Sagre e Feste Prato

da venerdì 8 giugno 2018 a domenica 10 giugno 2018

eatPRATO, il gusto incontra l’arte un’edizione speciale nell’Anno del Cibo italiano

eatPrato2018

Dopo il grande successo della passata edizione non si poteva tornare e basta… Ecco le nuove date di un’edizione di eatPRATO, promosso dal Comune di Prato in collaborazione con l’Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi con il patrocinio della Regione Toscana, che alza il tiro e non solo moltiplica gli eventi ma coinvolge un numero sempre maggiore di protagonisti, pratesi e non, ma che con Prato e le sue eccellenze si misurano dando vita a quello che si annuncia come l’appuntamento più gioioso e coinvolgente around the food in Toscana, ma non solo.
L’appuntamento, che rispetto alla passata edizione è cresciuto e si è fortemente strutturato, quest’anno coniuga il gusto per i buoni sapori con il gusto del bello, lo stile di vita con gli stili creativi, il cibo con l’arte.
E lo fa facendo scendere in campo e aprirsi al mondo foodie i musei più importanti della città e del territorio, intrecciando degustazioni e visite guidate, creando affascinanti contaminazioni tra le opere d’arte, l’agroalimentare e l’enogastronomia di qualità made in Prato.

Un connubio simbolicamente rappresentato anche dall’ingresso a 3 musei della città ad 1,00 € nell’arco dei tre giorni, e la proroga straordinaria delle mostre attualmente in corso al Museo Pecci e al Museo del Tessuto.

Ma eatPRATO è anche l’appuntamento che va ben oltre l’evento di inizio estate e una volta accesi i riflettori sulle eccellenze pratesi non li spegne domenica 10 giugno, perché lavorando in sinergia con il territorio, le realtà produttive ed economiche della città ma anche dei comuni di Cantagallo, Carmignano, Montemurlo, Poggio a Caiano, Prato, Vaiano e Vernio, eatPRATO dà il via ad un’intera estate fooding con una costellazione di piccoli eventi firmati eatPRATO.
La logica infatti, a cominciare anche dalla “tre giorni” di giugno che ha il cuore pulsante al Giardino Buonamici ma che da lì con il FUORI eatPRATO si allarga alla città intera e al territorio con i trekking golosi, è quella di essere una sorta di “incubatore” di eccellenze e talenti, di attività e idee intorno ai prodotti di qualità del territorio. Una sorta di hub dei buoni sapori.

E non a caso, alcune delle realtà economiche ed istituzionali della città e del territorio hanno garantito il loro supporto, a cominciare dalla conferma di Trenitalia per un supporto nei trasporti sul territorio e di CAP Autolinee o fornendo come nel caso del PIN, Polo Universitario Città di Prato (Corso di Web Marketing e Comunicazione) un apporto creativo con 11 studenti universitari che realizzeranno brevi video dedicati a ristoratori e produttori coinvolti nella manifestazione. Prezioso l’apporto dell’Istituto Francesco Datini che mette a disposizione gli studenti per il servizio di sala e la sommellerie.

Del tutto nuova la collaborazione con Conad nel segno di un’attenzione sempre più forte alle produzioni del territorio e quella con KLAB, il nuovo club di Prato per il benessere che regala a chiunque visiti eatPRATO un coupon KLAB DAY proprio perché eatPRATO vuol dire ben vivere.
Come illustra l’Assessore alle Politiche Economiche del Comune di Prato Daniela Toccafondi: “Il messaggio che arriva da Prato durante la manifestazione è che la qualità altissima dei prodotti del nostro territorio ben si coniuga con le bellezze dei luoghi e con il patrimonio artistico e culturale della nostra provincia. Insomma, Prato in Toscana ha scoperto da tempo la ricetta del buon vivere”.

E questa valenza e centralità nel panorama regionale è lo stesso Stefano Ciuoffo, Assessore alle Attività produttive commercio e turismo della Regione Toscana, a sottolinearla: “Iniziative come questa rendono Prato e le produzioni del suo territorio un modo nuovo di vivere la città per i pratesi e per chi volesse visitarla attraverso le sue tipicità. Il connubio tra bellezze artistiche e tradizione enogastronomica è vincente nella nostra regione. La Toscana da vivere è ricca e basta farla conoscere per ricevere apprezzamenti e ritorni. Prato deve mettere a frutto la sua centralità geografica nella vasta area metropolitana che va da Firenze a Pistoia”.

QUALCHE ANTICIPAZIONE SULL’EVENTO
Scoprire una città con il palato! A Prato si può, dall’8 al 10 giugno con eatPRATO. Tanto più nell’Anno del Cibo italiano, sintesi felice del Bel e Buon Paese.
Un grande giardino nel cuore della città diventa il quartier generale di eatPRATO: si tratta del GIARDINO BUONAMICI che per tre giorni si trasforma in un vero e proprio giardino di delizie o FOOD GARDEN diremmo, esclusivamente con tipicità pratesi wine&food e beer&food con gli 8 giovani birrifici artigianali pratesi e gli 11 produttori del Carmignano accanto al Gran Prato e alla mortadella di Prato IGP, senza dimenticare i fichi secchi di Carmignano e una rosa di dolci tipici con al centro il biscotto di Prato, quasi un simbolo ormai di una città con una vocazione pasticcera straordinaria. Ma dal Giardino Buonamici poi si parte alla scoperta di una città a misura di foodies golosi e curiosi con tantissime location ed eventi diversi e un FUORI EatPRATO attraverso i tanti ristoranti della città con menù a tema.

Ecco il Trekking Goloso, le degustazioni nei musei con presentazione di libri e piccole mostre estemporanee, le soste nel bookshop del gusto o davanti ad una creazione live dei vignettisti di Prato per poi andare a fare la spesa al mercato secondo un percorso guidato prima del Brunch d’Autore o soffermarsi davanti agli Show Cooking e Food Session con dj.

E ancora, i laboratori per i bambini, FoodArt – il cibo come capolavoro in cui creare opere d’arte da gustare o Giochiamoci Prato con i suoi quiz e prove sensoriali, il Biscotto di Prato Live, show pastrying intorno a quello che con le Pesche di Prato,
rappresenta un unicum della pasticceria italiana di tradizione ottocentesca.

E ancora, le antiche ricette del convitto Dal 1700 a Gianburrasca con tanto di
merenda a base di pappa al pomodoro finale per poi passare a Cammina&Gusta, la cena itinerante per le vie di Prato come un vero insider dei sapori tra piatti e menu a tema e chiudere con Prato&Stelle, tirando a far mattina e colazione al forno.

E allora per vivere tutta l’atmosfera di una città fooding che ha fatto del gusto una chiave di lettura del buon vivere l’8, il 9 e il 10 giugno si resta a Prato.
eatPRATO è realizzato insieme a:

• Museo di Palazzo Pretorio
• Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato
• Museo del Tessuto di Prato
• Museo della Natura Morta di Poggio a Caiano

• i comuni di Cantagallo, Vaiano, Montemurlo, Vernio, Carmignano, Poggio a Caiano
• i consorzi Mortadella di Prato IGP; Biscotto di Prato; Gran Prato e Vino di Carmignano
• Camera di Commercio di Prato
• Cna Toscana Centro, Confartigianato Imprese Prato,
• Confcommercio Province Prato e Pistoia, Confesercenti Prato
• AIS Delegazione Prato
• Mercato Terra di Prato

• Trenitalia
• Cap Atolinee
• Conad
• Palestre Klab
• “PIN, Polo Universitario Città di Prato ” Corso di Web Marketing e Comunicazione”.
• Istituto Francesco Datini

EatPRATO ORARI 9.30-24.00 –

INFO 0574/24112
Per i nuovi eventi in programma STAY TUNED
INFO sull’evento su www.eatprato.it info turistiche www.pratoturismo.it
DISPONIBILITA’ DI FOTO scaricabili anche dal sito www.eatprato.it

Fonte: Ufficio Stampa
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili