Sagre e Feste Casole d'Elsa

da venerdì 10 maggio 2019 a lunedì 13 maggio 2019

Aspettando il Giro d’Italia, il week-end del Terre di Casole Bike Hub tra bici, libri ed enogastronomia

Il Terre di Casole Bike Hub celebra il passaggio del Giro d’Italia nel proprio territorio con una serie di iniziative e attività legate alla bicicletta e all’oramai noto leit motiv che lo contraddistingue Bike Eat Live, dove la bicicletta è strettamente legata al territorio ed allo stile di vita.

Il passaggio del Giro d’Italia il 13 maggio sarà la conclusione perfetta per la tre giorni de La Tripla, evento gravel autogestito che vedrà l’alternarsi di percorsi su strade bianche di diversa lunghezza, presentazione di libri, aperitivi musicali e tante attività per gli accompagnatori non ciclisti che preferiranno scoprire il territorio con una escursione a piedi o un laboratorio pratico.

Gravel la nuova ciclosofia
La Tripla a Casole d’Elsa dal 10 al 12 maggio 2019
La Tripla è il nome deciso da chi in bicicletta sul territorio ci va e ci lavora da anni come guide turistiche e ciclistiche e le ragioni di questa scelta trovano le seguenti spiegazioni.
– La Tripla perchè tre eventi che si terranno ogni anno “La Tripla”, il “Grandtour della Val di Merse” e “Casole d’Argento”. Tre eventi che permettono di scoprire una Toscana più nascosta. La prima nominata appunto La Tripla è una tre giorni di Gravel con partenza ed arrivo a Casole d’Elsa, la seconda una ciclo-turistica che ripercorre il Grand Tour della Val di Merse percorso permanentemente segnalato e che permette di scoprire tutte le aziende agricole con degustazioni, workshop e assaggi. La terza è una Gravel di tre giorni in linea con partenza da Casole d’Elsa ed arrivo sulla costa tirrenica attraversando parte della Toscana.
– La Tripla perché tre sono le tracce che vengono proposte per raccontare tre volti della Toscana.
– La Tripla perchè a volte non farebbe male averla a disposizione sulle nostre bici nei momenti più impegnativi.
Venerdì 10 maggio si partirà alla volta delle colline del Chianti Classico con un paesaggio caratterizzato dai castelli e dai vigneti di uno dei vini più famosi al mondo. Tante sono le perle che si potranno scoprire, tra cui Abbadia a Isola, Monteriggioni, Castellina. Due le tracce fornite, la prima di 110km con un dislivello positivo di 1950m ed una seconda di 90km +1450m.

Sabato 11 la traccia Vi porterà a scoprire le Crete Senesi, una continuo sali e scendi in un paesaggio dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco. Tutto questo non prima di aver attraversato i boschi della Montagnola Senese. Una traccia di 170km ed un dislivello di 3150m. Ci sarà un’opzione più facile di 105km +1.850m.

Domenica 12 si scoprirà una Toscana sconosciuta ai più, attraversando le riserve naturali, le colline volterrane già popolate dagli etruschi ed il Larderello con i soffioni sfruttati oggi per creare energia green. Una traccia 108km con un dislivello d 2.750m.

Tutte le tracce possono essere percorse con la bici Gravel ma anche Mtb e bici elettriche. Il fondo stradale sarà asfaltato, evitando le strade più trafficate, sterrato ed alcuni brevi tratti di sentieri o carreggiate di bosco. Alla portata di tutti anche se ci sono tratti con pendenze che superano il 12%.

Aspettando il Giro d’Italia

Casole d’Elsa aspetta e celebra il Giro d’Italia inaugurando due sculture dedicate alla bicicletta.
La prima intitolata a Gino Bartali ideata da Duccio Santini e realizzata e donata da Luca Ferrini, la seconda ‘Pedalare verso la bellezza’con ideata da Giampiero Muzzi e realizzata e donata da Cappellini Alessandro.

Infine gli appuntamenti con la cultura e con il binomio libro e bicicletta.
La presentazione di due libri, direttamente dagli autori e dai protagonisti di tali pagine , è per raccontare il mondo della bicicletta da due punti di vista paralleli , vissuta come viaggio vissuta come competizione e sport.

Sabato 11 alle ore 18.30 al Centro Congressi di Casole d’Elsa Andrea Ferraretto ci presenterà alcuni dei 25 itinerari raccontati in LentaMente, il suo ultimo libro edito da Orme.
LentaMente, è un libro di carta che porta verso nuovi viaggi e racconti, per scoprire l’Italia più piccola, quella da camminare e pedalare con calma, soffermandosi ad ammirare i paesaggi e le storie. È un invito sussurrato a sollevarci dal divano, lasciare a casa i pensieri cattivi, infilare nello zaino una giacca leggera e un vecchio quaderno, indossare scarpe comode e cominciare a camminare, alla ricerca della bellezza delle grandi e piccole cose, lontane e vicine.

Andrea Ferraretto, viaggiatore per natura, economista per formazione, giornalista per caso.
Per questo si definisce un ottimista molto ben informato, perché viaggiare, frequentare i luoghi, vedere le cose e ascoltare le persone rappresenta una fonte inesauribile di curiosità.

La passione per l’ambiente e la cura del bene comune, con il tempo, è diventata una professione. Viaggiare è l’occasione per conoscere e descrivere le esperienze concrete che vedono, ogni giorno, guardaparco, contadini, guide, innovare l’idea di manutenzione delle risorse naturali, del paesaggio e della biodiversità.
Dal 2013 collabora con La Stampa Tuttogreen. Nel 2015 il libro Viaggio Naturali (Depakaging) riporta, su carta, alcuni itinerari scritti per l’edizione digitale. Nel 2018 pubblica LentaMente (Orme) con 25 itinerari alla scoperta dell’Italia più piccola.

Domenica 12 alle ore 19.30 al Centro Congressi di Casole d’Elsa il CT della Nazionale Italiana di Ciclismo Davide Cassani presenterà al pubblico il suo libro ‘Le Salite più belle d’Italia’ edito da Rizzoli.

Cittadini, ciclisti e appassionati avranno il piacere di incontrare e ascoltare colui che il ciclismo l’ha vissuto da protagonista e tutt’ora lo vive e lo promuove anche sensibilizzando la sicurezza su strada ed il coinvolgimento giovanile con il Giro d’Italia Under 23.
Davide Cassani ex ciclista professionista oggi CT della Nazionale di Ciclismo Italiana è anche giornalista sportivo ed è certamente la figura che meglio può rappresentare il mondo legato alla bicicletta, sia esso quello competitivo o quello riguardante la valorizzazione territoriale ed il cicloturismo.

Il libro fa trattenere il fiato nel ripercorrere quelle bellissime quindici salite che hanno fatto la storia del ciclismo in Italia. Al tempo stesso regala emozioni anche a chi non le ha percorse pedalando ma sa apprezzare la bellezza e le sensazioni descritte,
rimanendo affascinati dai ricordi di eroismo e fatica.
La bicicletta una passione che unisce ciclisti e cicloamatori.

‘Ormai è fatta. La vetta è lì, a due passi, o meglio a quattro pedalate. Anche le pendenze sono leggermente meno ostili. Ultimo tornante, la cima. Mi manca il fiato. Per la fatica, per l’abitudine, per la bellezza del panorama. Quassù non c’è nulla, ma alla fine c’è tutto quel che mi serve per emozionarmi, come succede ogni volta che conquisto un vetta, una strada, una bicicletta, tante montagne che mi abbracciano a due passi dal cielo’

La promozione turistica del territorio, scoprirlo in maniera lenta e trasmettere la passione anche e soprattutto ai più piccoli sono alcuni degli obiettivi di questo evento. Il Terre di Casole Bike Hub mette a disposizione tutta una serie di sevizi volti a mettere a proprio agio il ciclista che vuole scoprire il territorio, partendo da un’accoglienza attenta, alla sensibilizzazione degli automobilisti nel rispetto dei ciclisti, alla creazione di percorsi.
Il progetto più ambizioso è però quello di creare una scuola di mtb per i più piccoli, creando l’occasione per sviluppare una passione in sicurezza.

Il programma completo per ciclisti e accompagnatori sarà disponibilie sulla pafiga facebook
it-it.facebook.com/terredicasolebikehub/

TERRE DI CASOLE BIKE HB
www.terredicasolebikehub.it

Museo Civico Archeologico e della Collegiata

e Ufficio Turistico
Piazza della Libertà, 5
53031 Casole d’Elsa (SI)
Tel. 0577/948705
e-mail: museo@casole.it; uff_turistico@casole.it
www.casole.it – facebook: Museo di Casole e Ufficio Turistico

Orari di apertura
Dalla domenica delle Palme al 1° novembre – aperto tutti i giorni
dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.00.
Dal 2 novembre alla domenica delle Palme – aperto sabato, domenica e festivi
dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 17.30
Chiuso il mercoledì (se non festivo)
Chiuso il 25 dicembre e 1° gennaio

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili