, rielaborazione di Antonio Catalano.
Lo storico incontro teatrale del “Magopovero” diretto da Luciano Nattino negli anni ottanta, ripreso da Catalano per svelare tutte le sfumature del comico.
Una lezione di teatro, un “Bignami” dell’esperienza teatrale e di dei suoi linguaggi, dal mimo, al grammelot, alla narrazione, al sussurro, al silenzio, per affermare che “il teatro deve ritrovare la sua capacità di essere indispensabile” e per rivelare al pubblico che “la malinconia a volte è la zia dell’allegria”.
Un nuovo capitolo dedicato alla poetica della fragilità che Antonio Catalano sta sviluppando in tutto il mondo, creando spettacoli, narrazioni, percorsi poetici, installazioni d’arte, mondi immaginari da esplorare, vivere, ascoltare e in cui emozionarsi e meravigliarsi.

Domenica 19 maggio alle 18.00 alla sala il Momento in scena Bruno lo zozzo di Andrea Bruni e Simone Frasca.
Ispirato alla serie di libri scritta e illustrata da Simone Frasca e molto amata dai bambini: quella che racconta le avventure di Bruno lo Zozzo, un bambino fantasioso ma poco amante della doccia, e del suo amico invisibile, il maiale Giovanni. Filo narrativo dello spettacolo è l’alternarsi delle avventure di due personaggi, che, come si scoprirà soltanto alla fine, sono in realtà le due anime della stessa persona. Del resto come può crescere e diventare adulto un bambino che è stato continuamente rimproverato per il suo disordine? Probabilmente rischia di diventare un maniaco del pulito!
Il progetto Ti leggo una storia vede coinvolte quaranta classi della scuola primaria, gli studenti leggeranno e animeranno attraverso semplici tecniche teatrali brani di testi o poesie, in vari punti della città, Piazza Farinata degli Uberti, Largo del Resistenza, Chiostro della Collegiata, Piazzetta Madonna della Quiete, Parco Mariambini. La città si anima di tante pagine dei libri più belli della letteratura per l’infanzia

In biblioteca ci saranno Storie da attraversare -La storia di Jack e il fagiolo magico e la storia di Pinocchio due stanze al piano terra della Biblioteca allestite scenograficamente dagli studenti delle classi IV D audiovisivo e multimediale e III A indirizzo figurativo del liceo artistico Virgilio di Empoli nel progetto di alternanza scuola lavoro, insegnanti Nadia Michelsanti, Letizia Bianchi, Nicoletta Testi
Gli studenti sono stati seguiti da Vania Pucci.

Letture ad alta voce, sempre in biblioteca, con gli studenti del liceo Virgilio, indirizzi classico e linguistico, che hanno seguito un percorso di alternanza scuola lavoro, che ha avuto inizio nel dicembre 2018 a cura di Giallo Mare Minimal Teatro e finalizzato proprio alla creazione di una proposta di lettura ad alta voce per gli ospiti ed il pubblico di “Leggenda”.
Gli studenti sono stati seguiti dall’operatrice Maria Teresa Delogu.

Al palazzo delle Esposizioni per tutta la durata di Leggenda sarà possibile ammirare la mostra
I libri per giocare, libri, pagine, kamishibai realizzati, nell’ambito dei laboratori teatrali condotti da Giallo Mare Minimal Teatro, dai bambini e le insegnanti delle scuole dell’infanzia di Cortenuova, Pagnana, San Giovanni Evangelista, Calasanzio, Peter Pan, Zerosei.

Gli eventi di Leggenda sono tutti gratuiti, ma per alcuni è richiesta la prenotazione.

E’ possibile prenotarsi online agli eventi di Leggenda Festival attraverso l’uso della piattaforma Eventbrite che è collegata direttamente al sito di Leggenda. Dal sito www.leggendafestival.it è sufficiente cliccare sul link PROGRAMMA: qui si apre una pagina con i quattro giorni del Festival, da cui è possibile visualizzare tutti gli eventi e fare ricerche per target di età. Selezionando l’evento a cui si vuole partecipare è possibile avere in dettaglio la descrizione dell’incontro. Se l’evento è su prenotazione sarà presente il pulsante blu “Per prenotazioni” che rimanderà direttamente alla piattaforma di Evenbrite. In pochi passi sarà possibile prenotarsi; è richiesto un indirizzo e-mail in quanto a prenotazione effettuata, il biglietto arriverà all’indirizzo indicato.

Il biglietto deve essere stampato o presentato su dispositivo mobile al momento dell’ingresso in sala. Per gli eventi dedicati ai bambini il biglietto è a nome del bambino e consentirà l’ingresso anche ad un adulto accompagnatore. Gli eventi in programma la mattina di giovedì 16 e di venerdì 17 sono riservati alle scuole.

Sul festival Leggenda, sui protagonisti, sul programma e sulle prenotazioni agli eventi, tutti gratuiti, potete consultare il sito www.leggendafestival.it, la pagina Facebook Leggenda Festival Empoli, il profilo Instagram @leggendafestival, inviare una e-mail all’indirizzo leggenda@comune.empoli.fi.it o chiamare la Sezione Ragazzi della Biblioteca al numero 0571757873.

Per informazioni Giallo Mare Minimal Teatro 0571/81629-83758 o scrivere a info@giallomare.it.

Leggenda 2019

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili