Cultura Prato

da sabato 18 maggio 2019 a sabato 25 maggio 2019

Amico Museo: un weekend è tutto per le Case della Memoria Porte aperte anche per la Notte dei Musei in tutta la Toscana

Un evento nell’evento che vede le Case della Memoria aprire le porte per La Notte dei Musei e offrire al pubblico iniziative speciali. Succede grazie alla 18ª edizione di Amico Museo, iniziativa di valorizzazione museale promossa dalla Regione Toscana in programma dal 10 maggio al 2 giugno che quest’anno è dedicata a “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”. Un tema in linea con la Giornata Internazionale dei Musei ICOM (18 maggio).

La vera novità è che quest’anno Amico Museo propone un evento nell’evento: due giorni, il 18 e 19 maggio, dedicati interamente alle aperture straordinarie delle Case della Memoria che proporranno ai visitatori eventi, iniziative e visite guidate, declinati in due proposte tematiche: “Leonardo da Vinci, genio creativo” e “Il museo creativo: dalla tradizione al futuro”. Nell’ambito di Amico museo 2019 si tiene anche “La Notte dei musei” che si svolgerà in tutta Europa il 18 maggio, e prevede l’ingresso gratuito e l’apertura garantita del museo dalle ore 21 alle ore 23.

«Ringraziamo la Regione Toscana, settore Patrimonio Culturale, Siti Unesco, Arte Contemporanea, Memoria, per questa straordinaria proposta – commentano Adriano Rigoli e Marco Capaccioli, presidente e vicepresidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria -. Un evento ad hoc per le Case della Memoria nell’ambito di Amico Museo rappresenta per noi un bellissimo risultato. Per questo abbiamo pensato di invitare tutte le case socie, non solo quelle toscane, a prendere parte all’iniziativa, per portarla “oltre confine” e proporre un calendario di eventi ancor più completo e strutturato». In accordo con la Regione Toscana, settore Patrimonio Culturale, Siti Unesco, Arte Contemporanea, Memoria l’Associazione Nazionale ha infatti esteso l’invito a tutte le case museo della rete in Italia: così all’iniziativa parteciperanno anche diverse case a livello nazionale.

Ecco quindi il programma delle iniziative nelle Case della Memoria che hanno aderito.

Il Museo Casa Carducci di Santa Maria a Monte (Pisa), propone, per sabato 18 maggio (ore 17), “Casa Carducci in cuffia”, con la presentazione di una guida multimediale del Museo e degli altri monumenti del centro storico di Santa Maria a Monte, a cura dei ragazzi delle classi IIIA e IIIC dell’Istituto Comprensivo “Carducci” del Capoluogo. Al Museo della vita e del lavoro della Maremma Settentrionale, ospitato nella Villa Guerrazzi di Cecina (LI) giovedì 16 maggio si terrà la conferenza a cura di Alice Antonelli “Da Icaro a Odysseus” genio creativo e ingegno umano (inizio ore 18).

La Casa della Memoria di Agnolo Firenzuola – Museo della Badia di Vaiano (Prato) mette in calendario per sabato 18 maggio, alle ore 21.30, una visita guidata, aderendo così alla due giorni dedicata alle Case della Memoria e alla Notte dei Musei.

Casa Leonetto Tintori di Figline (Prato) per sabato 25 maggio (ritrovo alle 10) mette in calendario “Elena e Leonetto, una storia bella”. Una visita guidata alla scoperta di due personalità affascinanti che hanno caratterizzato la vita artistica pratese dell’intero ‘900. Attraverso la visione della loro casa, dei loro oggetti personali e delle loro produzioni artistiche si ricostruiranno le loro vicende umane e professionali che hanno spesso incrociato, nel secolo scorso, le vite di personaggi di fama mondiale.

Domenica 19 maggio è invece in programma una giornata di festa a Barga (LU), tutta dedicata a Giovanni Pascoli e alla casa di Castelvecchio. Si partirà alle 10.30 da piazza Pascoli (Barga) per l’iscrizione alla passeggiata per Casa Pascoli e l’acquisto del ticket per il percorso gastronomico; alle 12.30, nel Giardino di Casa Pascoli (località Caprona 6 Castelvecchio Pascoli), si terrà il pranzo contadino degli antichi sapori seguito, a partire dalle 14.30, dal concerto degli ottoni di Castiglione di Garfagnana. E ancora le letture popolari e di poesie a cura del gruppo La Muffrina, animazione e giochi del passato con il gruppo Scout di Borgo a Mozzano e le immancabili letture Pascoliane. Sabato 18 maggio, per “La Notte dei Musei”, ecco anche “Una sera a casa del poeta”, visita guidata in notturna alla Casa Museo dalle 21 alle 23.

Sempre per la notte dei Musei, la Fondazione Primo Conti di Fiesole (FI) propone “Il Museo creativo: dalla tradizione al futuro” con visita guidata e il laboratorio creativo “Creo il mio segnalibro” per bambini e ragazzi, mentre al Museo Casa di Giotto a Vespignano di Vicchio (FI) dalle 21 alle 23 sarà possibile prendere parte a laboratori “di tutte le arti” e si terrà un’esposizione “notturna” di opere.

Ma si potrà passare anche “Una notte al Museo Leonardiano” a Vinci (FI), una preziosa occasione per scoprire la collezione e ammirare il celebre disegno “Paesaggio 8P” fulcro della mostra “Leonardo da Vinci. Alle origini del Genio”. Sempre a Vinci, domenica 26 maggio, alle 16 e alle 18, si terrà il laboratorio didattico “Il paesaggio del Genio”, grazie al i bambini potranno approfondire gli elementi naturali presenti nel celebre disegno “Paesaggio con fiume” esposto al Museo in occasione delle Celebrazioni del 2019. Mentre i bambini svolgono il laboratorio i genitori possono visitare la mostra a prezzo scontato.

Anche la Casa Natale di Michelangelo Buonarroti a Caprese Michelangelo (AR) sarà aperta gratuitamente (ore 21-23) e ospiterà lo spettacolo su Michelangelo Buonarroti “Non finito” di e con Tommaso Brogini. Un dialogo tra pittura, danza e musica ripercorrerà l’arte e la poetica del grande artista.

Il Museo Puccini di Lucca propone per sabato 18 visite guidate gratuite alle 21, 22, 23 per gruppi di massimo 20 persone e fino al 2 giugno mette in calendario la mostra fotografica “Scorci, particolari e suggestioni della Casa natale del grande Maestro”, realizzata dalla Fondazione Giacomo Puccini all’interno della Torre Guinigi a Lucca; una presentazione della Casa Natale del Maestro Giacomo Puccini attraverso immagini e scatti fotografici realizzati all’interno del museo di Corte San Lorenzo. Inoltre, il pomeriggio del 1° giugno apre eccezionalmente al pubblico la Villa Puccini di Viareggio.

Il 1° giugno (ore 16.30) alla Casa Natale di Giosuè Carducci a Valdicastello (Pietrasanta, LU) “Omaggio al Poeta. Canto e Arte a Casa Carducci”: la Corale di Santa Felicita di Valdicastello si esibirà nell’Ave Maria di Giosuè Carducci tratta dall’Ode “La Chiesa di Polenta” su musica di Michele Pachner ed altri brani. Verrà poi presentata la mostra “Il verso dell’arte” di Michele Bertellotti all’interno della casa con opere d’arte contemporanea ispirate alle parole del Poeta.

Tante le iniziative proposte dalla Casa Museo Ivan Bruschi di Arezzo: mercoledì 15 maggio inizio (ore 17.30) ecco la conferenza “Alla ricerca di Andrea del Verrocchio pittore”; sabato 18 (dalle 18.30 alle 21) spazio a “La Città dei Lettori”con Francesco Montanari che leggerà “Una vita Violenta” di Pier Paolo Pasolini (introduzione inedita di Francesco Pacifico), mentre dalle 18.30 saranno organizzate visite guidate alla collezione del grande antiquario Ivan Bruschi custodite nell’omonima Casa Museo; domenica 19 maggio il Concerto dell’Orchestra Suzuki della Scuola di Musica Le 7 Note (ore 16.30).

La Casa Museo Sigfrido Bartolini di Pistoia propone per sabato 18 e domenica 19 maggio (9.30-13 e15-19) “Idee pazze e stupende: quel che permane e quel che si trasforma”: visite guidate su prenotazione telefonica all’archivio di Sigfrido, l’hub che connette la ricchezza della sua opera artistica e letteraria con le nuove pratiche tecnologiche.

Fuori Toscana, in occasione della Notte dei musei, sarà aperto dalle 21 alle 23 il Museo Casa Francesco Baracca di Lugo (RA), appena entrato a far parte dell’Associazione Nazionale Case della Memoria, che aprirà al pubblico anche sabato 18 e domenica 19 maggio. La Casa Bendandi di Faenza ha invece in calendario tre iniziative sul tema “La scienza e la porta accanto”, dove la “scienza” ha sede a Casa Bendandi, in via Manara 17, e la “porta accanto” è quella al civico 28. In particolare, il 18 maggio (ore 20) ecco una degustazione abbinata alla visita di casa Bendandi e il 19 maggio (ore 10) colazione e proiezione di un filmato nella casa Museo. Inoltre, fino al 18 maggio, Casa Bendandi organizza al Palazzo delle esposizioni di Faenza la mostra “1969-2019: Terra chiama Luna” che celebra i 50 anni dell’allunaggio tra arte e scienza.

Dalla Sicilia, Casa Cuseni di Taormina partecipa con la Museum Week (13-19 maggio), curata da Francesco Spadaro. In programma un tour del museo con particolare attenzione al ruolo che la scrittrice Daphne Phelps, nipote di Robert H. Kitson, ha avuto nel preservare un bene monumentale così importante come Casa Cuseni in un’epoca in cui il ruolo delle donne nella Società Siciliana era ancora, sotto il profilo professionale e dirigenziale, marginale. A Saluzzo (CN), comune entrato a far parte del circuito delle Case della Memoria con le Casa di Silvio Pellico, Casa Cavassa e Villa Radicati, sarà di scena Start, un festival in grado di mettere sotto i riflettori l’unicità della tradizione artistica e artigiana di Saluzzo cresciuta attraverso l’utilizzo delle risorse locali e che ha saputo interpretare e generare nuove opportunità, nuove evoluzioni, e nuove prospettive.

Villa Silvia Carducci a Cesena, partecipa al week end di eventi del 18 e 19 maggio con la presentazione di una nuova acquisizione, un testo originale del 1897 contenente l’Ode alla Chiesa di Polenta, poesia scritta da Giosuè Carducci durante il suo primo soggiorno in Villa e dedicata all’omonima chiesetta romanica. In programma, visita guidata gratuita alla Camera del Carducci, al Salotto della Contessa e al Museo Musicalia e lettura della poesia sulla terrazza del poeta. Saranno inoltre svelate storia e curiosità legate alla Chiesa e al suo restauro.

Anche la Pro Loco di Terra del Sole (FC), aderisce ai due giorni: il 18 con il convegno “L’anno delle democrazie, la Romagna Toscana tra la Repubblica Romana e il Governo Guerrazzi” (ore 9.30 nel salone dei Commissari in Palazzo Pretorio sede del Museo) e l’inaugurazione della mostra di cimeli storici e documenti del periodo della Repubblica Romana e il Governo provvisorio Toscano (ore 12.15 sala mostre del Museo dell’Uomo e dell’Ambiente). Dalle ore 21 alle ore 23 apertura straordinaria del museo per con la sala della cucina, allestita a festa e illuminata, per l’occasione, con lampade a petrolio e candele. Il 19, apertura mostra e museo dalle ore 10 alle 12.30 e dalle ore 15 alle 18.30.

Infine, per la Notte dei Musei del 18 maggio, appuntamento anche al Parco Poesia Pascoli di San Mauro Pascoli (FC) con visita guidata al Museo Casa Pascoli, aperitivo a Villa Torlonia e visita guidata al Museo Multimediale. Il parco, infatti, unisce idealmente i due luoghi del ricordo e della poesia di Giovanni Pascoli: la casa natale del poeta, oggi Museo Casa Pascoli e Villa Torlonia (la Torre) dove ha sede un museo multimediale dedicato alla poesia di Giovanni Pascoli grazie a scenografie digitali, videomapping, giochi di suoni e parole.

Si ricorda che alcune iniziative sono su prenotazione.

Per maggiori dettagli relativi agli eventi in Toscana: www.regione.toscana.it/-/amico-museo-2019

Per gli eventi fuori Toscana: www.casedellamemoria.it, pagina FB Associazione Nazionale CASE DELLA MEMORIA

Associazione Nazionale Case della Memoria
L’Associazione Nazionale Case della Memoria mette in rete 72 case museo in 12 regioni italiane (Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna) che hanno deciso di lavorare insieme a progetti comuni e per promuovere questa forma museale in maniera più incisiva anche in Italia.

Abitazioni legate a tanti personaggi della cultura italiana: Giotto, Giovanni Boccaccio, Francesco Datini, Leonardo da Vinci, Niccolò Machiavelli, Francesco Cavassa e Emanuele Tapparelli d’Azeglio, Agnolo Firenzuola, Pontormo, Benvenuto Cellini, Filippo Sassetti, Lorenzo Bartolini, Silvio Pellico, John Keats e Percy Bysshe Shelley, Francesco Guerrazzi, Giuseppe Verdi, Elizabeth Barrett e Robert Browning, Pellegrino Artusi, Corrado Arezzo de Spucches e Gaetan Combes de Lestrade, Giosuè Carducci, Sidney Sonnino, Giovanni Pascoli, Giacomo Puccini, Ferruccio Busoni, Maria Montessori, Enrico Caruso, Giorgio e Isa de Chirico, Antonio Gramsci, Raffaele Bendandi, Piero Bargellini, Enzo Ferrari, Primo Conti, Leonetto Tintori e Elena Berruti, Indro Montanelli, Italo Zetti, Ivan Bruschi, Ilario Fioravanti, Goffredo Parise, Barbara Marini Clarelli e Francesco Santi, Loris Jacopo Bononi, Giorgio Morandi, Sigfrido Bartolini, Venturino Venturi, Luciano Pavarotti, Robert Hawthorn Kitson con Frank William Brangwyn e Daphne Phelps, Elémire Zolla, Toti Scialoja e Gabriella Drudi, Gabriele D’Annunzio (il Vittoriale degli Italiani), Papa Clemente XII, Giacinto Scelsi e Giulio Turci, Filadelfo e Nera Simi, Secondo Casadei, Carlo Levi, Domenico Aiello e Michele Tedesco, Marino Moretti, Augusto e Anna Maria Radicati, Mauro Giuliani, Carlo Mattioli, Michelangelo Buonarroti, Sofia ed Emanuele Cacherano, Michele De Napoli, Aurelio Saffi, Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, Francesco Messina e con il Cimitero di Porta a Pinti (cosiddetto Cimitero degli Inglesi) e il Cimitero degli Allori a Firenze e la Casa della Memoria di Milano.

L’Associazione Nazionale Case della Memoria è in Italia l’unica rete museale di case museo di personaggi illustri a livello nazionale, partecipa alla Conferenza Permanente delle Associazioni Museali Italiane di ICOM Italia ed è “istituzione cooperante” del Programma UNESCO “Memory of the World” (sottocomitato Educazione e Ricerca).

Informazioni: www.casedellamemoria.it

Capaccioli e Rigoli

Fonte: Ufficio Stampa

Eventi simili