Cultura Pontassieve

da giovedì 20 dicembre 2018 a lunedì 14 gennaio 2019

Arte e Rilievo mostra di Vieri Degl’Innocenti

Si inaugura giovedì 20 dicembre alle ore 17 in Sala delle Eroine a Pontassieve la mostra “Arte e rilievo” di Vieri Degl’Innocenti, giovane artista di Molino del Piano alla sua prima vera mostra personale. Una pittura, quella di Vieri, non figurativa, ma ricca di colori e sfumature con forme primordiali e macchie solari che si rincorrono dando forma a creazioni molto personali, realizzate utilizzando tecniche e materiali diversi, spesso inusuali. In lui si apprezzano in maniera particolare l’accostamento e la vivacità dei colori, e, al tempo stesso il contrasto tra la delicatezza e la violenza delle forme in altorilievo che quasi sempre sono presenti e caratterizzano le sue opere.

La mostra sarà visitabile fino al 14 gennaio 2019 negli orari di apertura del Palazzo Comunale.

Biografia: Vieri Degl’Innocenti nasce a Bagno a Ripoli (FI) nel 1987. Cresce a Molino del Piano (Pontassieve), sua terra indiscussa e amata ancora oggi dopo oltre trent’anni di vita. E’ il giardino il suo studio dove realizza le sue prime opere con vernici a spruzzo, colle e silicone. Pannelli di tutti i materiali con colori, forme e idee tutte sue. È la mamma che lo incoraggia a frequentare il Liceo Artistico dove Vieri coltiva la passione per la pittura e la scultura, sia per esigenze scolastiche, ma soprattutto per soddisfazione personale. Durante gli anni del Liceo apprende tecniche che lo aiutano a rappresentare emozioni fatte appunto di colori e forme; le regole non sono il suo forte, ha un’ispirazione, talvolta inaspettata, ma sempre totalmente libera che lo porta a creare opere senza tempo né tema, alle quali solo a posteriori fornisce il titolo, una volta approfondito nel suo intimo il significato. La sua tecnica si è evoluta nel tempo. Prima erano solo bombolette a spruzzo, poi è arrivato il silicone, con le sue immagini forti, alle quali l’osservatore non può altro che cercare di dare un significato. Vieri è orientato al futuro. Sperimentare nuove tecniche lo affascina e lo motiva. Ritornerà al cavalletto, alla tavolozza e a tecniche più tradizionali? Per ora ci piace pensare che continui sulla sua strada fatta di opere esclusive, in uno stile, il suo, incredibilmente indefinibile.

Arte in rilievo Mostra Vieri

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili