Spettacoli Empoli

domenica 12 novembre 2017

‘Concerti di Sant’Andrea’, protagonista l’Orchestra Sinfonica di Sanremo diretta dal Maestro Villaret

orchestra_sinfonica_di_sanremo

Il secondo appuntamento con la rassegna musicale i “Concerti di Sant’Andrea”, organizzata dall’associazione Mons. Giovanni Cavini, giunta alla sua quarantatreesima edizione consecutiva, è in programma domenica 12 novembre, alle 16, nella Collegiata di S. Andrea, in collaborazione con il Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni.

Il concerto vedrà protagonista l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta dal Maestro Claude Villaret, che oltre ad offrirci l’esecuzione della struggente Sinfonia n. 8 “Incompiuta” di Franz Schubert, dialogherà nel Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra di Carl Maria von Weber, con la solista Clarissa Carafa, giovanissima pianista ligure, già affermata in numerosi concorsi. L’ingresso è gratuito.

PROGRAMMA MUSICALI –

M. SIMONI Ouverture (prima esecuzione assoluta)
C. M. v. WEBER Concerto n. 1 in do maggiore op. 11
F. SCHUBERT Sinfonia n. 8 in si minore “Incompiuta” D 759

IL MAESTRO CLAUDE VILLARET – Nato a Losanna, Claude Villaret ha studiato pianoforte e direzione d’orchestra ed è stato invitato a seguire l’attività di Bernard Haitink alla Euyo e alla Berliner Philharmoniker. Nel 1990, durante il suo soggiorno in Argentina, ha fondato la Giovane Orchestra dell’America Latina che ha diretto al Teatro Colon di Buenos Aires. Tornato in Europa, nel 1994 ha vinto il prestigioso Concorso dell’Accademia Musicale di Biel e successivamente stato invitato come direttore ospite alla South Bohemian Chamber Philharmonic. La sua carriera l’ha portato nelle principali città del mondo in famose sale da concerto ed ha collaborato con numerose orchestra in Inghilterra, Germania, Svizzera, Giappone, Austria, Brasile, Bulgaria, Repubblica Ceca, Italia, Romania, Ukraina, Argentina, Colombia, Cuba, Polonia, Grecia Turchia e Kazakhstan.
Ha tenuto numerose masterclass in Germania e Sud America ed è stato ospite in numerosi festival. Recentemente ha diretto La Bohème, Cosi fan tutte, Don Giovanni ed Il Trovatore. Nel 2013 ha realizzato un CD con l’Orchestra della Svizzera Italiana e un CD con la Royal Philharmonic Orchestra di Londra.

LA PIANISTA CLARISSA CARAFA – Dopo aver iniziato lo studio del pianoforte con Gianluigi Bruera ad Asti, Clarissa Carafa si è diplomata con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Genova nella classe di Marco Vincenzi; nello stesso anno ha conseguito brillantemente la maturità classica presso il Liceo “V. Alfieri” di Asti. In seguito ha frequentato il biennio specialistico con Marco Vincenzi, laureandosi con lode e menzione, e si è perfezionata con Andrea Lucchesini presso la Scuola di Musica di Fiesole. Dopo averla ascoltata, Maria Tipo si è espressa in termini molto lusinghieri nei suoi confronti.
Clarissa ha ottenuto premi in Concorsi internazionali ad Asti, Valsesia, Moncalieri e La Spezia. Si è esibita in recital e in trio in molte città italiane, da Torino a Lecce. Nel maggio 2015 ha debuttato con l’Orchestra del Conservatorio al Teatro Carlo Felice di Genova, eseguendo il Primo Concerto di Weber; nell’ottobre dello stesso anno – con l’Orchestra del Teatro – ha suonato il Concerto K 595 di Mozart, inaugurando la stagione sinfonica. È stata invitata per due anni consecutivi al Festival dei Due Mondi di Spoleto. Recentemente ha vinto la borsa di studio “Giuseppe Ponta” ed è stata selezionata per eseguire il Quarto Concerto di Beethoven e Genova e in Liguria. Attualmente prosegue gli studi a Basilea, sotto la guida di Filippo Gamba.

GLI ALTRI CONCERTI di SANT’ANDREA IN PROGRAMMA – Domenica 19 novembre ospiterà un duo dal carattere piuttosto insolito, ma incredibilmente duttile e dalle infinite possibilità coloristiche e timbriche: Umberto Cerini, alla consolle di un prezioso organo positivo, opera di raffinato artigianato della casa d’arte organaria “Chichi”, duetterà con il violoncellista Lucio Labella Danzi in pagine che spaziano dal frizzante barocco italiano, al tardo romanticismo francese.
Il concerto conclusivo della rassegna, domenica 26 novembre, come prevede la migliore tradizione, vedrà tra i protagonisti la storica Corale “Santa Cecilia”, accompagnata dall’Orchestra da Camera Fiorentina, diretta dalla bacchetta di Giuseppe Lanzetta, nell’esecuzione del Te Deum di Wolfgang Amadeus Mozart. In programma anche Le Quattro Stagioni, celeberrimo spartito del veneziano Antonio Vivaldi, con la concertazione del valente violinista empolese Damiano Tognetti.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Empoli
Calcola il percorso Mappa ingrandita

Eventi simili

22