Sagre e Feste Livorno

da venerdì 14 giugno 2019 a domenica 16 giugno 2019

Cacciucco Pride 2019. Festival gastronomico tra arte, musica e gare remiere

Il cacciucco, vero “orgoglio” della cucina labronica, piatto a base di pesce e dal sapore forte e intenso, torna per il quarto anno consecutivo ad essere celebrato in una tre giorni ( 14, 15 e 16 giugno) con il Festival “Cacciucco Pride” edizione 2019 promosso dal Comune di Livorno.

Il piatto tipico della cucina livornese sarà proposto in tutta la città: nei ristoranti, nelle piazze, in strada con apparecchiature dedicate, in versione take away , a bordo di battelli, al Mercato Centrale, al Mercato Ittico, all’Acquario di Livorno, in Fortezza Vecchia.

Tutto il territorio cittadino sarà coinvolto nel festival e non mancheranno occasioni per gustarsi un bel cacciucco nelle varie versioni, tradizionale e rivisitata, ma sempre rispettando criteri di qualità e di utilizzo dei prodotti del territorio.

Ci saranno cooking show, cooking lab per grandi e piccoli, concorsi on line, e tante altre iniziative legate al Re della manifestazione, in una Livorno che offrirà nei tre giorni di festival tutta la sua “livornesità”: gare remiere nei canali medicei ( si disputa la spettacolare Coppa Barontini 15 giugno) e feste sul lungomare per celebrare la riconferma anche quest’anno della Bandiera Blu simbolo di mare pulito (La Notte Blu incontra il Cacciucco 15 giugno).

Il programma : www.cacciuccopridelivorno.it

Quest’anno la manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, vedrà importanti novità tra cui la presenza di chef di altissimo livello e significative collaborazioni.
La Fortezza Vecchia sarà infatti uno dei poli di maggior attrazione, un vero “cacciucco di arti” in collaborazione con Made in Livorno, con la presenza di tre firme di eccellenza culinaria sul territorio: Michele Martinelli chef di teste coronate, la sushi chef Maddalena Ughi e la prestigiosa Scuola Tessieri; mentre al Mercato Centrale Luisanna Messeri, presenza fissa nella trasmissione di Rai 1 La prova del cuoco, dedicherà la serata del 14 giugno alla memoria di Luciano Zazzeri, recentemente scomparso, figura importante della storia della ristorazione italiana. La maestra di cucina realizzerà infatti la versione del cacciucco elaborata dallo stesso Zazzeri che sosteneva per la preparazione del piatto l’uso “ di tutti i pesci di mare, anche da pochi soldi, ma freschi e belli pieni”. E sempre al Mercato Centrale showcooking con il cuoco Federico Romano che preparerà la zuppa capraiese, versione “isolana” del nostro cacciucco.

Si riconferma per questa edizione il Cacciucco Contest, ovvero il concorso online per il “Miglior cacciucco fatto in casa” a cui tutti possono partecipare. Le tre migliori ricette esaminate da una apposita giuria saranno poi premiate al Mercato Centrale nella serata del 16 giugno nel corso di un evento animato da Tinto e Fede della trasmissione Decanter di radio 2.

Sarà riproposto anche il “Cacciucco Lab” ovvero il laboratorio interattivo di cucina all’interno della bellissima struttura dell’Acquario di Livorno. Promosso dalla stesso Acquario di Livorno insieme a Slow Food, Associazione Cuochi Livornesi e Fisar-delegazione di Livorno, l’iniziativa prevede nelle mattine di sabato e domenica 15 e 16 giugno un laboratorio in cui i partecipanti potranno imparare a cucinare il cacciucco secondo la ricetta tradizionale del Cacciucco 5C, ma in una chiave sostenibile, con abbinamento di vini. Al termine del laboratorio è prevista la degustazione finale del cacciucco preparato.
All’interno dello stesso Acquario per i più piccoli nella giornata del 14 viene riproposto i “Cacciucchini 5 C” ovvero un laboratorio dedicato ai bambini perché imparino ad apprezzare il piatto livornese preparato in maniera sostenibile. Avranno modo di conoscere la ricetta e i suoi ingredienti ma anche di riflettere in forma ludica sull’importanza della tutela dell’ambiente marino e dei suoi abitanti. Sarà occasione per presentare ai più piccoli anche il libro-gioco “Oggi cacciucco io”, edito da Sillabe Editore, in collaborazione con Slow Food Livorno e Fisar Delegazione Livorno.

Lo stesso libro-gioco sarà presentato ad una platea più vasta sabato sera (15 giugno ore 19.30) al Mercato Centrale. Il libro, come detto, è rivolto ai bambini che in modo ludico imparano la ricetta del cacciucco e la scelta dei pesci giusti da selezionare a seconda della stagione.

Domenica 16 giugno la 1à Marcia della Pace (dalla Madonna di Montenero alla Madonna dei Popoli) organizzata nell’ambito del progetto “Mattone del cuore” di Paolo Brosio, si inserirà nella programmazione del Cacciucco Pride all’interno del Cantiere Benetti. All’altezza della Madonna dei Popoli che campeggia sull’imboccatura del porto sarà infatti allestita, in collaborazione con il Comune di Livorno, un’area street food a servizio dei partecipanti della marcia dove si potrà gustare il cacciucco takeaway, l’originale formula del cacciucco servito in un cuore di pane (rosetta).

La sera di sabato 15 giugno a Livorno sarà anche Notte Blu per celebrare la riconferma delle bandiere blu che sventolano sulle nostre coste.
La Notte Blu incontra il Cacciucco, sarà il titolo del programma degli eventi in città che si intrecceranno a quelli del Festival proponendo un ricco carnet di iniziative. Per l’occasione saranno illuminati di blu il Mercato Centrale, il Cisternino di Città e il Gazebo della Terrazza Mascagni.

Lungo il suggestivo percorso dei Fossi Medicei si svolgerà , sempre la sera di sabato 15 giugno, la spettacolare gara remiera Coppa Barontini giunta alla 52^edizione, una regata a cronometro di circa 1000 metri che certamente regalerà grandi soddisfazioni alle nuove generazioni di vogatori e vogatrici livornesi.

Altre Francigene
Percorsi guidati a cura di ProLoco Livorno

In occasione dei tre giorni del Cacciucco Pride l’associazione Pro Loco Livorno organizza tre percorsi guidati che fanno capo al più ampio progetto “Via dei Navicelli”. Il progetto prevede un percorso che parte da Livorno, precisamente dalla Cripta di San Jacopo in Acquaviva , per arrivare ad Altopascio intersecandosi sulla via Francigena Europea. L’intento è valorizzare un itinerario che porti la via dei Navicelli e conseguentemente Livorno sulla Francigena.

Venerdì 14 giugno
Ore 08,15 ritrovo presso la Chiesa di S.Iacopo in Acquaviva e visita guidata della Cripta. Accompagnata da guida turistica che illustra la storia articolata e pittoresca del tratto di mare e dei famosi stabilimenti balneari del 900, cammineremo fino ad arrivare davanti i 4 Mori, dove ci imbarcheremo sul battello, per una suggestiva esperienza: la navigazione dei fossi di Livorno, la “Venezia”, quartiere antico e caratteristico ancora più vivo nei giorni di questa festa.
Il viaggio prosegue nel porto industriale dove grandi gru in ferro simili ad animali fantastici , banchine e navi mercantili ospitano migliaia di container colorati. I colori del porto tra i resti delle torri e altri manufatti antichi testimoni della presenza pisana e della vera essenza di Livorno. Lo sbarco sulla sponda dei canali ci introduce alla parte escursionistica della giornata. Capanni con i caratteristici retoni, fossi ricchi di specie ittiche e di avifauna ci guidano verso la periferia e l’antica viabilità fluviale dei Navicelli. La visita a ciò che un tempo era stato ospitale dei pellegrini che qui trovavano cure e ristoro nel cammino verso e Altopascio e la Francigena conclude la prima giornata.
Durata: circa 4 ore e 30 termine previsto 13
Rientro: con mezzi pubblici e/o propri
Contributo: € 35 non adatto a bambini inferiori ai 10 anni
Info e prenotazioni: 392.7697963 – 328.4671577

Sabato 15 giugno
Incontro di buon mattino (ore 08.30) davanti la statua dei 4 Mori, inizio itinerario con percorso a piedi lungo il Fosso reale, dove sarà illustrata la storia della città, i palazzi mercantili ottocenteschi, entreremo poi per una vista nello storico Mercato delle Vettovaglie, fra i più grandi d’Europa. Proseguiremo poi su piazza della Repubblica, fino a raggiungere il Cisternone, gioiello neoclassico italiano.
Verso le 10.30, terminata la parte di esperienza turistica si riprenderà quella escursionistica camminando lungo il Viale Carducci verso la periferia e attraverso un percorso che toccherà la via degli archi la Puzzolente e il Cisternino, la parte finale della camminata si svolgerà nella splendida cornice naturale della Tenuta Insuese , eccellenza agricola toscana per la ricerca e produzione dei grani antichi .
Durata: circa 2 ore termine previsto 12/ 12.30.
Rientro: con mezzi pubblici e/o propri
Contributo: € 25,gratuito bambini fino a 12 anni
Info e prenotazioni: 392.7697963 – 328.4671577 – 347.8019682

Domenica 16 giugno
Ritrovo ore 10 Parterre (Parco Pertini), parco pubblico della Livorno ottocentesco, passeggiata accompagnata da guida turistica alla scoperta della storia del grande viale Carducci, e della Stazione Centrale di Livorno del 1910 fino alle Terme del Corallo per una suggestiva visita.
Durata: circa 2 ore termine previsto 12/ 12.30.
Rientro: con mezzi pubblici e/o propri
Contributo: € 12,gratuito bambini fino a 12 anni
Info e prenotazioni: 392.7697963 – 347.8019682
Il rientro di ogni escursione è previsto in modo da rendere libero pomeriggio e sera per vivere il festival, il centro di Livorno, gli spettacoli e le delizie per il palato.

ASSOCIAZIONE COPPA BARONTINI

Il 15 giugno remi in acqua per la
52.a edizione della coppa Barontini

Livorno, 24 maggio 2019: La 52.a edizione della Coppa Barontini si svolgerà sabato 15 giugno, nel suggestivo percorso lungo i fossi del Pentagono del Buontalenti.

La manifestazione prenderà il via alle ore 21 con il 22° Trofeo Edda Fagni riservato alle gozzette a 4 remi e timoniere under 18 maschili e femminili, che quest’anno, per la prima volta, gareggeranno lo stesso giorno dei gozzi a 10 remi. Per i ragazzi parteciperanno: Venezia, Pontino San Marco, San Jacopo, Benci Centro, Borgo, Ardenza. Gli armi femminili saranno quelli delle cantine del San Jacopo e Benci Centro

Altra importante novità per gli equipaggi giovanili è rappresentata dal nuovo percorso della gara che ricalcherà la parte finale della Barontini. Non più, quindi, il percorso ad anello che si svolgeva nelle acque antistanti gli Scali delle Cantine, ma la partenza sarà da piazza Cavour con arrivo alla cantina del Pontino. Le gozzette, dunque, sfileranno davanti al Mercato, alla sezione nautica dell’Ovosodo, passeranno sotto il Voltone di piazza della Repubblica e poi si esibiranno nel “serrate finale” davanti al grande pubblico. Una regata a cronometro di circa 1000 metri che certamente regalerà grandi soddisfazioni alle nuove generazioni di vogatori e vogatrici.

L’avvio della gara a 10 remi è previsto intorno alle ore 22.30. A scendere in acqua per contendersi la coppa nel suggestivo percorso lungo i fossi del Pentagono del Buontalenti saranno gli armi storici: Ardenza (Ardenza-Antignano-Montenero-Quercianella), Benci Centro-Magenta, Borgo Cappuccini, vincitore delle due ultime edizioni della coppa, Labrone (Corea-Fiorentina-Shangai-Torretta), Pontino San Marco, Salviano (Salviano-Colline-Coteto-Stazione), San Jacopo-Fabbricotti e Venezia. Anche quest’anno il pubblico che interverrà alla manifestazione remiera potrà seguire la gara sullo schermo gigante posizionato sugli Scali delle Cantine oppure potrà tifare per il proprio armo seguendo la diretta Facebook sulla pagina della Coppa Barontini.

Torneranno, infatti, in azione i droni che nella scorsa edizione hanno permesso di seguire ogni attimo della gara con suggestive immagini delle imbarcazioni riprese lungo il percorso. Una novità che è stata particolarmente apprezzata dal pubblico e che sarà replicata grazie allo sforzo organizzativo del Comitato promotore della Barontini e al sostegno degli sponsor.

A corollario della manifestazione, venerdi 14 giugno si svolgerà la consueta iniziativa “Aspettando la Barontini” il cui programma è in fase di definizione.
Nei prossimi giorni tutte le news sulla gara saranno comunicate sulla pagina Facebook della Coppa Barontini.

Le iniziative all’Acquario di Livorno per Cacciucco Pride

Venerdì 14 Giugno
Attività “I Cacciucchini” per le scuole,
in occasione verrà presentato il libro-gioco “Oggi Cacciucco Io” con la presentazione del libro “Oggi Cacciucco io” edito da Sillabe-Costa Edutainment, da
un’idea del Dipartimento Didattico dell’Acquario di Livorno, con testi di Giovanni Raimondi, illustrazioni di Tommaso Heppensteinger e presentazione di Paolo Ciolli, in collaborazione con Slow Food Livorno

Sabato 15 e domenica 16 Giugno
un laboratorio interattivo di cucina del cacciucco 5C
Anche quest’anno l’Acquario di Livorno aderisce alla manifestazione “Cacciucco Pride”, riproponendo – dopo il successo registrato nelle precedenti edizioni – uno speciale laboratorio interattivo di cucina chiamato “CACCIUCCO LAB” in cui i partecipanti potranno imparare a cucinare il cacciucco secondo la ricetta tradizionale del Cacciucco 5C, ma in una chiave sostenibile nelle giornate di Sabato 15 e Domenica 16 Giugno presso l’Acquario di Livorno. Durante il corso di cucina sarà curato anche l’abbinamento con i vini e una degustazione finale del cacciucco preparato. Nella mattinata di venerdì 14 giugno, in occasione dell’attività per le scuole “I Cacciucchini 5C”, verrà presentato il libro-gioco “Oggi Cacciucco io”.

Venerdì 14 Giugno – Attività per le scuole e presentazione libro- gioco “Oggi Cacciucco io!” Edito da Sillabe e Costa Edutainment, il libro-gioco “Oggi Cacciucco io!” nasce da un’idea del Dipartimento Didattico dell’Acquario di Livorno, con testi di Giovanni Raimondi, illustrazioni di Tommaso Heppensteinger e presentazione di Paolo Ciolli, in collaborazione con Slow Food Livorno e Fisar Livorno. Oggi Cacciucco io! è un libro-gioco rivolto ai bambini (ma anche ai grandi!) nel quale sono illustrati in modo simpaticissimo e spiegati gli ingredienti/pesci con i quali viene creato uno dei piatti più tipici della cucina italiana e soprattutto di quella labronica, il Cacciucco. GIOVANNI RAIMONDI ACQUARIO DI LIVORNO racconta in 14 schede la storia e i segreti degli “ingredienti”
del Cacciucco tra cui gallinella, sciarrano, pesce prete, scorfano rosso, ghiozzo, coda di rospo, PAOLO CIOLLI offre ai lettori la storica ricetta di questo gustoso piatto, narrandone anche la sua origine storica. FIAMMA TOFANARI SLOW FOOD LIVORNO dedica un momento anche agli altri ingredienti del piatto come
pomodoro, aglio, peperoncino, ecc.

Fondazione Slow Food
per la Biodiversità
ONLUS
I 14 pesci/ingredienti diventano nel libro-gioco dei coloratissimi STICKERS che i bambini potranno attaccare nella PENTOLA finale “Cosa bolle in pentola?”, insegnando ai genitori la ricetta del Cacciucco e i pesci giusti da selezionare a seconda della stagione. Questo libro-gioco si sofferma infatti anche sul concetto della CUCINA SOSTENIBILE, per la salvaguardia delle specie marine e dell’ambiente. Purtroppo, a causa della forte richiesta di mercato, le risorse marine di tutto il mondo sono sovra sfruttate, determinando la diminuzione degli stock ittici pescabili; anche il mar Mediterraneo non ne è esente, per questo nasce l’idea di un libro che coniughi la nostra tradizione gastronomica ai criteri di stagionalità del pescato, per consentire la riproduzione delle specie utilizzate
senza dover rinunciare a questo piatto gustoso e ricco di omega 3. Massima attenzione viene data alla sostituzione del palombo, ingrediente storico, con altri pesci più facilmente reperibili, poiché come tutti gli squali necessita di tempi più lunghi di maturazione sessuale ed una pesca eccesiva potrebbe causarne il
rischio di estinzione.

Da segnalare anche l’iniziativa benefica del libro: una parte del ricavato delle vendite sarà devoluto alla “Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus”. Costo del libro “Oggi Cacciucco io!” € 6,90 cad. Per le scuole, I Cacciucchini 5C – Venerdì 14 Giugno Realizzata sempre in collaborazione con Slow Food Livorno e con il contributo artistico e grafico di Tommaso Eppesteingher, è l’iniziativa “I Cacciucchini 5C” che si terrà nella mattinata di venerdì 14 giugno e dedicata agli alunni di tre classi dei 5 anni di alcune scuole materne della città di Livorno, affinché imparino ad apprezzare il nostro piatto tradizionale preparato in maniera sostenibile.

I piccoli partecipanti saranno impegnati in un simpatico gioco a squadre durante il quale avranno modo di conoscere la ricetta del vero Cacciucco 5C ed i suoi ingredienti ma anche di riflettere sull’importanza della tutela dell’ambiente marino e dei suoi abitanti. Al termine, un girotondo dell’amicizia ed una
sorpresa per tutti i partecipanti.

Per questo primo evento, si è riservato l’iscrizione all’iniziativa agli alunni di tre classi di cinque anni di alcune scuole materne cittadine. La partecipazione è gratuita ed ad invito. L’attività si svolgerà venerdì 14 Giugno 2019 dalle ore 8.30 alle ore 11.00 presso la Sala Panoramica dell’Acquario di Livorno. In quest’occasione verrà presentato il libro-gioco “Oggi Cacciucco io!”

Sabato 15 e Domenica 16 Giugno – Laboratorio di cucina di Cacciucco 5C
Si chiama Cacciucco Lab ed è un vero e proprio laboratorio interattivo, con lavorazione del pesce, cottura, degustazione finale e visita guidata alle vasche espositive. Un corso di cucina intensivo per imparare la preparazione del vero cacciucco 5C e anche come abbinarlo al vino più indicato. Questo
speciale laboratorio interattivo “Cacciucco Lab” nasce dalla ormai consolidata collaborazione tra Acquario di Livorno, Slowfood Livorno, Associazione Cuochi Livornesi e Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori) Delegazione di Livorno, con il contributo tecnico di Podere San Michele (San Vincenzo) per il vino ALLODIO IGT Toscana Rosso 2015, e di Tenuta Bellavista Insuese per il pane.

Uno chef dell’Associazione Cuochi Livornesi introdurrà i partecipanti alla preparazione del piatto più famoso della tradizione culinaria di Livorno. Dalla preparazione del pesce, alla sua cottura e all’utilizzo degli altri ingredienti, come il pane gentilmente offerto da Tenuta Bellavista Insuese, realizzato con
Farina di Grani Antichi Bio aziendali, macinati a pietra, e lievito madre, che caratterizzano un Cacciucco 5 C, riproposto in chiave sostenibile. Quest’anno anche in versione gluten free.

Il laboratorio si
svolgerà nei locali dell’Acquario, dove i partecipanti al laboratorio avranno anche l’occasione di fare una visita accompagnata del percorso espositivo della struttura, assieme ad una guida biologa che illustrerà i temi del consumo ittico consapevole e della stagionalità del pesce.
La visita sarà possibile anche ai loro accompagnatori, al prezzo speciale di 12 euro a persona. Dopo la visita guidata, i partecipanti al laboratorio torneranno in cucina per assaggiare ciò che avranno preparato durante il laboratorio, con la proposta di Fisar Delegazione di Livorno di un vino perfetto in
abbinamento e gentilmente offerto da Podere San Michele di San Vincenzo.

Il corso, che si svolgerà sia sabato 15 Giugno che domenica 16 Giugno dalle 10,30 alle 14.00 circa, avrà un costo di 35 euro a persona (30 euro per gli iscritti Slowfood, Fisar e ACL). Gli organizzatori, per ragioni logistiche, hanno previsto un numero minimo di 10 iscritti e massimo di 20 iscritti. Tutti gli interessati potranno fare richiesta di partecipazione entro venerdì 7 giugno, inviando una mail slowfoodlivorno@gmail.com o telefonando a 328/9693680 (laboratorio confermato al raggiungimento del numero minimo di 10 persone partecipanti).

La prenotazione, dopo la verifica della disponibilità dei posti, verrà però confermata soltanto dopo il ricevimento del bonifico bancario a favore dell’Associazione Slowfood Condotta di Livorno. IBAN: IT97L0503413903000000001163

Prenotazioni e info: slowfoodlivorno@gmail.com Tel. 3289693680

Cacciucco Pride 2019

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili