Cultura Sagre e Feste Mulazzo

da venerdì 1 agosto 2014 a domenica 3 agosto 2014

Edizione numero 31 per Bancarel’Vino, la rassegna più importante della Lunigiana

Andrà in scena dal 1° al 3 Agosto a Mulazzo l’edizione numero 31 del Bancarel’Vino, la rassegna più importante della Lunigiana che quest’anno inaugura il nuovo decennio con un progetto ambizioso e concreto al tempo stesso: l’apertura all’eccellenza di Toscana. Concreto perché a rappresentare il Granducato sarà uno dei vini più conosciuti e apprezzati nel mondo: il Brunello di Montalcino. Ospite fuori concorso della kermesse sarà l’azienda agricola Beatesca, uno dei soci del Consorzio Vino Brunello di Montalcino che permetterà al qualificato pubblico della rassegna, di degustare la sua produzione di Brunello e Rosso di Montalcino. E non solo. Beatesca, oltre al nome
dell’azienda agricola, è anche il nome del sito internet (www.beatesca.com) dove gli utenti troveranno, unitamente al pregiato nettare, anche l’eccellenza toscana rappresentata dal paesaggio, dall’arte, dall’artigianato e dalla ricca produzione culturale.

 

Bancarel’Vino dunque si appresta a fare il grande salto di qualità, peraltro suggerito dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Gianni Salvadori, in occasione della conferenza stampa di presentazione dello scorso anno, quando il traguardo autorevole, i 30 anni, imponeva una crescita e un adeguamento ai cambiamenti culturali e sociali.

 

Con il fermo proposito di promuovere e valorizzare l’enogastronomia, l’altra grande novità dell’edizione 2014 di Bancarel’Vino, è la “Carta dei Vini” e l’e-commerce di prodotti locali di qualità. Grazie al contributo della Provincia di Massa-Carrara, Bancarel’Vino ha potuto infatti stringere un importante sodalizio con il progetto TERRAGIR 2 – Promozione del territorio per la competitività e l’innovazione nello spazio rurale transfrontaliero. Il progetto, che fa parte del più ampio programma comunitario di cooperazione transfrontaliera MARITTIMO IT-FR, prenderà il
via proprio in occasione di Bancarel’Vino 2014, con l’obiettivo di stimolare l’incontro fra la ristorazione locale e i nettari di Bacco prodotti nella Provincia di Massa-Carrara.

 

Per far questo, tre saranno le principali azioni messe in campo:
– la realizzazione di una guida/catalogo dei vini del territorio provinciale che partecipano all’edizione 2014 del Premio, da mettere a disposizione dei ristoratori del Comune di Mulazzo e del territorio provinciale;
– la creazione di un format di Carta dei Vini, in formato elettronico, utile per quei ristoratori che, a seguito di accordi commerciali stretti con le aziende contenute nella guida, decideranno di utilizzare tali prodotti. Il format sarà fornito se il ristoratore includerà nella propria carta dei vini almeno 4/5 etichette di quelle presenti nella guida;
–  l’avvio di un’attività promozionale nei confronti di quei ristoratori che avranno aderito e concluso positivamente il percorso di cui sopra.

 

E se le novità non mancano, invariata resta invece la formula (vincente) con la quale Bancarel’Vino si svolge ormai da 31 anni. Non mancheranno quindi le consuete e numerose iniziative culturali che si intrecceranno con quelle ricreative, come vuole la tradizione della festa più celebre della Lunigiana. Così, durante ciascuna delle tre giornate, a partire dalle ore 17,00, le degustazioni ai banchini allestiti nella suggestiva Piazza Dante, saranno intramezzate da prodotti tipici, laboratori, tavole rotonde, artigianato e cultura, per accontentare i gusti di grandi e piccini. Quanto agli spettacoli musicali, Bancarel’Vino edizione 2014 saprà condurre i visitatori fra le note di differenti generi. Si va dalle suggestioni della musica zingara e swing manouche, con Gianmaria Simon e il suo “L’ennesimo malecon”, al “Tango Nuevo” che sa fondere l’equilibrio e la tecnica tradizionali del tango, con l’immaginazione e l’improvvisazione in una interessante sintesi fra jazz e tango. E per il gran finale, dopo “Excalibur – canti e leggende della miglior spada che vi fosse…tutti con il naso all’insù, proiettati nella magia del circo con i “Nanirossi”.
Resta lo stesso anche il meccanismo del concorso al Premio Bancarel’Vino che vedrà protagonisti i vini riconducibili alle categorie DOC Colli di Luni, DOC Candia dei Colli Apuani, IGT Val di Magra, IGT Toscana e IGT Costa Toscana. Una giuria di esperti, composta in maggioranza da enologi, selezionerà i 6 migliori vini nelle declinazioni bianco, rosso e rosato (in un richiamo ideale alla tradizione della sestine del Premio Bancarella) che riceveranno il Premio Selezione Bancarel’Vino 2014. Al vino bianco, rosso e rosato che avrà ottenuto il punteggio più alto nelle sestine, andrà il Premio Bancarel’Vino 2014.

 

Prosegue poi il progetto “Enoteca di Bancarel’Vino”, iniziato lo scorso anno, per raccogliere due bottiglie per ciascuno dei vini in concorso. Le etichette verranno esposte in uno spazio museale e, in futuro, in una vera e propria enoteca.

 

E infine l’ultima novità: la grafica. Quest’anno infatti è stato il maestro Gianni De Conno, milanese doc, a realizzare la bottiglia stilizzata che compare sul manifesto del Bancarel’Vino.
De Conno, scenografo e illustratore, collabora con i più prestigiosi editori italiani e internazionali.
Numerosi i riconoscimenti ricevuti: dal Premio Andersen come illustratore nel 2005, al Communication Arts Award of Excellence conferito più volte tra il 1998 e il 2010. Nel 2008 e nel 2010 riceve la Gold Medal dalla Society of Illustrator di New York. Le sue mostre collettive e personali si svolgono in Italia, Svizzera, Germania, Giappone, Taiwan, Francia, Stati Uniti.

 

Già autore della grafica per il Premio Bancarella e dell’edizione 2011 del Bancarel’Vino, il progetto grafico di quest’anno costituisce un omaggio ai vini locali: la variazione cromatica della bottiglia che compare sul manifesto, ricorda infatti i colori rosato, bianco e rosso che si fondono quasi a voler rappresentare quell’intento di promozione integrale del territorio, da sempre principio fondante del Bancarel’Vino.

 

Bancarel’Vino 2014 si svolge con il patrocinio di:
– Regione Toscana
– Unione Comuni Montana Lunigiana
– Camera di Commercio di Massa Carrara

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22